Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Nucleare: più della metà degli italiani è contro


Nucleare: più della metà degli italiani è contro
27/05/2009, 19:05

Il 60% degli italiani è contrario al nucleare, pericoloso per quasi sette cittadini su 10. Mentre le fonti alternative di energia piacciono a otto italiani su 10: il 75% vorrebbe che l'energia fosse prodotta da solare e fotovoltaico. In generale, le questioni ambientali preoccupano il 68,7% dei cittadini, più del rischio terrorismo e guerre al 22,1% e del problema casa al 4,9%. Questa la fotografia di una ricerca di Lorien Consulting e del mensile "La nuova ecologia", presentata questa mattina a Roma al forum "Qualenergia", iniziativa promossa da Legambiente e da Kyoto Club con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e del ministero dello Sviluppo economico. Per avere energia pulita, il 57% degli italiani è disposto a pagare di più. Il nucleare, al contrario, è definita un'energia cara e pericolosa dalla stragrande maggioranza, e soltanto il 14% lo preferisce, ma esprime dubbi all'ipotesi di abitare vicino ad una centrale o ad un deposito di scorie radioattive. Dal sondaggio risulta che i giovani sono più preoccupati per il futuro dell'ambiente. "Qualificazione energetica, risparmio di Co2 e nuove tecnologie sono - rileva il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza - le tre leve su cui deve puntare l'Italia."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©