Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Novità autunno 2012 per i modelli BMW


Novità autunno 2012 per i modelli BMW
10/09/2012, 17:56

A partire dall’autunno 2012, BMW proporrà soluzioni praticamente irresistibili in termini di sportività, versatilità ed efficienza, grazie alle nuove varianti di motori e alle caratteristiche degli ultimi modelli dei segmenti compact e mid-range. Per la prima volta, il sistema intelligente di trazione integrale BMW xDrive sarà disponibile anche per la BMW Serie 1. Inoltre, farà il suo debutto l'economicissimo modello BMW 114d, e la BMW 320i EfficientDynamics Edition berlina diventerà il modello a benzina numero uno, grazie a ulteriori miglioramenti tecnologici per la riduzione del consumo di carburante e delle emissioni dei gas di scarico. In futuro, la nuova BMW Serie 3 Touring consentirà di scegliere tra quattro motori diesel e due motori a benzina. Gli ultimi arrivati di questa gamma sono i modelli BMW 320i Touring, BMW 318d Touring e BMW 316d Touring.

In occasione del lancio sul mercato della nuova BMW Serie 3 Touring, il sistema di navigazione Professional di nuova generazione verrà offerto come optional. Questo sistema straordinariamente completo, che ora comprende anche la rappresentazione grafica in 3D di tutti i menu e vanta una praticità di utilizzo e una funzione di riconoscimento vocale ulteriormente migliorati, compatibili con tutte le funzioni di Office, nell’autunno 2012 verrà introdotto anche sulla nuova BMW Serie 3 berlina. Un’altra novità della BMW Serie 3 è l’opzione Active Protection, che ora include anche l’Attentiveness Assistant.

Inoltre, il numero dei modelli BMW conformi ai requisiti EU6 sulle emissioni dei gas di scarico aumenterà ancora. Già nell’autunno 2012, altre varianti della BMW Serie 1 e della BMW Serie 3, oltre alla BMW X1, saranno conformi a questa classificazione, che entrerà in vigore a partire dal 2014.

BMW 120d xDrive e BMW M135i xDrive: debutto della trazione integrale intelligente sulla BMW Serie 1 

La trazione integrale intelligente BMW xDrive garantisce stabilità ottimizzata, trazione massima e aumento considerevole della sportività. Il controllo elettronico della distribuzione della potenza tra ruote anteriori e posteriori garantisce inoltre caratteristiche superiori di maneggevolezza anche con condizioni atmosferiche e stradali sfavorevoli, oltre al massimo livello di precisione e agilità quando si prendono le curve ad alta velocità. Per la prima volta, questo sistema è disponibile anche per la BMW Serie 1.

La trazione xDrive viene proposta nelle due varianti a 3 e 5 porte della BMW Serie 1. Nella BMW 120d xDrive, il sistema distribuisce la potenza di un motore diesel a 4 cilindri da 135 kW/184 CV tra le ruote anteriori e posteriori. Questa interazione facilita l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi e il raggiungimento della velocità massima di 225 km/h. Il consumo medio di carburante della BMW 120d xDrive è compreso tra 4,7 e 4,8 litri ogni 100 km e il livello di emissione di CO2 oscilla tra 123 e 126 grammi per km (valori basati sul ciclo di prova EU, a seconda delle dimensioni degli pneumatici).

Il sistema di trazione integrale è parte integrante di una combinazione di particolare successo nella prima automobile della gamma del segmento compact BMW M Performance. L’interazione tra la trazione xDrive e il motore benzina a 6 cilindri in linea da 235 kW/320 CV montato sulla BMW M135i xDrive garantisce performance eccezionali in termini di dinamismo, trazione e stabilità. La BMW M135i xDrive, che viene proposta di serie con cambio automatico a otto velocità, scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,7 secondi. Il limite di velocità massima è impostato elettronicamente a 250 km/h. Questo modello associa sportività e maneggevolezza superiori, con un consumo medio di carburante di 7,8 litri/100 km e un livello di emissione di CO2 di 182 grammi per km, come da ciclo di prova EU.

BMW 114d: il nuovo modello base

A partire dall’autunno 2012, anche la serie di motori diesel disponibili per la BMW Serie 1 verrà ulteriormente ampliata. La nuova BMW 114d si posiziona come modello base di gamma particolarmente economico. Il propulsore di questo nuovo modello è una versione da 1,6 litri del diesel a 4 cilindri con tecnologia BMW TwinPower Turbo. Il motore è provvisto di un sistema di sovralimentazione con turbina a geometria variabile e iniezione diretta common rail con iniettori a solenoide in grado di funzionare con una pressione massima di 1.600 bar. Il motore raggiunge la sua massima potenza di uscita di 70 kW/95 CV a 4000 giri/min. e la coppia massima di 235 Nm tra i 1.500 e i 2.750 giri/min. Questo consente l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 12,2 secondi e una velocità massima di 185 km/h. Il consumo medio di carburante è compreso tra 4,1 e 4,3 litri/100 km, con emissioni di CO2 che oscillano tra 109 e 112 grammi per km (valori basati sul ciclo di prova EU, a seconda delle dimensioni degli pneumatici).

Come tutte le altre varianti della nuova BMW Serie 1, la nuova BMW 114d propone di serie anche la tecnologia completa BMW EfficientDynamics. Tra le altre cose, il pacchetto comprende il Brake Energy Regeneration, l’indicatore del punto di cambiata, la funzione Auto Start Stop, servosterzo elettronico, componenti ausiliari a richiesta e pneumatici con resistenza al rotolamento ridotta. Inoltre, la nuova BMW 114d è dotata della modalità ECO PRO, che può essere attivata per mezzo del pulsante Driver Experience Control, di serie, e agevola uno stile di guida rilassante ed economico.

Ampliamento di gamma per la nuova BMW Serie 1 a 3 porte: BMW 120d  e BMW 118i 

Come i due modelli a trazione integrale, la BMW 114d viene proposta sia nella versione a 3 porte sia in quella a 5 porte. La nuova BMW Serie 1 a 3 porte verrà lanciata parallelamente alla BMW 120d e alla BMW 118i, entrambe a trazione posteriore. Di conseguenza, ora è possibile scegliere tra cinque unità a benzina e sei unità a gasolio per i due modelli compatti.

Riduzione costante del consumo di carburante: BMW 320i EfficientDynamics Edition berlina

Le varianti della BMW Serie 3 berlina che saranno disponibili dall’autunno 2012 sono caratterizzate inoltre da un consumo di carburante e da emissioni di gas di scarico particolarmente efficienti. La BMW 320i EfficientDynamics Edition berlina, in particolare, rappresenterà un riferimento in questo campo. Come la BMW 320d EfficientDynamics Edition berlina, questo modello è fortemente orientato alla riduzione costante del consumo di carburante. Sotto il cofano della BMW 320i EfficientDynamics Edition berlina pulsa un motore a combustione a 4 cilindri da 1,6 litri e 125 kW/170 CV con tecnologia BMW TwinPower Turbo. Il motore offre una coppia massima di 250 Nm e passa da 0 a 100 km/h in soli 7,6 secondi. Le soluzioni BMW EfficientDynamics, montate di serie anche sulle altre varianti, in questo modello sono integrate dall'ottimizzazione della gestione del motore, dei rapporti di trasmissione, dell’aerodinamica e della resistenza al rotolamento. Tutto questo si traduce in un consumo medio di carburante di 5,3 litri/100 km e in un livello di emissione di CO2 di 124 grammi per km nel ciclo di prova EU. Di conseguenza, in termini di efficienza la BMW 320i EfficientDynamics Edition berlina si posiziona al primo posto tra i modelli BMW della gamma a benzina.

Modello base mid-range BMW 316i berlina: uno spirito libero  

ll nuovo modello base della serie consente di provare a costi particolarmente bassi il carisma irresistibile e il piacere della guida della nuova BMW Serie 3 berlina. Anche nella nuova BMW 316i berlina pulsa un motore benzina a 4 cilindri da 1,6 litri dotato di tecnologia BMW TwinPower Turbo, che eroga una potenza massima di 100 kW/136 CV e una coppia massima di 220 Nm. Il trasferimento di potenza avviene per mezzo di una trasmissione manuale a sei velocità, montata di serie, e una trasmissione automatica a otto velocità offerta come optional. La BMW 316i berlina impiega solo 8,9 secondi a passare da 0 a 100 km/h (con trasmissione automatica: 9,2 secondi), e la velocità massima di entrambe le varianti è di 210 km/h. Questo modello associa un temperamento sportivo a un’efficienza esemplare. Nel test EU sono stati rilevati un consumo medio di carburante compreso tra 5,8 e 5,9 litri/100 km e un livello di emissione di CO2 di 134-137 grammi per km con entrambi i tipi di trasmissione (valori identici con cambio manuale o automatico, a seconda delle dimensioni degli pneumatici). 

 

BMW Serie 3 Touring: più varietà nella scelta dei motori, maggior risparmio di carburante

Subito dopo il lancio sul mercato europeo, anche la gamma dei motori della nuova BMW Serie 3 verrà ampliata. Alla BMW 328i Touring da 180 kW/245 CV, che era già disponibile, ora verrà aggiunta una seconda variante a benzina, la BMW 320i Touring da 135 kW/184 CV, sempre conforme allo standard di emissione EU6. La gamma dei modelli a gasolio, che in precedenza comprendeva la BMW 330d Touring da 190 kW/258 CV e la BMW 320d Touring da 135 kW/184 CV, verrà completata dalla BMW 318d Touring e dalla BMW 316d Touring. Tutti i nuovi modelli sono dotati di serie di trasmissione manuale a sei velocità, mentre il cambio automatico a otto velocità è offerto come optional per ciascun modello.

Il motore da 2 litri montato sul nuovo modello a benzina è dotato della tecnologia BMW TwinPower Turbo, la coppia massima è di 270 Nm. La nuova BMW 320i Touring passa da 0 a 100 km in 7,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 233 km/h (con cambio automatico: 228 km/h). Con un consumo medio di carburante compreso tra 6,1 e 6,2 litri/100 km ed emissioni di CO2 che oscillano tra 143 e 145 grammi per km, con il cambio automatico i valori sono più bassi che con la trasmissione manuale: in questo caso, infatti, sono compresi tra 6,4 litri e 6,5 litri/100 km e tra 149 e 152 grammi per km (valori basati sul ciclo di prova EU, a seconda delle dimensioni degli pneumatici).

Potenza ed efficienza: altri due modelli diesel per la nuova BMW Serie 3 Touring

La gamma dei modelli a gasolio, che finora era costituita dalla BMW 330d Touring da 190 kW/258 CV e dalla BMW 320d Touring da 135 kW/184 CV, verrà integrata dalla BMW 318d Touring e dalla BMW 316d Touring. Sui nuovi modelli è montata di serie la trasmissione manuale a sei velocità, ma tra gli optional viene proposto il cambio automatico a otto velocità. 

Conformato in modo da poter essere montato su ciascuna versione della BMW 318d Touring e della BMW 316d Touring, il diesel a 4 cilindri da 2 litri dotato di tecnologia BMW TwinPower Turbo garantisce un’alimentazione di carburante precisa ed economica, che comporta l’erogazione spontanea di potenza di trazione. Il motore che pulsa sotto il cofano della nuova BMW 318d Touring offre 105 kW/143 CV e una coppia massima di 320 Nm, mentre la BMW 316d Touring eroga 85 kW/116 CV e 260 Nm di coppia.

Con entrambi i tipi di trasmissione, la nuova BMW 318d Touring ha la stessa accelerazione (da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi) e la stessa velocità massima (210 km/h). Anche il consumo di carburante e i livelli di emissione sono uguali, e sono compresi tra 4,5-4,7 litri/100 km e 119-123 grammi per km, rispettivamente (valori basati sul ciclo di prova EU, a seconda delle dimensioni degli pneumatici). 

La nuova BMW 316d Touring  sprinta da 0 a 100 km/h in 11,2 secondi (con cambio automatico: 11,1 secondi) e raggiunge la velocità massima di 200 km/h (198 km/h). In base ai cicli di prova EU, il consumo medio di carburante è compreso tra 4,5 e 4,7 litri/100 km e il livello di CO2 oscilla tra 119 e 123 grammi per ciascuna versione (i valori dipendono dalle dimensioni degli pneumatici). 

Grafica luminosa in 3D, funzioni innovative, estrema praticità di utilizzo: sistema di navigazione Professional di nuova generazione per la BMW Serie 3 

Il sistema di navigazione Professional, disponibile come optional, rende ancora più affascinante l’esperienza di guida della nuova BMW Serie 3. Grazie a un processore molto potente, l'ultima versione del sistema è ancora più veloce e offre funzioni supplementari per la rappresentazione delle mappe stradali, e a questo si aggiunge la grafica tridimensionale con risoluzione luminosa per la visualizzazione dei menu. Il nuovo sistema di navigazione Professional è stato presentato per la prima volta sulla nuova BMW Serie 7, e nel frattempo è stato predisposto anche per la BMW Serie 5. Il navigatore è già disponibile per la nuova BMW Serie 3 Touring, e a partire dall’autunno 2012 verrà offerto insieme alla nuova BMW Serie 3 berlina.

La barra delle funzioni direttamente selezionabile, che consente di cambiare rapidamente le mappe visualizzate e di accedere alle informazioni meteo e agli aggiornamenti sul traffico in tempo reale, è una delle caratteristiche progettate per garantire la massima praticità di utilizzo. Inoltre, la funzione split-screen (schermo suddiviso) consente di visualizzare le informazioni High Guiding, con la rappresentazione dettagliata degli incroci e l'indicazione precisa della direzione grazie alla funzione Lane Guiding. E ancora, la visualizzazione dei modelli delle città in 3D, che garantisce un orientamento perfetto nel traffico cittadino grazie alle realistiche immagini in prospettiva di strade e edifici, è stata ulteriormente migliorata.

Il tutto è completato dalla nuova funzione di riconoscimento vocale, che è stata aggiunta ai Mobile Office Services di BMW ConnectedDrive, a cui si può accedere con il sistema di navigazione Professional di nuova generazione. Inizialmente è stato possibile visualizzare voci agenda, messaggi di testo (SMS, e-mail) e appunti sul monitor di bordo, con la successiva lettura vocale (funzione Text to Speech). In seguito è stato possibile per il guidatore ricevere messaggi e informazioni in tempo reale direttamente in auto, senza distrazioni durante la guida. Ora, l’ultima novità introdotta consiste in una funzione di dettatura, che in pratica trascrive le parole pronunciate tramite il riconoscimento vocale. I testi creati in questo modo possono essere inviati tramite SMS o e-mail.

Analogamente, è possibile registrare promemoria vocali della durata massima di due minuti, che possono essere inviati tramite e-mail sotto forma di testo scritto o memorizzati su hard disk. Inoltre, questa nuova funzione migliorata di riconoscimento vocale consente di eseguire praticamente tutte le funzioni offerte dal sistema di navigazione BMW Professional in modo più facile, pratico, e soprattutto più sicuro.

Aumenta il numero dei modelli BMW a emissioni ridotte, in conformità alla norma EU6

Il numero dei modelli che sono già conformi ai requisiti sui gas di scarico previsti dalla norma EU6, che entrerà in vigore nel 2014, in autunno aumenterà ancora. Per esempio, in futuro anche la BMW 125i rientrerà negli standard previsti da questa severa classificazione, sia nella versione a 3 porte sia in quella a 5 porte. Nella BMW Serie 3, due motori supplementari garantiscono l’impatto ambientale ridotto previsto dalla norma. Le versioni berlina e touring della BMW 328i e della BMW 320i sono già conformi agli standard di emissione EU6, e dall’autunno 2012 lo sarà anche la versione a benzina della BMW X1.

  

Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©