Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Nuova BMW S 1000 RR


Nuova BMW S 1000 RR
23/10/2011, 13:10

Dopo due anni dal lancio sul mercato della BMW S 1000 RR, BMW Motorrad presenta una rivisitazione della sua prima supersportiva, con tanti dettagli ottimizzati. Gli obiettivi posti agli ingegneri di BMW Motorrad erano maggiore agilità e precisione di guida, migliore erogazione della potenza e una più veloce e precisa risposta ai comandi del pilota. La nuova BMW S 1000 RR beneficia anche dei feedback provenienti dai campionati nazionali Superstock in cui la Supersportiva BMW è stata protagonista.

Analogamente ai modelli precedenti, la nuova edizione della RR non è scesa a compromessi ma offre il massimo livello di sportività e di dinamismo di guida. La nuova S 1000 RR affascina grazie a un migliore handling, un’eccellente stabilità, un motore dall’eccezionale performance e versatilità, impeccabile anche nell’uso giornaliero. A questo si aggiunge il massimo livello di sicurezza in frenata grazie ad uno dei sistemi frenanti più moderni sul mercato, il BMW Motorrad Race ABS. Nelle fasi di accelerazione il pilota viene supportato dal sistema di controllo della trazione Dynamic Traction Control DTC. La rivisitazione del modello ha interessato anche la taratura dei due sistemi.

Non è stata toccata invece la potenza del motore di 142 kW (193 CV), il peso di 204 chilogrammi, incluso il 90 percento di carburante (206,5 chilogrammi con Race ABS).

Concetto motociclistico con dinamica di guida ottimizzata
Uno degli obiettivi principali della rivisitazione della S 1000 RR era di migliorare la guidabilità grazie ad una curva di potenza e di coppia più lineare, più equilibrata e migliorando la capacità di ripresa della moto.

Il comando del gas è stato ottimizzato, così da offrire adesso una risposta più puntuale, un angolo di rotazione della manopola ridotto e un minore sforzo della mano.

Ciclistica dalla maneggevolezza e dal feedback ottimizzati

Le modifiche apportate alla ciclistica della nuova RR contribuiscono in modo essenziale ad aumentare la dinamica di guida. Per esempio, la forcella upside-down e la sospensione posteriore sono dotati di una nuova architettura interna che offre maggiore possibilità di regolazione delle forze di smorzamento, da comfort a performance.

Inoltre sono stati ridefiniti e perfezionati la posizione di guida e la geometria della ciclistica, definendo ex novo i valori dell’angolo della testa, dell’offset, della posizione del fulcro del forcellone, così come dell’avanzamento della forcella e della lunghezza dell’ammortizzatore, aumentano così ulteriormente la maneggevolezza, la precisione di traiettoria e il feedback della nuova S 1000 RR.

Anche il telaio centrale è stato rivisto, ingrandendo la sezione del condotto di aspirazione, così da aumentare l’efficienza della portata d’aria. Un ammortizzatore di sterzo a regolazione meccanica completa il pacchetto d’interventi di ottimizzazione della ciclistica.

Funzioni nuove per la strumentazione combinata

Nuova la grafica del contagiri con una migliore leggibilità. Può venire regolata l’illuminazione del display che comprende inoltre delle nuove funzionalità. Per esempio, il laptimer visualizza adesso anche l’informazione “Best lap in progress”, mentre lo “Speedwarning” segnala al pilota, qualora lo desideri, che sta per superare una determinata velocità impostata precedentemente.

Design perfezionato e colori nuovi

La nuova S 1000 RR non trae solo profitto da una serie di ottimizzazioni tecniche realizzate a motore, ciclistica e cockpit. Il nuovo modello fa un passo in avanti anche a livello di design. La sezione del codino si presenta decisamente più snella. Le carene laterali dalla forma asimmetrica sono state leggermente ritoccate, il coperchio dell’airbox è stato completato da aperture laterali a griglia. Un nuovo stilema che balza immediatamente all’occhio è costituito dalle due “winglets” nella sezione superiore della carena che ne migliorano ulteriormente le qualità aerodinamiche.

Nel suo abbinamento cromatico più sportivo, Racing red pastello / Alpinweiss pastello, la RR si presenta già da ferma potente e veloce, mentre la vernice Bluefire le conferisce un look decisamente ricercato.

Il colore Saphirschwarz metallizzato abbinato ai colori tipici BMW Motorrad Motorsport dà alla S 1000 RR un’immagine sportiva e dinamica.

Sottolineando l’impegno agonistico di BMW Motorrad, il logo RR è stato leggermente ritoccato.


Degli elementi stilistici supplementari sono le ruote verniciate in nero lucido e la molla rossa dell’ammortizzatore posteriore. Il forcellone è disponibile con un rivestimento anodizzato oppure in nero.

Per migliorare l’ergonomia, le pedane del pilota sono state sviluppate ex novo. Le superfici delle pedane per il passeggero sono state ridisegnate e presentano una linea più slanciata.

Ampliamento della gamma di optional e di accessori originali

Per offrire una maggiore personalizzazione della nuova S 1000 RR, BMW Motorrad amplia la gamma di accessori originali e di optional ordinabili ex fabbrica, aggiungendovi alcuni articoli molto affascinanti. I piloti più sportivi possono acquistare la RR con un impianto di scarico HP-Titan (con o senza ABE) oppure con l’HP Race Data Logger. Novità esclusiva nel panorama delle moto da pista sono le manopole riscaldate, un optional che si apprezzerà prevalentemente la mattina presto o in occasione di viaggi più lunghi, il sistema è regolabile con due intensità di riscaldamento.

Sintesi delle novità:


•Migliore guidabilità grazie alla ottimizzazione della curva di coppia.
•Ampliamento da due a tre curve di potenza (una per la modalità Rain, una per la modalità Sport e una supplementare per le modalità di guida Race e Slick), la modalità Rain mette a disposizione adesso 120 kW (163 CV).
•Risposta del motore riprogrammata per migliorarne le caratteristiche (risposta particolarmente morbida e sensibile nella modalità Rain, nelle modalità di guida Sport, Race e Slick invece più diretta e veloce).
•Minore sforzo della mano e manopola del gas a corsa breve.
•Trasmissione secondaria più corta per aumentare la capacità di ripresa.
•Interazione più precisa tra Race ABS e Dynamic Traction Control (DTC).
•Sezione maggiorata del condotto di aspirazione nella zona della testa per migliorare la portata d’aria.
•Perfezionamento della maneggevolezza, della precisione di traiettoria e del feedback.
•Elementi a molla rivisitati per una maggiore variazione delle forze di smorzamento.
•Adattamento della posizione di guida e della geometria della ciclistica grazie alla definizione ex novo dei valori dell’angolo di testa, dell’offset, della posizione del fulcro del forcellone, della sporgenza della forcella e della lunghezza dell’ammortizzatore.
•Nuovo ammortizzatore di sterzo, regolabile su dieci livelli.
•Trapezio superiore fucinato e fresato dal design nuovo e l’offset ridotto.
•Design rivisitato con sezione della coda più slanciata, carenatura laterale, coperchio dell’airbox con aperture a griglia laterali e “winglets” nuovi.
•Quattro nuove varianti di colore: Racing red pastello con Alpinweiss pastello, Bluefire pastello, Saphirschwarz metallizzato, Motorsport.
•Logo RR ridisegnato.
•Nuove pedane per i piedi e pedane più snelle per il passeggero.
•Nuova configurazione grafica del contagiri per una migliore leggibilità e display LCD regolabile a cinque intensità d’illuminazione.
•Strumentazione combinata con le funzioni nuove “Best lap in progress“ e “Speedwarning“, disattivazione del messaggio di errore “Luce“ quando viene smontato il proiettore/il portatarga.
•Nuova posizione dei catalizzatori, eliminazione della lamiera di protezione termica.
•Ampliamento della gamma di accessori originali e di optional ex fabbrica

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.