Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

In Etiopia è presente il Centro dermatologico italiano

Napolitano consegna il premio per la solidarietà all'Inmp


Napolitano consegna il premio per la solidarietà all'Inmp
17/11/2010, 14:11

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha assegnato all'Inmp, Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti, il premio "per la trentennale opera nel segno della solidarietà e della scienza".
L'Inmp, che ha sede da anni all'ospedale San Gallicano di Roma, rappresenta il punto di riferimento per l'assistenza ad homeless, rifugiati, vittime di tortura ed immigrati. Sono almeno ventimila le persone che ogni anno sono ospitate nell'Istituto, costituito nel 2006 in via sperimentale dal Ministero della Salute.
L'Inmp è attivo in Etiopia nella regione del Tigray e a Makallè dal 2005 è presente il Centro dermatologico Italiano. Qui 58mila sono i pazienti visitati nel corso di cinque anni, dal 2005 al 2010 e duemila le persone ricoverate in reparto. Nel nord del Tigray, all'ospedale di Adigrat, lo scorso marzo è stato inoltre fondato un reparto di pediatria e maternità.
In Africa le morti legate alla gravidanza sono frequenti. Sessantanove neonati su mille muoiono durante il parto e prima di compiere cinque anni un bambino su sette non sopravvive. Una flebo reidratante per curare la disidratazione per diarrea costa circa 50 centesimi, ma per una soluzione idrosalina sono necessari acqua potabile, un cucchiaio di sale, quattro cucchiai di zucchero e limone.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©