Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Iniziativa inserita in un progetto della Soprintendenza

Nasce l'orto del Bosco di Capodimonte


.

Nasce l'orto del Bosco di Capodimonte
21/06/2012, 14:06

134 ettari, 400 entità vegetali piantate nel corso di due secoli, 150 mila alberi di alto fusto, 12 km di viali percorribili, 10 ettari di praterie e 16 edifici storici risalenti al 18esimo ed al 19esimo secolo. Eccoli i numeri del Real Bosco di Capodimonte di Napoli, un sito dalle enormi potenzialità solo parzialmente espresse. Un vuoto che la Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici e artistici intende colmare con il progetto da dieci milioni di euro dal titolo “Attrattori culturali, naturali e turismo” e che prevede lavori di restauro e rifunzionalizzazione che coinvolgono dieci ambiti, tra cui 26.000 mq di terreni da destinare alle coltivazioni. Il piano, infatti, ha come obiettivo il recupero delle attività produttive esistenti, dalla porcellana del Museo di Capodimonte, interno al parco, alla floricultura, fino all’agricoltura ed all’erboristeria. 
Nell’ambito nel progetto, Slow Food Campania ha messo a coltura un’area che si estende su una superficie di 2000 mq all’interno della quale sono coltivati alcuni presidi slow food, esempi virtuosi di agricoltura dalla filiera corta.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©