Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

E'il primo giocatore a dichiarare la propria omosessualità

NBA, Collins: "Sono gay". Cade il tabù nello sport americano


NBA, Collins: 'Sono gay'. Cade il tabù nello sport americano
30/04/2013, 19:11

NEW YORK – Jason Collins, cestista 34enne dell’NBA, ha dichiarato in un’intervista di essere gay.

E’ la prima volta nella storia del basket americano che un giocatore dichiara la propria omosessualità. “Sono un centro di NBA di 34 anni. Sono nero e sono gay. Non ho deciso di essere il primo atleta apertamente gay a giocare in uno dei principali sport di squadra americani ma, da quando lo sono, sono felice di parlarne”. Con queste parole, apparse in un articolo pubblicato sulla rivista Sports Illustrated, l’atleta statunitense ha monopolizzato l’attenzione dei media americani nel momento clou della stagione NBA, quando, cioè, i playoff stanno entrando nel vivo.

Si tratta di un evento che rompe uno dei maggiori tabù esistenti nello sport e che certamente segna una svolta epocale nel mondo dello sport professionistico a stelle e strisce. L’ex presidente Bill Clinton, che conosce l’atleta in quanto ex compagno di classe di sua figlia Chelsea, sostiene Jason Collins e dice che si tratta di “una brava persona che vuole essere quello che è, come desidera la maggior parte di noi, che vuole fare il proprio lavoro, che vuole costruirsi una famiglia e dare un contributo alla società”. Pieno sostegno a Collins arriva anche dal presidente Barack Obama, positivamente impressionato dal coraggio che l’atleta ha mostrato nel dichiarare la propria omosessualità.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©