Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Mountain Lion disponibile a luglio sul Mac App Store


Mountain Lion disponibile a luglio sul Mac App Store
12/06/2012, 10:06

Apple ha annunciato oggi che OS X Mountain Lion, la nona importante release del sistema operativo desktop più evoluto al mondo, sarà disponibile a luglio come download dal Mac App Store. Mountain Lion introduce oltre 200 funzioni innovative come la nuovissima app Messages, Notification Center, Sharing a livello di sistema, integrazione con Facebook*, Dictation, Power Nap, AirPlay Mirroring, Game Center e la sicurezza potenziata di Gatekeeper. Grazie a iCloud, integrato nelle fondamenta stesse di OS X, con Mountain Lion è ancora più facile tenere tutti i contenuti sincronizzati su tutti i propri dispositivi.

“Il ritmo con cui il Mac si rinnova è incredibile; OS X Mountain Lion arriva ad appena un anno dal riuscitissimo lancio di Lion,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “Con iCloud integrato e le nuove funzioni Notification Center, Messages, Dictation, integrazione con Facebook e molto altro, questo è il miglior OS X di sempre.”

Utilizzando il proprio account iCloud, Mountain Lion facilita più che mai la configurazione della propria Mail, Contacts, Calendar, Messages, Reminders e Notes. Le nuove app Promemoria e Note aiutano gli utenti a ricordare gli appuntamenti importanti o a prendere rapidamente appunti, mentre iCloud tiene tutto sempre aggiornato. Documenti nella nuvola funziona con le app compatibili con iCloud, come la suite iWork di Apple, per consentire agli utenti di accedere e modificare i propri documenti su qualsiasi dispositivo.

La nuova app Messages sostituisce iChat e porta tutta l’innovazione di iMessage sul Mac: ora si possono inviare messaggi a qualsiasi iPhone, iPad, iPod touch o Mac. Si possono mandare anche allegati, come foto in alta risoluzione e video HD, e i messaggi appaiono su tutti i dispositivi, così si può tenere il filo della conversazione su tutti quanti. iMessage include messaggi di gruppo, notifiche di consegna e di lettura, indicatori di digitazione e codifica end-to-end sicura. L’app Messaggi supporta anche i servizi di instant messaging tradizionali, inclusi AIM, Yahoo!, Google Talk e Jabber.


Con Mountain Lion, le notifiche appaiono in maniera più chiara, e grazie a Notification Center, tutti gli avvisi di OS X e app di terze parti appaiono tutti comodamente in un unico posto. Si può personalizzare la scelta delle app da cui si desidera ricevere notifiche, il tipo di notifica che si vuole ricevere e il numero delle voci da visualizzare in Notification Center. E se ci si vuole concentrare sul lavoro o guardare un film, si puo’ scegliere di sospendere temporaneamente tutte le notifiche.

La nuova funzione Sharing a livello di sistema è integrata in Mountain Lion, così è ancora più facile condividere link, foto, video e altri file. Cliccare sul pulsante Condividi permette all’utente di condividere velocemente senza dover passare ad un’altra app; basta accedere una volta per usare servizi di terze parti come Facebook, Twitter, Flickr e Vimeo. Facebook e Twitter sono integrati in Notification Center così che l’utente puo’ ricevere una notifica quando qualcuno gli manda un messaggio all’utente o lo cita in un post o in un Tweet.

Grazie al supporto integrato per Facebook, si possono pubblicare foto, link e commenti completi di indicazioni geografiche direttamente dalle proprie app. Basta accedere una volta per vedere tutti gli amici di Facebook automaticamente inclusi nei Contacs, con tanto di foto del profilo. Le notifiche di Facebook funzionano alla grande con Notification Center di Mountain Lion, e non solo: direttamente da Notification Center si può persino aggiornare lo stato di Facebook.

Dettatura è un’altra funzione integrata in Mountain Lion e permette agli utenti di dettare ovunque si possa digitare il testo, sia che si tratti di un’app di Apple o creata da uno sviluppatore di terze parti. Mountain Lion introduce anche Power Nap, un’innovativa funzione che tiene aggiornato il MacBook Pro con display Retina e il MacBook Air (seconda e terza generazione) anche quando è in stop. Power Nap aggiorna in automatico Mail, Contacs, Calendar, Reminders, Note, Streaming foto, Trova il mio Mac e Documenti nella nuvola, e quando il Mac è collegato, scarica gli aggiornamenti software e fa il backup del computer con Time Machine.

La nuova, rivoluzionaria funzione Gatekeeper mette il computer al riparo da potenziali minacce quando si scarica software da internet dando all’utente il pieno controllo su quali app possono essere installate sul proprio Mac. Si può scegliere di installare app da qualsiasi fonte, come accade oggi, o impostare Gatekeeper affinché accetti unicamente le app dal Mac App Store per la massima sicurezza. L’impostazione predefinita consente di installare app dal Mac App Store e app create da sviluppatori con un Developer ID univoco fornito da Apple. Oltre a verificare giornalmente la presenza di aggiornamenti di sicurezza, Mountain Lion include il sandboxing delle app, per evitare che app dal comportamento anomalo compromettano l’intero sistema, e kernel ASLR per una protezione superiore contro gli attacchi di overflow del buffer.

Altre novità introdotte da Mountain Lion includono:

• AirPlay Mirroring, per trasferire in wireless con uno streaming sicuro fino a 1080p i contenuti del Mac su una televisore HD tramite Apple TV, o per inviare audio a un ricevitore o ad altoparlanti con AirPlay;
• Game Center, che porta sul Mac il famosissimo network di gioco di iOS e offre a tutti un divertimento assicurato con giochi multiplayer con gli amici, sia che stiano usando un Mac, iPhone, iPad o iPod touch;
• un browser Safari più veloce con un Campo di Ricerca intelligente unificato, tab iCloud dove appaiono i tab aperti su tutti i dispositivi dell’utente, e una nuova Vista Tab, per passare rapidamente da una all’altra;
• nuove funzioni per la Cina, come un’immissione del testo notevolmente migliorata, un nuovo dizionario cinese, facile setup dei più comuni provider di posta, ricerca con Baidu in Safari, condivisione integrata su Sina Weibo e i popolari siti di contenuti video Youku e Tudou;
• Oltre 1700 nuove API con cui gli sviluppatori possono accedere alle più recenti tecnologie web e core OS, oltre alle ultime funzioni di OS X, come Documenti nella nuvola, Notifiche, Condivisione e Game Center.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©