Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

MINI incontra Santa Claus


MINI incontra Santa Claus
10/12/2011, 12:12

Dopo un viaggio di oltre 3.000 chilometri attraverso l’Europa, MINI consegna nelle mani di Santa Claus le letterine dei bambini raccolte durante il tragitto per raggiungere il Santa Claus Village a Rovaniemi.  Santa Claus decide di sostituire le renne con una fantastica MINI Coupé slitta.  La presenza di un testimonial d’eccezione: Rauno Aaltonen  Il viaggio di MINI verso Rovaniemi e la raccolta delle lettere

Come c’era da aspettarsi, l’iniziativa MINI goes to Rovaniemi è stata davvero sorprendente, spettacolare ed emozionante. Il viaggio verso Rovaniemi è iniziato il 24 novembre 2011 dalla sede di BMW Group Italia a San Donato Milanese. Cinque MINI della gamma completa (MINI Hatchback, MINI Clubman, MINI Coutryman, MINI Coupé) sono partite alla volta del villaggio di Santa Claus al Circolo Polare Artico percorrendo oltre 3.000 km e toccando tutte le principali città del centro-nord Europa. Il viaggio è stato suddiviso in cinque tappe: Innsbruck, Norimberga, Berlino, Copenaghen, Stoccolma, Umea e Rovaniemi . Le tappe hanno permesso a MINI di portare a termine un compito tanto delicato quanto pieno di umanità: la raccolta delle lettere scritte dai bambini da consegnare direttamente nelle mani di Santa Claus.

La raccolta, partita dal Salone Internazionale del Giocattolo di Milano, è cominciata il 18 novembre all’interno dello stand MINI, dove un elfo ha radunato attorno a sé tutti i bambini che hanno voluto scrivere a Santa Claus, li ha aiutati nella stesura del testo e, cosa più importante, li ha rassicurati sulla consegna dei doni…a patto che facciano i bravi.

Ogni lettera è stata consegnata a Santa Claus grazie al contributo di MINI. Inoltre, per ringraziare personalmente tutti i piccoli che hanno voluto scrivere la propria letterina, MINI ha regalato loro una simpaticissima MINI calamita. Dopo aver lasciato l’Italia, la raccolta delle lettere è proseguita durante il viaggio verso Rovaniemi. MINI ha incontrato i bambini delle scuole elementari in tutte le città in cui ha fatto tappa.

Tutto ciò è stato possibile grazie anche ad un ufficio postale mobile davvero speciale: una MINI Clubman è stata appositamente attrezzata allo scopo e trasformata in un atipico, scattante e divertente Mail Box.

MINI e Santa Claus. Una volta raggiunta Rovaniemi, MINI ha consegnato personalmente e nelle mani di Santa Claus tutte le lettere dei bambini. Un momento decisamente commovente ed entusiasmante. Nell’accogliente Santa Claus Village di Rovaniemi, MINI ha portato un’altra sorpresa, questa volta dedicata interamente a Santa Claus.

Icona di stile, quest’anno si può ben dire che il MINI lifestyle ha contagiato anche Santa Claus. Dopo aver saputo che anche Babbo Natale desiderava mettersi al passo con i tempi, attrezzandosi adeguatamente per consegnare i regali ai bambini di tutto il mondo, MINI ha deciso di dare il proprio contributo. MINI Italia ha così messo a disposizione di Santa Claus una nuova MINI fiammante dotata di speciali sci, per aiutarlo nella consegna dei regali ai bambini di tutto il mondo: un modo per farlo comodamente e rapidamente, che ha consentito a Santa Claus non solo di abbandonare la sua vecchia e gloriosa slitta, ma anche di concedere il meritato riposo alle sue carissime renne che lo accompagnano da sempre nella sua missione natalizia.

Santa Claus si è detto felicissimo perché finalmente potrà iniziare il suo lungo viaggio non soltanto in modo rapido ed efficiente, ma anche confortevole.  L’impresa che Santa Claus dovrà intraprendere sarà davvero impegnativa: si tratta di raggiungere 195 capitali del mondo per consegnare i doni, facendo ogni tanto ritorno a Rovaniemi per il “pieno di regali”.

MINI e l’Arctic Centre. Quando si parla di pieno, significa affrontare anche il tema del carburante: ce ne vorrà parecchio per permettere a Santa Claus di compiere il suo viaggio, ma MINI ha pensato anche a questo.  Da sempre attenta alle tematiche ambientali e all’ecosostenibilità, MINI significa, anzitutto, investimento e ricerca continua per la messa a punto di motori e tecnologie a basso impatto ambientale a rappresentare un costante impegno nella riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera.

A questo proposito, MINI ha voluto effettuare il calcolo preciso del totale delle emissioni di CO2 che verranno prodotte dal tour di Santa Claus e dal MINI tour per raggiungere Rovaniemi. Il tutto, basandosi su parametri certificati dal sito di Lifegate. E’ stato così compiuto un raffronto tra i chilometri percorsi e le emissioni di CO2 emesse in atmosfera, considerando che Santa Claus effettui la consegna dei regali con le renne oppure con la MINI slitta. Dall’equiparazione è emerso che, a parità di nazioni da raggiungere – 195 –, di viaggi di ritorno a Rovaniemi – 5 – e per compiere un nuovo carico di regali e di chilometri percorsi – 241.356,32 –, le nove renne di Santa Claus emetterebbero 543,05 tonnellate di CO2 rispetto alle 29,614 della MINI slitta. Ciò è facilmente comprensibile, se pensiamo che le renne, procedendo ad una velocità di 100 km al giorno, hanno bisogno di 5 anni e mezzo per percorrere 241.356,32 chilometri. Ciò significa che quest’anno, grazie alla MINI slitta, Santa Claus sarà molto più ecologico ed in linea con i migliori parametri di ecosostenbilità ambientale.

A questo proposito e in un’ottica di totale rispetto per l’ecosistema, MINI ha voluto contribuire a compensare le emissioni di CO2, mettendosi in contatto con la direzione dell’ Arctic Centre. MINI ha confermato, infatti, di voler devolvere una somma in denaro a compensazione delle emissioni di CO2 al progetto di ecostenibilità ambientale denominato: “Ice core chemistry and atmospheric pollution transport modeling over the European Arctic”.

Il progetto, che vedrà la luce nel 2012, si occuperà prevalentemente di studiare e di capire come, quando e in che modo le sostanze inquinanti prodotte dall’attività antropica vengono trasportate al Polo Nord e qual è il loro effettivo impatto sul delicato ecosistema polare. MINI è lieta di collaborare con il prestigioso Arctic Centre, l’unico Ice and Climate research group presente in Finlandia ed impegnato nelle ricerche sia al Polo Nord che al Polo Sud.

Un testimonial d’eccezione: Rauno Aaltonen  A Rovaniemi non poteva mancare un ospite prestigioso come Rauno Aaltonen, MINI Brand Ambassador che ha partecipato, insieme alla stampa, al MINI Ice Driving Experience. Rauno Aaltonen, pilota di rally finlandese, è entrato nella storia per la celebre vittoria al Rally di Monte Carlo del 1967, alla guida della Mini Cooper S. Soprannominato anche “Il finlandese volante”, “Il professore dei rally”, il membro dell’”Ordine dei Leoni Finlandesi”, Rauno Aaltonen ha molti premi in bacheca ed altrettanti soprannomi, tributi e titoli.  Due anni dopo aver vinto lo European Rally Championship nel 1965, il suo inimitabile stile di guida e l'intelligente scelta delle gomme gli valsero la vittoria assoluta nel Principato, mentre il suo co-pilota Henry Liddon ottenne la sua seconda vittoria al “Monte”.

BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 25 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2010 volumi di vendita di 1,46 milioni di automobili e oltre 110.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2010 sono stati di 4,8 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 60,5 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2010 era di circa 95.500 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©