Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Motor Style il nuovo format degli appassionati del mondo dei motori


Motor Style il nuovo format degli appassionati del mondo dei motori
22/04/2010, 21:04

Da quanto tempo Ti occupi di Motor Style?

Alfredo Di Costanzo. L’idea è nata nel febbraio del 2010 quando l’editore Andrea Fonsmorti mi ha proposto di creare un format che si occupasse del mondo dei motori, con riguardo alle realtà della regione Campania. Vista l’ormai notevole esperienza nel settore, non ho incontrato grosse difficoltà nel realizzarlo Il nome vuole sottolineare che ogni veicolo a due o quattro ruote ha uno stile unico ed inconfondibile. Il nostro scopo mio è parlare di questo stile ai telespettatori.

Su che network va in onda?

AdC. Va in onda sulla nuova emittente Area Blu Tv, che trasmette sui canali 205 e 94. In particolare copre tutta la zona campana, quella del basso Lazio, dell’alta Calabria, dell’ alta Puglia e dell’Abruzzo appenninico.

Com’è strutturato il programma?

AdC. La durata è di 30 minuti. In studio c’è una presentatrice (la modella Daniela De Vita, ndr). I servizi sono quattro e spaziano dalla tecnica al test, dall’evento alle curiosità. Nella prima puntata è stato intervistato Raffaele De Rosa, pilota della Moto 2 che ha raccontato la sua carriera e svelato cosa si attende dalla nuova sfida. Per la tecnica Gianfranco Rivieccio ha svelato i segreti delle sospensioni, e ha illustrato come si modifica la forcella di una Yamaha R1 del 2009. Interessante è stato il servizio realizzato sul Lacero con il Quad da neve messo a disposizione dalla Moto Ok di Avellino. Infine c’è l’angolo federale, con le notizie sulle attività del Comitato Regionale Fmi. La settimana prossima andrà in onda la seconda puntata.

Cosa vi vedremo?

AdC. La prima motobenedizione napoletana, un ampio servizio sull’ Open Day Harley Davidson, Riccardo Russo e Genny Romano dopo le buone prove offerte nella prova inaugurale del Civ.

Quali, sinora, le discipline delle quali vi siete occupati di più?

AdC. Sicuramente l’universo delle due ruote, in particolare quello della velocità. La linea editoriale però non è legata esclusivamente alle moto; infatti per la terza puntata è prevista una collaborazione con i ragazzi di Guidare Sicuri, che a bordo di una BMW M3 spiegheranno i segreti del drifting.

Il programma esiste da poco. Ti è già capitato qualcosa di curioso o bizzarro?

AdC. Beh, quasi sempre, in esterna mi capita di essere scambiato per l’inviato delle emittenti con le quali lavoravo in precedenza. Per molti sono ancora quello di Star Bikers, trasmissione dove ho trascorso quattro anni memorabili. Sottolineo che le bizzarrie, per chi frequenta il mondo dei motori, sono all’ordine del giorno. Se non fosse così, andrebbe perduta buona parte del suo fascino. La cosa più curiosa che mi è capitata? Il nostro operatore Pablo Di Lorenzo nel riprendere le acrobazie di un pilota in pista, dallo spavento ha chiesto di andare più piano. Io ed il pilota non ci siamo potuti esimere da una sonora risata.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©