Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Mazda ritorna al profitto nel 2013


Mazda ritorna al profitto nel 2013
02/05/2013, 12:03

. Mazda Motor Corporation ha chiuso in utile l’anno fiscale 2013 – che si è concluso il 31 Marzo scorso – sostenuto dal grande successo di Mazda CX-5, lanciata all’inizio del 2012, e della nuova Mazda6 la cui commercializzazione è iniziata verso la fine dell’anno fiscale. Anche in Europa ci sono stati notevoli miglioramenti per la Compagnia, nonostante il proseguimento della stagnazione del mercato vetture.

 

Il fatturato globale e gli utili hanno superato le cifre dell’anno precedente da tutti i punti di vista, dal momento che il profitto è aumentato dell’8,5% raggiungendo la cifra di €18.4 miliardi e il risultato operativo è salito a €449 milioni, con un miglioramento di  €772 milioni. L’utile netto della Compagnia è stato di €286 milioni, contro una perdita di €898 milioni nell’anno Fiscale 2012.

 

Il volume complessivo delle vendite è rimasto praticamente invariato - 1.24 milioni di unità – e il CX-5 hasuperato in maniera significativa le migliori aspettative con ben 200.000 unità vendute in tutto il mondo. Come risultato, Mazda ha rafforzato la capacità produttiva del suo SUV compatto, il primo modello ad offrire la gamma completa della Tecnologia SKYACTIV e del tema di design “KODO – Soul of Motion”, per arrivare a 240.000 unità. Anche le vendite della nuova Mazda6, il secondo modello SKYACTIV, sono state molto incoraggianti nei mercati nei quali questo modello è stato già lanciato. E l’acclamato motore diesel SKYACTIV-D si è dimostrato molto popolare soprattutto tra gli acquirenti di questi due modelli, con un buon 70% di preferenze a favore degli straordinari motori diesel Mazda.

 

La quota di Mazda nel mercato Europeo è rimasta stabile, in conseguenza della diminuzione delle vendite, riflettendo la debolezza perdurante del mercato complessivo. Nonostante ciò, Mazda ha visto un sostanziale miglioramento nella seconda parte dell’anno, con l’aumento delle vendite in Europa** del 4.7% rispetto alla prima metà dell’anno, superando il mercato e aumentando la sua quota raggiungendo l’1,1%. Il trend ha visto un ulteriore slancio nell’ultimo quarto, nel quale le vendite Mazda in Europa  sono state di pari a 39.804 vetture, più del 50% rispetto al trimestre precedente e dell’1.7% se confrontate con lo stesso periodo dello scorso anno. E questo risultato è stato raggiunto in un momento in cui il mercato vetture Europeo ha visto una contrazione di quasi il 10%. Sostenuta dall’attenuazione dei vincoli produttivi di CX-5 e dal grande successo del lancio della nuova Mazda6 in Febbraio,  Mazda ha migliorato la sua quota nel mercato Europeo dell’1.3% nel periodo Gennaio/Marzo 2013.

 

La Compagnia prevede che il trend positivo prosegua anche nell’Anno Fiscale 2014, con una crescita del 12% del profitto complessivo e un raddoppio rispetto alle cifre attuali. Si prevede anche una crescita delle vendite dell’8% a livello globale di 1.34 milioni di unità e del 17% in Europa (inclusa la Russia)  fino a totalizzare 200.000 vetture, soprattutto grazie alla crescente popolarità dei due modelli SKYACTIV attualmente disponibili sul mercato e alla previsione di introduzione di un terzo modello. Mazda prevede per l’anno fiscale 2016 una crescita delle vendite globali, arrivando a 1.700.000 unità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©