Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

L'iniziativa che rende protagonisti gli internauti

Nobel per la pace ad internet, scendono in campo Wired ed Mtv Italia


Nobel per la pace ad internet, scendono in campo Wired ed Mtv Italia
18/01/2010, 20:01

L'idea è allettante e, a quanto pare, è subito piaciuta a Wired ed Mtv Italia. Il progetto "Internet for peace" ha incuriosito anche Youtube che si è subito accodato agli altri due colossi della comunicazione convinto dal manifesto: "Internet è molto più di una rete globale che connette miliardi di computer nel mondo: è una ragnatela di persone che, da ogni angolo del pianeta, si connettono tra loro grazie alla più grande interfaccia sociale che l'umanità abbia mai conosciuto". L'obiettivo, in estrema sintesi, è quello di proporre l'intero web come possibile candidato al Nobel per la pace del 2010. Ardito ma non folle il progetto vuole dimostrare quanto positivamente devastante, partecipativo e quindi democratico sia il potere della rete. Sul "tubo" è già  attivo un canale dedicato all'interno del quale, anche grazie al contributo di Ogilvy Italia, saranno caricati tutti contributi auodio-visivi inviati dai concorrenti.
In pratica si invitano gli utenti della rete a produrre un video che interpreti in maniera creativa e profonda il messaggio generale del manifesto e che persuada il resto del globo che, internet, merita la candidatura al Nobel più di ogni singolo essere umano. Il potere della collettività e dell'utenza interconessa portati ai loro massimi livelli che si pongono l'obiettivo testimoniare a livelo totale  valori e messaggi di pace e libertà. Il promo-contest sarà trasmesso sul network televisivo di Mtv Italia e sul sito www.mtv.it a partire da mercoledì 20 gennaio e, i video, potranno essere sottoposti al giudizio degli utenti sulla community del sito (sarà infatti la stessa rete a decretare il finalisti) entro il 30 giugno. Una giuria di esperti valuterà poi i lavori migliori e decreterà in vincitore finale.
Per lui pronta
un'intervista approfondita su Wired e il lancio del video su Mtv a partire dal prossimo autunno.
Insomma il premio è ghiotto e l'inizia è più che lodevole. Le partecipazioni sono già migliaia e, per una volta, i net surfer (che per lo più sono giovani) potranno vivere da assoluti protagonisti una tematica di infinita importanza e dimostrare al mondo che ci sono, sono creativi e pronti a lottare per qualcosa di concreto ed importante. L'appoggio delle major della comunicazione c'è...ora tocca a voi; a noi tutti!

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©