Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Consigli per abbattere i senzi di colpa

Natale senza ingrassare? Ecco le dieci regole

Piatti piccoli e decorati da usare come inganno visivo

Natale senza ingrassare? Ecco le dieci regole
23/12/2011, 17:12

Finalmente è Natale e chi non sta già immaginando di assaporare i piatti tipici della tradizione che imbandiscono ogni anno le nostre tavole? Antipasti, primi, secondi, per non parlare dei panettoni, pandori, dolci tipici, torroni, frutta secca , frutta fresca si potrebbe continuare all’infinito ma come fare a dire di no a tanta bontà? Sembra quindi impossibile passare queste feste senza ritrovarsi con qualche spiacevole kilo in più…. e invece L’INRAN, Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione ha stilato un decalogo con le dieci regole base da seguire per godersi il Natale senza dover fare troppe rinunce o avere spiacevoli sorprese sulla bilancia.
1. Rispettare la cadenza dei pasti: vale la regola della colazione, pranzo e cena nelle feste. Evitare i fuori pasto;
2. Mangiare tutto in piccole quantità: va bene assaggiare un po’ di tutto ma sono banditi i bis;
3. Frutta o verdura prima dei “cibi-bomba”: le fibre, e l’acqua che contengono, saziano prima e con molte meno calorie;
4. Piatti piccoli e decorati: usare piatti dal diametro piccolo e aggiungere decorazioni, per ridurre lo spazio destinato al cibo. Un inganno visivo che porta a ridurre le quantità di alimenti;
5. No a besciamella e condimenti pesanti: anche rispettando la tradizione si può prediligere il pesce e le verdure;
6. Risparmiare sulle calorie in più: evitare il pane come accompagnamento o le creme per guarnire i panettoni;
7. Distribuire gli alimenti nella giornata: non arricchire un pasto con un dolce se si farà una merenda con un altro dolce;
8. Day after, banditi gli avanzi: il giorno dopo un pranzo o una cena abbondanti, non smaltire gli avanzi, tenersi leggeri con frutta, verdura e pochi grassi;
9. Compensare con attività fisica: a fronte delle maggiori calorie assunte, compensare con l’attività fisica, considerando che occorrono 90 minuti di camminata o mezz’ora di bicicletta per bruciare le calorie di una fetta di panettone;
10. Pronto il piano B dopo-feste: a gennaio fare un piano di buoni propositi scegliendo un’attività fisica ad alto dispendio di energia, dal nuoto al ballo.
Per chi quindi si sentiva disperato al solo pensiero di non riuscire a controllarsi davanti alle gustose pietanze, potrebbe aver trovato un piacevole aiuto contro i sensi di colpta.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©