Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Nuova Lexus IS 250


Nuova Lexus IS 250
03/07/2009, 18:07

Durante lo sviluppo della nuova IS 250C, basandosi sul concetto chiave ‘Open’, Lexus è riuscita ad andare oltre, facendo leva sui valori tradizionali del marchio quali il prestigio, la qualità e le innovazioni high-tech, e concentrando allo stesso tempo la propria attenzione sulla straordinaria sensazione di emozione e di libertà proprie della guida scoperta.
Grazie al tetto pieghevole più funzionale al mondo, con struttura in metallo suddivisa in tre parti studiata per garantire al cliente i benefici di un viaggio comodo e silenzioso, la IS 250C unisce il piacere di elevate dinamiche di guida, una maneggevolezza reattiva e livelli di NVH ai vertici della categoria
Come per ogni veicolo Lexus, anche la IS 250C vanta elevati livelli di equipaggiamento standard, tra i quali sistemi di sicurezza attiva e passiva ai vertici della categoria; inoltre, la straordinaria ergonomia è affiancata da numerose caratteristiche di design, che includono una nuova strumentazione in grado di aumentare la visibilità della vettura, e sistemi audio e di climatizzazione configurati in maniera specifica per compensare automaticamente la posizione del tetto.
 
Design
Costruita secondo le linee guida della filosofia di design ‘L-finesse’ tipica del marchio Lexus, la nuova IS 250C unisce lo stile robusto di una coupé potente e sportiva con l’eleganza di una cabrio confortevole ed estremamente raffinata.
Soltanto il cofano, i fanali, le maniglie ed i retrovisori dell’IS 250C derivano dalla berlina IS. Tutti i restanti pannelli della scocca sono stati ridisegnati in maniera tale da armonizzarsi con l’integrazione del nuovo tetto di alluminio in tre parti.
La nuova e leggera struttura in alluminio del tetto di questo cabrio-coupe vanta i tempi di apertura e chiusura più bassi al mondo, pari a soli 20 secondi. La parte superiore pieghevole rigida con tre pannelli e meccanismo a quattro giunti utilizza 15 motori e 37 sensori per offrire un livello di operatività uniforme, scorrevole e silenzioso senza precedenti.
Attivabile mediante un comando one-touch sul cruscotto, questo meccanismo estremamente silenzioso presenta uno straordinario sistema ‘roof brake’ in grado di rallentare gradualmente la velocità della chiusura del tetto durante l’avvicinamento alla parte alta del parabrezza. Dal momento che il ripiegamento del tetto estende il margine superiore del bagagliaio di 250 mm oltre il paraurti posteriore, il sistema incorpora un meccanismo di sicurezza ad allarme sonoro per il controllo degli spazi di manovra del sistema di ripiegamento, in modo da evitare possibili danni dovuti ad eventuali ostacoli nell’area di ripiegamento.
Gli interni della nuova IS 250C rafforzano ulteriormente lo stile accattivante e la tradizionale qualità di fabbricazione, elementi essenziali per una cabrio. All’interno, l’abitacolo è reso uniforme dall’eleganza delle portiere disegnate su misura e dalle linee del rivestimento laterale posteriore; questo combina l’aspetto sportivo dei sedili anteriori della IS al lussuoso design della coppia dei sedili posteriori, che si concentra sul comfort, sulla praticità e sulla sicurezza.
I sedili anteriori, con il loro profilo basso e sportivo ed il dispositivo di regolazione con 8 configurazioni diverse, presentano una nuova struttura, arcuata, con guida per la cintura di sicurezza integrata. Questi offrono uno straordinario comfort durante la guida scoperta mediante l’incremento della capacità di riscaldamento e del maggiore flusso dell’aria durante la ventilazione.
I due sedili posteriori sono inseriti in posizione più centrale di 30 mm rispetto alla IS per massimizzare lo spazio superiore, Divisi da una pratica console centrale con porta lattine incorporati, i sedili posteriori beneficiano del nuovo e più sottile profilo dei sedili anteriori, in grado di garantire uno spazio per la gambe ai vertici della categoria, pari a 542 mm.
Un comando ‘one-touch’ per l’accesso collocato sulla spalla dei sedili anteriori garantisce l’attivazione rapida ed automatica delle funzionalità di regolazione dei sedili per una elevata comodità dei passeggeri posteriori. Quando il comando di ingresso viene premuto, i meccanismi di slittamento, regolazione ed abbassamento del sedile anteriore lo spostano automaticamente in posizione ”ingresso”, 55 mm più indietro rispetto alla posizione più avanzata.

Raffinatezza

La nuova IS 250C è stata progettata per unire il più basso Coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) possibile, pari a 0.29 con il tetto sollevato, alla minima intrusione di turbolenze nell’abitacolo aperto. Gli ingegneri Lexus si sono concentrati nel raggiungimento della minore turbolenza possibile sui volti, le spalle e le gambe degli occupanti.
L’alta rigidità della scocca, la messa a punto del telaio ed il nuovo isolamento acustico sono stati implementati per assicurare che, in modalità di guida coperta, la IS 250C dimostrasse caratteristiche di Vibrazioni e Ruvidità Acustica (NVH) praticamente identiche a quelle della IS.
Il sistema di controllo elettronico del clima dell’IS 250C è stato configurato in maniera specifica per questa tipologia di veicolo, con l’aggiunta di un controllo sensibile alla velocità che incrementa automaticamente il flusso dell’aria in modalità di guida scoperta adattandosi alla velocità del veicolo
Sia il sistema audio standard con 8 altoparlanti e 246 Watt che quello Mark Levinson Premium Surround con 12 altoparlanti e 365 Watt presentano un’impostazione di equalizzazione adattabile per garantire una maggiore qualità audio in tutte le condizioni, compensando automaticamente le dispersioni naturali dei bassi quando il tetto viene aperto.

DINAMICHE di Guida
La nuova Lexus IS 250C è equipaggiata con un motore benzina 
2.5 l 153 kW/208 CV, V6 ad iniezione diretta, una trasmissione automatica a 6 rapporti con leve del cambio sequenziale al volante. Un’accelerazione 0-100 km/h in 9.0 secondi ed una velocità massima di 210 km/h, con consumi di 9.3l/100 km nel ciclo combinato ed emissioni di CO2 di 219 g/km.
La sospensione anteriore è a doppio braccio oscillante e quella posteriore ‘multi-link’ per garantire una dinamica di guida agile e sportiva. Il telaio è stato ulteriormente sviluppato per offrire un comfort di guida appropriato ad una cabrio-coupè ed assicurare grandi prestazioni sia in configurazione coupe che cabrio.
Sono stati apportati numerosi sviluppi nella struttura della scocca, insieme al rafforzamento della struttura, per aumentare la resistenza in caso di collisioni o ribaltamenti, minimizzando al tempo stesso le vibrazioni del cofano ed ottimizzando il controllo del telaio.
Sia in veste di coupe che di cabrio la nuova IS 250C offre i più alti contenuti tecnologici di sicurezza attiva e passiva disponibili in questo segmento. Questi includono il sistema all’avanguardia di Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM), che incorpora il VSC, un nuovo sistema di Sicurezza Pre-Crash (PCS) che gestisce le funzioni di Cintura di Sicurezza Pre-Crash e di Assistenza di Frenata Pre-Crash con tecnologia di Frenata Pre-Crash, e la première mondiale dell’airbag a doppia camera per il passeggero per un’auto di questa categoria.
Una gamma di sistemi avanzati di supporto alla guida include i Sensori per la Retromarcia, l’Assistenza al Parcheggio, il Cruise Control Adattivo (ACC) ed il monitor per il controllo della pressione dei pneumatici.

SVILUPPO
Ancora più fascino per il Marchio Lexus
Più del 40% dei clienti del segmento Premium è attualmente in cerca di qualcosa in più rispetto ai valori tradizionali di eleganza, prestigio e potenza. Questo ha come risultato un sensibile incremento della vendita di modelli di nicchia all’interno del segmento stesso.
La recente introduzione di nuovi modelli cabrio all’interno del sempre più competitivo segmento D è un caso esemplare, dal momento che l’interesse nel mercato delle automobili cabrio premium non è mai stato così elevato.
Nonostante la gamma Lexus già presenti un modello cabrio, la SC, la necessità di produrre un veicolo per il segmento D è diventata fondamentale per riuscire ad avvicinare una nuova tipologia di clienti al segmento Premium.
La IS 250C, che si colloca all’interno del mercato “Sports & Speciality” grazie alle sue prestazioni vicine alla IS-F, è stata progettata per attrarre una clientela più giovane rispetto allo standard del marchio Lexus.
Inoltre, la nuova cabrio di Lexus, è una vettura pensata per una clientela sia maschile che femminile, caratterizzata da uno stile di vita attivo e pieno di interessi ricreativi. Questo modello si prevede possa aumentare il volume di vendite per la gamma IS, e che possa rafforzare la posizione del marchio Lexus all’interno del segmento Premium.
La Visione dell’Ingegnere Capo (Keiichi Yoneda)
‘I nostri obiettivi per lo sviluppo non erano orientati soltanto alla creazione di una cabrio-coupè straordinaria che risultasse tanto eccellente quanto differente dalla concorrenza, ma anche di esprimere il massimo dal punto di vista della bellezza, dello stile e dell’eleganza, queste le parole di Keiichi Yoneda, Ingegnere Capo e Product Planning dell’IS 250C.
‘Siamo riusciti a sviluppare un’approfondita conoscenza dei veicoli cabrio 
grazie all’SC Sports Coupe, ma la creazione di una cabrio-coupè completamente diversa dalla SC, con una maggiore lunghezza dell’abitacolo e spazio per quattro passeggeri, è stata una vera e propria sfida ingegneristica. Le difficoltà maggiori sono state quelle relative all’assemblaggio, alla riduzione dello spazio di carico al rumore dovuto all’azionamento del tetto, e questioni relative al comfort quali l’infiltrazione dell’acqua l’affidabilità la sicurezza nelle collisioni ed altre misure di sicurezza’.
‘Per fare un esempio, sarebbe stato possibile progettare il tetto in uno spazio più piccolo, mediante l’applicazione di una parte superiore morbida. Prendendo però in considerazione le esigenze di eleganza, di riduzione del rumore e di maggiore sicurezza, siamo giunti alla conclusione che una parte superiore rigida con meno punti di piegatura sarebbe stata la scelta migliore. Dal momento che il tetto di una berlina è più lungo, lo spazio di carico avrebbe dovuto essere sacrificato a meno che non si fossero inseriti maggiori punti di piegatura.’
‘Quindi una struttura del tetto suddivisa in tre parti, unita al più piccolo meccanismo di piegatura possibile, ci ha consentito di offrire uno spazio di carico ai vertici della categoria. Inoltre, la scrupolosa progettazione di elementi chiave di una cabrio-coupè, quali il tetto, l’aria condizionata ed i sistemi audio, garantisce un piacere di guida unico nel suo segmento.’

Concetto di Sviluppo
Gran parte delle cabrio del segmento D, vengono ancora sviluppate con il tetto morbido. Mancando di reali innovazioni, questi veicoli tendono a mostrare i difetti nelle dinamiche di guida, di maneggevolezza, di rumorosità dell’abitacolo e di praticità tipici delle decappottabili derivanti da berline già esistenti o da varianti dei coupé,
Grazie all’eliminazione di questi difetti, i modelli progettati con il tetto rigido stanno diventando sempre più popolari all’interno del segmento D Premium, grazie ad un aspetto più accattivante, una maggiore longevità ed una sensibile riduzione dei livelli di Vibrazioni e di Ruvidità Acustica (NVH).
Durante lo sviluppo della nuova IS 250C, basandosi sul concetto chiave ‘Open’, Lexus è riuscita ad andare oltre, facendo leva sui valori tradizionali del marchio quali il prestigio, la qualità e le innovazioni high-tech, e concentrando allo stesso tempo la propria attenzione sulla straordinaria sensazione di emozione e di libertà proprie della guida scoperta.
Grazie al tetto pieghevole più funzionale al mondo, con struttura in metallo suddivisa in tre parti studiata per garantire al cliente i benefici di un viaggio comodo e silenzioso, la IS 250C unisce il piacere di elevate dinamiche di guida, una maneggevolezza reattiva e livelli di NVH ai vertici della categoria
Come per ogni veicolo Lexus, anche la IS 250C vanta elevati livelli di equipaggiamento standard, tra i quali sistemi di sicurezza attiva e passiva ai vertici della categoria; inoltre, la straordinaria ergonomia è affiancata da numerose caratteristiche di design, che includono una nuova strumentazione in grado di aumentare la visibilità della vettura, e sistemi audio e di climatizzazione configurati in maniera specifica per compensare automaticamente la posizione del tetto.

DESIGN, ALLESTIMENTO, HARDTOP
• La perfezione ingegneristica Lexus crea una straordinaria sinergia di eleganza sportiva e piacere di guida
• Tetto in alluminio con tre punti di ripiegamento e tempi di apertura e chiusura di 20 secondi, ai vertici della categoria
• Tetto ultra compatto in grado di lasciare uno spazio di carico ai vertici della categoria, con accesso ai sedili posteriori tramite la tecnologia ‘one-touch’
Rappresentando una straordinaria fusione di eleganza sportiva e piacere di guida, la nuova IS 250C riesce a combinare lo stile robusto di una coupé potente e sportiva con l’eleganza di una cabrio confortevole ed estremamente raffinata.
La nuova e leggera struttura in alluminio del tetto della IS 250C vanta tempi di apertura e chiusura di soli 20 secondi, ai vertici della categoria. La compattezza del meccanismo di ripiegamento del tetto permette alla nuova decappottabile di Lexus uno spazio di carico ai vertici della categoria, un comodo accesso ai sedili posteriori ed una spaziosa sistemazione dei passeggeri.
Progettata per andare oltre le aspettative della clientela sotto ogni punto di vista, la nuova IS 250C presenta interni che rispecchiano la tradizionale qualità di Lexus, nonché l’attenzione in ogni singolo aspetto della sua costruzione. La IS 250C presenta una nuova strumentazione per il guidatore in grado di incrementare la visibilità durante la guida scoperta, mentre sia il controllo del condizionatore che del sistema audio sono stati configurati in maniera specifica per adattarsi automaticamente a seconda della posizione del tetto.

DESIGN ESTERNO
Costruita secondo le linee guida della filosofia di design ‘L-finesse’ tipica del marchio Lexus, la nuova IS 250C unisce lo stile robusto di una coupé potente e sportiva con l’eleganza di una decappottabile confortevole ed estremamente raffinata.
Soltanto il cofano, i fanali, le maniglie ed i retrovisori dell’IS 250C derivano dalla berlina IS. Tutti i restanti pannelli della scocca sono stati ridisegnati in maniera tale da armonizzarsi con l’integrazione del nuovo tetto di alluminio in tre parti.
Nella parte anteriore, l’ampia carreggiata ed i prominenti archi ruota si uniscono alla piccola sporgenza anteriore dando a questa cabrio un centro di gravità più basso, una prestanza più ampia e una dinamica ed un aspetto robusto ma allo stesso tempo sofisticato.
La griglia, con reticolato verticale, recante il marchio Lexus e con il motivo a forma di punta di freccia che rappresenta il design ‘L-finesse’ identifica immediatamente la nuova IS 250C come membro sportivo della famiglia Lexus. I fari dal design aggressivo sono posizionati su un piano più alto rispetto alla griglia stessa, una caratteristica unica dei modelli Lexus, focalizzando l’attenzione dell’occhio proprio al vertice del veicolo per rafforzare la sensazione di velocità ed agilità. Un nuovo fendinebbia con design cromato è integrato all’interno della parte interiore.
Di profilo, l’aspetto potente e sportivo della IS 250C è caratterizzato da una carrozzeria elegante e muscolosa dietro ad una linea di cintura pronunciata che sale fino alla parte posteriore. Il parabrezza, fortemente inclinato, scende in maniera uniforme sull’arco aerodinamico, omogeneo e pulito che caratterizza la linea del tetto, il quale penetra all’interno dell’ampia superficie del bagagliaio attraverso il design elegante e deciso del montante posteriore, incorporato nella struttura del tetto pieghevole.
Nella parte posteriore, lo stile aerodinamico a ‘coda d’anatra’ della IS 250C presenta nuovi fari combinati con effetto ‘air-kick’ che permettono l’istantaneo riconoscimento dell’illuminazione lineare a LED, nonché la luce a LED dello stop, posizionata più in alto, integrata uniformemente all’interno sul margine superiore del bagagliaio.
Con il tetto rigido riposto, l’IS 250C presenta un profilo elegante ed uniforme scandito soltanto dagli anelli ‘roll-over’ integrati dietro ai poggiatesta posteriori, che va a rafforzare l’ampia curvatura della linea di cintura ascendente e l’aspetto posteriore ampio e risoluto della IS 250C. Nessun elemento residuo del meccanismo di piegatura resta visibile o sporge dal giro di vita affusolato del veicolo; il tutto celato dietro l’ampia e curva superficie del bagagliaio e l’adiacente ripiano portaoggetti posto allo stesso livello.
Grazie alla forte inclinazione del parabrezza, dalla grande uniformità del profilo dell’abitacolo e dall’aerodinamicità del disegno posteriore, la nuova IS 250C è stata progettata per combinare il migliore coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) con un minimo livello di turbolenze all’interno dell’abitacolo dovute al vento. Con la copertura rigida in posizione, il coefficiente di resistenza aerodinamica della IS 250C è di soli 0.29 Cx.
La nuova cabrio è equipaggiata con cerchi da 18” a 5 raggi, che le conferiscono un aspetto sportivo, e disponibile con una gamma di otto colori, tra cui il nuovissimo Porpora Cattleya.

DESIGN INTERNO
Gli interni della nuova IS 250C rafforzano ulteriormente lo stile accattivante e la tradizionale qualità di fabbricazione, elementi essenziali per una cabrio. All’interno, l’abitacolo è reso uniforme dall’eleganza delle portiere disegnate su misura e dalle linee del rivestimento laterale posteriore; questo combina l’aspetto sportivo dei sedili anteriori della IS al lussuoso design della coppia dei sedili posteriori, che si concentra sul comfort, sulla praticità e sulla sicurezza.
Il pannello strumenti e le componenti che lo circondano, così come il volante, sono gli stessi della gamma IS. Il quadro strumenti è stato ulteriormente sviluppato per incrementare la visibilità in caso di guida scoperta. La permeabilità dei cristalli è stata ridotta dal 30 al 20%. La forma dei quadranti è stata rivista, e presenta oggi una cornice rotonda con cromature metalliche, mentre lo schermo ‘multi-display’ centrale comprende un indicatore per lo stato della copertura rigida.
Equipaggiata con illuminazione di cortesia a LED bianca ad alta intensità, la 
IS 250C condivide con la IS gli elevati livelli di lusso e di innovazione degli interni, con diverse revisioni tecniche disegnate su misura per assicurare il massimo del comfort e dei sistemi di intrattenimento presenti a bordo in caso di guida scoperta.
Il sistema per il controllo della climatizzazione è stato configurato in maniera specifica per questa tipologia di veicolo, con l’aggiunta di un controllo sensibile alla velocità in grado di incrementare automaticamente il flusso dell’aria in modalità di guida scoperta, variando in base alla velocità del veicolo.
La console centrale con ‘touch-screen’ LCD per il sistema audio e la navigazione è stata ulteriormente migliorata con l’inserimento di uno schermo ‘set-up’ e di altre funzionalità per il sistema audio.
E’ possibile scegliere tra due diversi colori degli interni: Nero oppure Bianco, entrambi con inserti in legno Grigio. Gli interni Neri sono disponibili anche con inserti in legno Marrone Scuro. I sedili anteriori sono equipaggiati di serie in pelle e con sistema di riscaldamento, con la disponibilità del sistema di ventilazione e del rivestimento in semi-anilina.

ASSEMBLAGGIO
I sedili anteriori, con il loro profilo basso e sportivo ed il dispositivo di regolazione con 8 configurazioni diverse, presentano una nuova struttura, arcuata, con guida per la cintura di sicurezza integrata. I Questi offrono uno straordinario comfort durante la guida scoperta mediante l’incremento della capacità di riscaldamento e del maggiore flusso dell’aria durante la ventilazione.
I due sedili posteriori sono inseriti in posizione più centrale di 30 mm rispetto alla IS per massimizzare lo spazio superiore, Divisi da una pratica console centrale con porta lattine incorporati, i sedili posteriori beneficiano del nuovo e più sottile profilo dei sedili anteriori, in grado di garantire uno spazio per la gambe ai vertici della categoria, pari a 542 mm.
I poggiatesta posteriori presentano una funzione a distanza per la regolazione attivabile dal sedile del guidatore. Questo consente di reclinarli in avanti per un incremento della visibilità posteriore da parte del guidatore.
Grazie ad una più ampia apertura, con una portiera più lunga di 300 mm rispetto a quella della IS, l’accesso ai sedili posteriori è stato sviluppato con particolare cura Questo sistema incorpora delle leve sia interne che esterne per consentire una semplice operatività anche dall’esterno del veicolo sia per il sedile del guidatore che per quello del passeggero.
Un comando ‘one-touch’ per l’accesso collocato sulla spalla dei sedili anteriori garantisce l’attivazione rapida ed automatica delle funzionalità di regolazione dei sedili per una elevata comodità dei passeggeri posteriori. Quando il comando di ingresso viene premuto, i meccanismi di slittamento, regolazione ed abbassamento del sedile anteriore lo spostano automaticamente in posizione ”ingresso”, 55 mm più indietro rispetto alla posizione più avanzata.
Quando il comando ‘ingresso’ viene premuto una seconda volta, il meccanismo riporta il sedile anteriore in un punto collocato 120 mm più indietro rispetto alla posizione più arretrata, ottimizzando lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori. Tenendo premuto il comando, questo consentirà al sedile di tornare nella sua posizione, già memorizzata, originale.
L’incremento di 50 mm della sporgenza posteriore della IS 250C si unisce all’assemblaggio straordinariamente compatto del tetto pieghevole in tre parti, garantendo così un significativo incremento dello spazio di carico. Offrendo una capacità del bagagliaio pari a 583 litri con la copertura rigida in posizione e di 235 litri con la copertura abbassata, la nuova Lexus è l’unica cabrio della categoria a poter alloggiare una borsa da golf da 9” con la copertura ripiegata e con la copertura dei bagagli in posizione.

TETTO PIEGHEVOLE IN TRE PARTI
Costruito principalmente con alluminio leggero, la struttura del tetto pieghevole della nuova IS 250C vanta i tempi di apertura e chiusura più bassi al mondo, pari a soli 20 secondi.
Tramite la qualità e l’attenzione al dettaglio che il marchio Lexus ha sviluppato nel segmento delle cabrio con l’esperienza della SC, la copertura pieghevole rigida con tre pannelli e meccanismo a quattro giunti utilizza 15 motori e 
37 sensori per offrire un livello di operatività uniforme, scorrevole e silenzioso ai vertici della categoria.
L’intera superficie del tetto è in tessuto per garantire una qualità ed un comfort acustico ottimali, mentre la scrupolosa attenzione ad ogni singola guarnizione migliora ulteriormente il comfort acustico, assicurando l’eliminazione di infiltrazioni dovute a pioggia, lavaggi o addirittura a getti d’acqua ad alta pressione.
Attivabile mediante un comando sul cruscotto, questo meccanismo estremamente silenzioso presenta uno straordinario sistema in grado di rallentare gradualmente la velocità della chiusura del tetto all’avvicinamento dello stesso alla parte alta del parabrezza. Questo assicura che la copertura rigida della IS 250C riesca a scendere in posizione in maniera uniforme. Solo mediante l’implementazione di questo straordinario sistema Lexus è riuscita ad unire i migliori tempi di chiusura al mondo con la silenziosità e l’eleganza proprie del marchio.
Se il guidatore mantiene premuto il comando di apertura anche dopo che l’operazione è stata completata, i cristalli anteriori e posteriori vengono abbassati automaticamente fino alla loro completa apertura. In maniera simile, se il guidatore mantiene premuto il comando di chiusura, tutti i cristalli si alzano automaticamente fino alla completa chiusura.
Con la copertura rigida in posizione, i finestrini si abbassano automaticamente di 3 mm all’apertura delle portiere, tornando a chiudersi alla chiusura delle stesse. Ciò consente alle portiere di aprirsi in maniera scorrevole, senza il minimo sforzo e senza compromettere la chiusura ermetica attorno al cristallo.
Dal momento che il ripiegamento del tetto estende il margine superiore del bagagliaio di 250 mm oltre il paraurti posteriore, il sistema incorpora un meccanismo di sicurezza ad allarme sonoro per il controllo degli spazi di manovra del sistema di ripiegamento, in modo da evitare possibili danni dovuti ad eventuali ostacoli nell’area di ripiegamento.
Se il sistema dovesse identificare ostacoli a più di 450 mm di distanza dal paraurti posteriore questo non andrà ad interrompere il ripiegamento. Se invece identificasse ostacoli tra i 350 mm ed i 450 mm dal paraurti posteriore, il sistema rimarrà operativo, attivando però un avvertimento di vicinanza per il guidatore. Infine, se venisse identificato un ostacolo a meno di 350 mm dal paraurti posteriore, il sistema si disattiverà automaticamente, avvertendo il guidatore in maniera appropriata.
Sia i segnali di avvicinamento del sistema di ripiegamento che il suo stato di operatività appaiono all’interno dello schermo ‘multi-display’ nel quadro strumenti del guidatore. Per prevenire danneggiamenti ai bagagli, una copertura integrale dello spazio di carico deve essere fissata in posizione all’interno del bagagliaio prima del funzionamento del meccanismo di apertura.

RAFFINATEZZA
• La capacità Aerodinamica della IS 250C unisce un Coefficiente di resistenza pari a 0.29 Cx con una gestione del flusso del vento per un’intrusione minima di turbolenze all’interno dell’abitacolo
• Ulteriori misure per migliorare la rigidità della scocca, per la messa a punto del telaio e per l’isolamento acustico, per eguagliare le caratteristiche di NVH della IS
• Sistema di aria condizionata sensibile alla velocità per l’incremento del flusso dell’aria con regolazione proporzionale a quello della velocità
• Sistemi audio con equalizzazione automatica per la migliore qualità audio anche in modalità di guida scoperta
La nuova IS 250C è stata progettata per unire il più basso Coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) possibile, pari a 0.29 con il tetto sollevato, alla minima intrusione di turbolenze nell’abitacolo aperto. Gli ingegneri Lexus si sono concentrati nel raggiungimento della minore turbolenza possibile sui volti, le spalle e le gambe degli occupanti.
L’alta rigidità della scocca, la messa a punto del telaio ed il nuovo isolamento acustico sono stati implementati per assicurare che, in modalità di guida coperta, la IS 250C dimostrasse caratteristiche di Vibrazioni e Ruvidità Acustica (NVH) praticamente identiche a quelle della IS.
Il sistema di controllo elettronico del clima dell’IS 250C è stato configurato in maniera specifica per questa tipologia di veicolo, con l’aggiunta di un controllo sensibile alla velocità che incrementa automaticamente il flusso dell’aria in modalità di guida scoperta adattandosi alla velocità del veicolo.
Sia il sistema audio standard con 8 altoparlanti e 246 Watt che quello Mark Levinson Premium Surround con 12 altoparlanti e 365 Watt presentano un’impostazione di equalizzazione adattabile per garantire una maggiore qualità audio in tutte le condizioni, compensando automaticamente le dispersioni naturali dei bassi quando il tetto viene aperto.

Aerodinamica e Gestione del Flusso del Vento
La nuova IS 250C è stata progettata per unire il più basso Coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) possibile alla minima intrusione di turbolenze nell’abitacolo aperto. Con la copertura rigida in posizione, il coefficiente di resistenza aerodinamica della IS 250C è di soli 0.29 Cx avvicinandosi molto a quello di una normale berlina ( 0.27 Cx).
Gli ingegneri di Lexus hanno posto la massima attenzione nella riduzione delle turbolenze dovute al vento e nel tentativo di offrire le migliori caratteristiche di flusso dell’aria per gli occupanti con la copertura della IS 250C abbassata.
L’angolo del parabrezza, insieme al design attentamente studiato della parte alta dello stesso, sono tra i fattori più importanti per il raggiungimento di un livello di turbolenze all’altezza del viso, delle spalle e delle gambe eccezionalmente basso, anche senza il deflettore per i sedili posteriori.
Per poter diminuire ulteriormente le turbolenze dovute al vento e raggiungere così livelli ai vertici della categoria, sia la lunghezza, la forma dell’abitacolo aperto, nonché l’altezza e la forma del margine del bagagliaio, sono stati attentamente studiati in maniera tale da creare un profilo della scocca ottimale in grado di minimizzare la separazione dell’aria e quindi le turbolenze. Il risultato è stato una significativa riduzione di queste all’altezza del viso e delle spalle, anche a velocità superiori ai 120 km/h.
Oltre alle superfici della parte superiore della scocca, alla notevole inclinazione del parabrezza, al profilo estremamente uniforme dell’abitacolo e allo stile a ‘coda d’anatra’ della parte posteriore, tutti elementi essenziali per l’elevata aerodinamicità della IS 250C, numerose caratteristiche sono state attentamente studiate per minimizzare le turbolenze dovute al vento.
I retrovisori esterni sono stati disegnati in maniera specifica per eliminare le turbolenze d’aria e ridurre il rumore dovuto al vento. Nella parte inferiore, la forma del pannello sottoporta è stata ottimizzata, con l’aggiunta di carenature negli archi ruota sia anteriori che posteriori, che vanno a ridurre il movimento dell’aria negli alloggiamenti dei pneumatici. Sia la luce posteriore dello stop, posizionata in alto, che i fanali posteriori sono stati disegnati per consentire uno scorrimento uniforme dell’aria lungo tutta la scocca.
Fondamentale per la performance aerodinamica della IS 250C è l’assortimento di coperture del sottoscocca, insieme ai nuovi rinforzi inferiori, che garantiscono una massima rigidità torsionale alla nuova cabrio di Lexus.
Generato dall’effetto Venturi nella parte anteriore del veicolo, dalla sezione intermedia piatta e da un diffusore posteriore, il veloce flusso dell’aria nel sottoscocca garantisce una minore portanza ed una ridotta resistenza aerodinamica, migliorando così la stabilità in caso di velocità sostenute.

Vibrazioni e Ruvidità Acustica (NVH)
La qualità delle componenti interne è fondamentale per la riduzione dell’NVH all’interno dell’abitacolo di un’automobile. Nel corso del suo sviluppo, la IS 250C e la sua copertura rigida metallica sono stati sottoposti ad un’ampia varietà di condizioni di guida tra cui strade con sassi, il circuito Nurburgring e più di 40,000 km di strade ghiaiose, così come sono stati effettuati numerosi test, anche con variazioni di temperatura dai 30 agli 80°C, per assicurare l’eliminazione di qualsiasi tipo di rumore nell’abitacolo dovuto alle vibrazioni.
Insieme a questi test sulle temperature, sulle vibrazioni e sulle scosse, le revisioni della scocca e del telaio (vedere il Capitolo 4) sono state implementate con lo scopo esplicito di assicurarsi che, in modalità di guida coperta la IS 250C dimostrasse le stesse caratteristiche di Vibrazioni e Ruvidità Acustica (NVH) della IS.
L’utilizzo di rinforzi nel sottoscocca, insieme all’uso di rinforzi incrociati in lamine metalliche ad alta elasticità, garantisce un’elevata rigidità della struttura in grado di eliminare le vibrazioni della scocca e del tetto rigido. Le revisioni del rivestimento isolante del supporto delle sospensioni anteriore e posteriore riducono le vibrazioni in bassa frequenza, da 15-20 Hz, con la marcia in folle, e minimizzano anche la trasmissione del rumore e le vibrazioni dovute alla superficie stradale.
L’utilizzo del materiale isolante, minimizza ulteriormente il rumore della strada e del motore, mentre uno smorzatore dinamico all’interno dello spazio di carico neutralizza le basse frequenze, da 20-25 Hz, che vengono trasmesse dalla sospensione posteriore.
Materiali aggiuntivi di assorbimento ed isolamento acustico sono stati introdotti per tutta la lunghezza dell’abitacolo per garantire all’IS 250C l’ambiente più tranquillo e confortevole possibile per i passeggeri, sia in in modalità di guida coperta che scoperta. Le strutture per la riduzione del flusso dell’aria sono state integrate nel montante anteriore, mentre l’introduzione di fogli di polipropilene previene la produzione di rumore e di risonanze dalla parte superiore del tetto.
La silenziosità dell’abitacolo è stata ulteriormente migliorata mediante l’aggiunta di materiali isolanti ai lati del tetto, nelle sezioni del meccanismo di ripiegamento dello stesso e negli archi ruota posteriori. L’intera parte inferiore del veicolo è rivestita di un polimero gommato isolante capace di mantenere la propria flessibilità, senza compromettere la rigidità.
L’utilizzo di un cristallo acustico per il parabrezza, insieme alle guarnizioni del tetto, portiere e finestrini studiate scrupolosamente, contribuisce ulteriormente alla riduzione di impercettibili livelli di rumore dovuto al vento, portando la IS 250C ai vertici della categoria.

Aria Condizionata
Il sistema di controllo elettronico del clima della IS 250C è stato configurato in maniera specifica per questa tipologia di veicolo, andando a migliorare la consistenza della temperatura interna e quindi il comfort degli occupanti. Il sistema regola automaticamente l’uscita, la temperatura ed il flusso dell’aria. Il volume del flusso dell’aria si adatta sia alla temperatura esterna che alla velocità del veicolo, mentre il controllo della temperatura si adatta alla temperatura esterna, alla quantità di luce ed alla velocità del veicolo.
Utilizzando un compressore a dislocamento variabile per maggiore silenziosità ed efficienza, il controllo elettronico del clima offre una gestione indipendente dell’aria da destra o da sinistra, così come il controllo automatico delle zone inferiore e superiore dell’abitacolo, e quello automatico della valvola di bypass.
L’ingresso dell’aria è isolato dal compartimento del motore per ridurre l’intrusione del rumore dovuto a quest’ultimo, ed una modalità di ricircolo dell’aria, collegata al rilevamento degli NOx, previene l’ingresso dei gas di scarico all’interno dell’abitacolo. Il sistema a ‘doppia zona’ presenta inoltre un filtro dell’aria con strato in carbonio attivo deodorante, in grado di filtrare la polvere, il polline e le particelle più piccole dall’aria esterna, rimuovendo allo stesso tempo gli odori sgradevoli. Oltre a ciò, un Filtro Rimuovi Polvere estraibile ad altezza viso agisce con un efficienza del 97%, minimizzando l’infiltrazione di allergeni aerotrasportati nell’abitacolo.

Audio e Navigazione
Sia il sistema audio standard con 8 altoparlanti e 246 Watt che quello Mark Levinson Premium Surround con 12 altoparlanti e 365 Watt presentano un’impostazione di equalizzazione differente in modalità di guida scoperta per garantire una maggiore qualità audio, andando ad compensare automaticamente le perdita naturali dei bassi quando il tetto viene aperto.
I sistemi, entrambi con tecnologia DAB-ready, offrono una connettività USB e jack audio per un utilizzo completo di lettori di musica portatili come l’iPod, oltre alla connettività Bluetooth per telefoni cellulari con funzione di streaming audio. All’interno dell’Hard Disk HDD da 40 Gb del Sistema di Navigazione Lexus, i sistemi audio Mark Levinson beneficiano inoltre della funzione ‘Sound Library’, che utilizza la tecnologia CDDB (CD database) per trasferire e immagazzinare file musicali fino ad una capacità di 10 Gb.
Il nuovo Sistema di Navigazione di Lexus da 40Gb, è uno dei sistemi più veloci ad accurati disponibili oggi sul mercato. Questo sistema copre l’Europa intera, ed include l’infrastruttura per le informazioni sul traffico on ogni paese. Presenta inoltre un sistema di riconoscimento vocale ulteriormente migliorato, con quattro lingue aggiuntive tra cui l’italiano, ed un nuovo menu, operativo in 14 lingue, tra cui l’alfabeto cirillico.
Lo schermo ‘touch-screen’ per il controllo audio e della navigazione collocato nella console centrale è stato ulteriormente migliorato, andando ad includere una nuova schermata per il ‘set-up’, nuovi comandi per il sistema audio,
maggiore funzionalità del riconoscimento vocale e quattro lingue.

PRESTAZIONI
• Motore benzina 2.5 l 153 kW/208 CV V6 con iniezione diretta D-4 e Dual VVT-i
• Trasmissione automatica a 6 rapporti con leve del cambio sequenziale al volante Artificial Intelligence Control (AI-SHIFT)
• Sospensioni ulteriormente sviluppate per un elevato comfort e grandi prestazioni sia come coupé che come cabrio
• Struttura della scocca ad alta rigidità per una maggiore resistenza in caso di collisione, e maggiore controllo del telaio
• Livello di sicurezza ai vertici della categoria con l’avanzato sistema di Sicurezza Pre-Crash (PCS) e quello di Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM) studiato appositamente per la guida scoperta
• Numerosi sistemi di supporto alla guida: Sensori per la Retromarcia, l’Assistenza al Parcheggio e il Cruise Control Adattivo (ACC)
La nuova Lexus IS 250C è equipaggiata con un motore benzina 2.5 l 153 kW/
208 CV, V6 ad iniezione diretta, una trasmissione automatica a 6 rapporti con leve del cambio sequenziale al volante. Un’accelerazione 0-100 km/h in 9.0 secondi ed una velocità massima di 210 km/h, con consumi di 9.3l/100 km nel ciclo combinato ed emissioni di CO2 di 219 g/km.
La sospensione anteriore è a doppio braccio oscillante e quella posteriore ‘multi-link’ per garantire una dinamica di guida agile e sportiva. Il telaio è stato ulteriormente sviluppato per offrire un comfort di guida appropriato ad una cabrio-coupè ed assicurare grandi prestazioni sia in configurazione coupe che cabrio.
Sono stati apportati numerosi sviluppi nella struttura della scocca, insieme al rafforzamento della struttura, per aumentare la resistenza in caso di collisioni o ribaltamenti, minimizzando al tempo stesso le vibrazioni del cofano ed ottimizzando il controllo del telaio.
Sia in veste di coupe che di cabrio la nuova IS 250C offre i più alti contenuti tecnologici di sicurezza attiva e passiva disponibili in questo segmento. Questi includono il sistema all’avanguardia di Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM), che incorpora il VSC, un nuovo sistema di Sicurezza Pre-Crash (PCS) che gestisce le funzioni di Cintura di Sicurezza Pre-Crash e di Assistenza di Frenata Pre-Crash, e la première mondiale dell’airbag a doppia camera per il passeggero per un’auto di questa categoria.
Una gamma di sistemi avanzati di supporto alla guida include i Sensori per la Retromarcia, l’Assistenza al Parcheggio, il Cruise Control Adattivo (ACC) ed il monitor per il controllo della pressione dei pneumatici.

GRUPPO MOTORE

Motore Benzina 2.5 Litri
Il motore benzina 2.500 cc V6 24 valvole con doppio albero a camme in testa e trasmissione a cinghia si caratterizza per il suo design leggero e compatto. Le misure adottate per la riduzione del peso includono l’utilizzo di un monoblocco e di un collettore di aspirazione in alluminio, e di una camera di aspirazione in resina. L’assemblaggio totale del motore è reso ancora più leggero e più compatto mediante l’installazione delle pompe dell’acqua e dell’olio all’interno della copertura della catena.
L’iniezione diretta garantisce la massima pressione di iniezione (130 bar), il motore sviluppa 153kW/208 CV di potenza a 6,400 rpm e 252 Nm di coppia a 
4,800 rpm, garantendo all’IS 250C di Lexus un’accelerazione da 0-100 km/h in 9.0 secondi ed una velocità massima di 210 km/h. Insieme alla trasmissione automatica a 6 rapporti, il motore da 2.5 l vanta consumi pari a 9.3l/100 km nel ciclo combinato, generando emissioni di CO2 pari a 219 g/km.
L’adozione di una tecnologia ad iniezione diretta D-4 riduce la temperatura della miscela in entrata, consentendo un più alto rapporto di compressione, con il risultato di maggiore potenza e maggiore efficienza dei consumi. A differenza dei motori benzina convenzionali, questo può controllare sia i tempi che i volumi di iniezione, garantendo una maggiore precisione. Oltre a ciò, l’iniezione dei tempi di compressione viene applicata durante le partenza a motore freddo per incrementare la temperatura dei gas di scarico e facilitare il riscaldamento del catalizzatore. Gli iniettori con ugelli a ventola ad alta pressione vengono adottati per ottimizzare la miscela di benzina e aria.
Il motore V6 adotta inoltre un Sistema Acustico per l’Induzione di Controllo (ACIS) elettrico e a doppia fase. Questo sistema divide il collettore di aspirazione in due sezioni, tramite una valvola di controllo dell’aria in entrata collocata nella paratia divisoria che si apre e si chiude per variare la lunghezza effettiva del collettore di aspirazione a seconda della velocità del motore e dell’angolo della valvola della farfalla. Questo riesce ad incrementare la potenza a qualsiasi velocità, dalle più basse alle più elevate. L’attivatore elettrico del sistema ACIS è collegato alla camera di aspirazione plastica mediante un avanzato procedimento di saldatura laser.
Le Valvole di Controllo della Turbina (SCV) sono installate all’interno del collettore di aspirazione, una per ogni cilindro. Grazie all’ottimizzazione del diametro e della lunghezza della porta di aspirazione, il sistema SCV stabilizza la combustione a temperature di raffreddamento più basse, consentendo una coppia più alta a minori rpm.
L’adozione del Dual VVT-i (Variable Valve Timing-intelligent) per gli alberi a camme sia di aspirazione che di scarico riesce a migliorare ulteriormente le performance del motore. Capace di controllare gli alberi a camme di aspirazione e di scarico mediante angoli fino a 40 e 35 gradi rispettivamente, il sistema Dual VVT-i consente una maggiore sovrapposizione della valvola di aspirazione/scarico, aiutando la coppia inferiore e superiore, ma contribuendo anche alla riduzione delle emissioni di scarico e ad una migliore performance in caso di partenza a motore freddo.
I bilancieri cilindrici sono stati adottati per il sistema con valvola munita di cinghia, dal momento che la riduzione della frizione tra la camma e le componenti scorrevoli aiuta a migliorare l’efficienza dei consumi. Oltre a ciò, il profilo concavo dell’albero a camme incrementa il sollevamento della valvola, garantendo una maggiore potenza. Il sistema non necessita di alcuna manutenzione della valvola per tutto il ciclo vitale del veicolo.
Tutte le componenti di scarico sono fabbricate in acciaio inossidabile. L’adozione di un collettore di scarico a doppia tubatura migliora la resistenza alla corrosione, riducendo allo stesso tempo le perdite di calore e la rumorosità. La forma del tubo di scarico della IS 250C è stata modificata per alloggiare i rinforzi del sottoscocca aggiuntivi di questo veicolo. La divisione del terminale di scarico è posizionata in mezzo ai rinforzi, ma senza compromettere il tenore dello scarico o le prestazioni di contropressione.

Trasmissione

Il V6 estremamente omogeneo della IS 250C si abbina alla trasmissione automatica a 6 rapporti, che presenta il controllo sequenziale. Attivabili con la leva del cambio in posizione ‘D’, o semplicemente selezionando la posizione ‘S’, i comandi della leva del cambio sono montati direttamente sul volante, eliminando così la necessità di modificare l’impugnatura del volante, anche in caso di sterzata. Oltre a ciò, la selezione della marcia può essere effettuata anche mediante la leva del cambio convenzionale. Garantendo una più veloce riduzione di marcia rispetto alla modalità completamente automatica, la modalità sequenziale consente un maggiore coinvolgimento nella guida ed il completo sfruttamento delle abilità dinamiche della nuova Lexus.
Questa trasmissione adotta 3 unità di cambio planetario, 4 frizioni e 4 frizioni unidirezionali. Il nuovo controllo di scambio tra frizioni viene adottato tra la 5^ e la 6^ marcia, eliminando così tra di esse la frizione unidirezionale, risparmiando peso e facilitando un design più compatto. L’Artificial Intelligence Control (AI-Shift) cambia automaticamente la logica di cambiata a seconda delle condizioni della strada e dello stile di guida.
Mentre un controllo del timing di chiusura ulteriormente migliorato riesce a ottimizzare l’economia dei consumi con la 5^ e la 6^ marcia ingranate.

SOSPENSIONI
La nuova IS 250C utilizza la sospensione anteriore a doppio braccio oscillante e quella posteriore con formato ‘multi-link’ della gamma IS per garantire un’esperienza di guida agile e sportiva. Sono state comunque incorporate significative revisioni del telaio per offrire un maggiore comfort di guida appropriato ad una cabrio-coupè ed assicurare una performance dinamica elevata.
Sospensione Anteriore
Il sistema di sospensione anteriore a doppio braccio oscillante unisce i fusi a snodo in alluminio ad un braccio inferiore in acciaio altamente elastico e ad una barra anti-rollio cava, per ridurre il peso non molleggiato. La scatola del servosterzo, montata nella parte anteriore, insieme alla variazione della convergenza bassa lungo la sospensione, promuove una reattività lineare all’imbardata, un controllo più preciso dello sterzo, un’eccellente tenuta di strada in rettilineo ed una grande stabilità a velocità più sostenute.
Per un ottimale comfort durante il viaggio, sono stati messi scrupolosamente a punto le molle a spirale, il diametro del pistone da 45 mm e gli assorbitori di impatti monocanale. La rigidità torsionale della boccola delle sospensioni superiore ed inferiore è stata ridotta, insieme all’ottimizzazione della forma della barra anti-rollio.
Sospensione Posteriore
Nella parte posteriore, un avanzato sistema ‘multilink’ con bracci di controllo della convergenza, un braccio superiore a doppio collegamento, i cuscinetti ed il mozzo integrati ed una scatola posteriore in alluminio dell’assale, riescono tutti ad unire i materiali ad alta rigidità delle componenti della sospensione ad una massa non molleggiata bassa, per un eccellente comfort di viaggio ed un’impressionante stabilità durante la sterzata.
L’utilizzo di una configurazione ‘multilink’ facilita il bilanciamento ottimale tra handling, stabilità e comfort. I bracci superiori contribuiscono alla riduzione del movimento verso l’alto della molla, il braccio medio contribuisce a diminuire il rollio, mentre il braccio inferiore consente un miglioramento dei rapporti anti-sollevamento e anti-affondamento. Oltre a ciò, l’allineamento degli assorbitori di impatti lungo lo stesso asse collocato, insieme alle molle a spirale, in posizione più bassa, facilita l’aumento dello spazio di carico posteriore.
Le revisioni della sospensione posteriore includono: una migliore messa a punto delle molle a spirale e degli assorbitori di impatti, per un maggiore comfort di viaggio; supporti in gomma ad alta capacità per le componenti della sospensione, per minori vibrazioni; la riduzione della rigidità torsionale della boccola della sospensione, per migliorare ulteriormente il comfort di guida mediante un movimento della sospensione più uniforme e con il minimo cambiamento di allineamento. Il braccio posteriore di controllo della convergenza è stato ridisegnato, con l’aggiunta di un anello alla torre della sospensione, ed il supporto superiore della torre della sospensione è stato abbassato per incrementare la rigidità, migliorare la reattività lineare all’imbardata ed accrescere lo spazio di carico al momento dell’apertura del tetto.

SERVOSTERZO ELETTRICO (EPS)
La IS 250C presenta un sistema di servosterzo elettrico (EPS) con sensore di velocità. Questo sistema è superiore rispetto ai sistemi idraulici, in quanto garantisce sensibili risparmi di carburante, un’operatività silenziosa, mediante il collocamento della scatola dello sterzo più avanti rispetto all’assale anteriore, ed un feedback lineare nei confronti del guidatore.
Il motore elettrico di questo sistema utilizza una corrente AC 42 V per una reattività più immediata agli input di sterzata. A differenza dei sistemi convenzionali, dove l’assistenza di energia è determinata esclusivamente dalla velocità del veicolo e del motore, il sistema EPS della IS 250C registra anche l’angolo e la coppia di sterzata per calcolare il livello di assistenza che, di volta in volta, risulti necessario. L’EPS della nuova IS 250C trae beneficio da un rapporto cambio realizzato su misura, per un controllo ed una stabilità del veicolo massimi. Il numero di giri volante da angolo ad angolo è 3,16, mentre la IS 250C ha un rapporto di sterzata ai vertici della categoria, pari a 5,1 m.
Il sistema EPS della IS 250C è incorporato all’interno dello straordinario sistema di sicurezza attiva di Lexus, la Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM), in grado di promuovere un comportamento più omogeneo da parte del veicolo, intervenendo in maniera discreta. Mediante l’attivatore dell’EPS, il VDIM garantisce un’assistenza di sterzata per ridurre la coppia durante le frenate su superfici con livelli differenti di aderenza, così come un’assistenza alla coppia variabile sia in condizioni di sottosterzo che di sovrasterzo, aiutando il guidatore ad ottimizzare l’angolo di sterzata delle ruote anteriori e mantenere la stabilità del veicolo con un input minimo.

SICUREZZA
Sia in modalità di guida coperta che scoperta la nuova IS 250C offre i più alti contenuti tecnologici di sicurezza attiva e passiva disponibili in questo segmento.
Questi includono il sistema all’avanguardia di Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM) di Lexus, che incorpora la gestione VSC per la modalità di guida scoperta e per minori distanze di frenata su superfici scivolose, un nuovo sistema di Sicurezza Pre-Crash (PCS) che sostiene le funzioni di Cintura di Sicurezza Pre-Crash e di Assistenza di Frenata Pre-Crash, la novità mondiale dell’airbag a doppia camera per il passeggero.
Migliorando ulteriormente le credenziali di sicurezza Lexus nella modalità di guida scoperta, la IS 250C è equipaggiata con un airbag laterale dal nuovo design, più grande, il quale protegge la testa nel caso di un impatto laterale. La scocca di questa cabrio-coupè è stata inoltre equipaggiata con imbottiture laterali in grado di assorbire gli impatti, sia per gli occupanti anteriori che per quelli posteriori.
Sono disponibili di serie 6 airbag, tra cui il primo al mondo a doppia camera per il passeggero anteriore. La nuova IS 250C trae inoltre beneficio dalla seconda generazione di sedili anteriori con tecnologia WIL (Riduzione degli Infortuni dovuti ai Colpi di Frusta) e dal sistema di Illuminazione Intelligente Adattiva Bi-Xenon Anteriore (I-AFS).

SICUREZZA ATTIVA

Sicurezza Pre-Crash (PCS)

La nuova IS 250C offre un sofisticato Sistema di Sicurezza Pre-Crash (PCS), che può aiutare a ridurre i danni e gli infortuni dovuti alle collisioni. Il sistema PCS presenta un sensore radar ad onde millimetriche, che agisce con un raggio di scansione di 20 gradi per rilevare eventuali ostacoli di fronte al veicolo, anche durante le sterzate. Mediante l’utilizzo di numerosi sensori, un computer con sistema di pre-collisione controlla la velocità del veicolo, l’angolo di sterzata e gli input di imbardata per aiutare il guidatore a determinare in anticipo l’eventualità di una collisione inevitabile.
Se venisse rilevata una possibilità di collisione, il PCS avverte il guidatore attraverso il cicalino ed un segnale di avvertimento sul display multi-informazione, attivando i pretensionatori delle Cinture di Sicurezza Pre-Crash per far rientrare tutta la parte non in tensione delle cinture anteriori e, all’inizio della frenata, garantisce l’Assistenza di Frenata Pre-Crash per integrare lo sforzo di frenata. Se il guidatore non dovesse frenare e la collisione risultasse inevitabile, il Freno Pre-Crash andrà automaticamente ad applicare una forza frenante per ridurre la velocità dell’impatto.

Cruise Control Adattivo (ACC)
Complementare al sistema PCS, la nuova IS 250C di Lexus presenta inoltre un sistema di Cruise Control Adattivo (ACC) con controllo della distanza tra 2 veicoli. Il controllo costante della velocità funziona come un sistema di Cruise Control convenzionale. In grado di distinguere le auto subito di fronte e quelle nella carreggiata adiacente, il sistema di controllo della distanza tra veicoli impiega il sensore radar ad onde millimetriche del PCS, insieme ai controlli costanti della velocità, della decelerazione, dell’acceleratore e delle auto al seguito, per rallentare automaticamente la IS, adeguandone la velocità a quella del veicolo di fronte e, una volta liberata la carreggiata, accelerare nuovamente fino a raggiungere la velocità di crociera precedentemente selezionata.
Attraverso un comando posizionato sul volante, il guidatore può selezionare tra diverse distanze dal veicolo che lo precede: lunga, media e corta. Le impostazioni di controllo del sistema vengono indicate sul display multi-funzione dell’IS 250C.

Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM)
Funzionando insieme ai potenti dischi ventilati anteriori da 296 x 28 mm ed a quelli posteriori da 310 x 18, la nuova IS 250C è equipaggiata di serie con lo straordinario sistema all’avanguardia di Lexus di Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM) per migliorare ulteriormente le performance, il controllo di trazione e la stabilità del veicolo.
Con le informazioni sullo stato fornite da sensori collocati in tutto il veicolo, il VDIM integra al Servosterzo Elettrico (EPS) sistemi di sicurezza attiva come il Sistema Anti-Bloccaggio (ABS), la Distribuzione Elettronica della Forza Frenante (EBD), il Controllo di Trazione (TRC) ed il Controllo della Stabilità del Veicolo (VSC).
Grazie all’applicazione del controllo integrato di tutti gli elementi legati al movimento del veicolo, tra cui la coppia del motore, i freni e lo sterzo, il VDIM non soltanto ottimizza l’attivazione dei sistemi di controllo dei freni, della stabilità e della trazione, ma è anche in grado di migliorare ulteriormente le prestazioni generali del veicolo.
Per fare un esempio, durante le frenate in curva una perdita dell’aderenza dei pneumatici posteriori può causare un sovrasterzo. Mediante la funzione di Distribuzione Elettronica della Forza Frenante, l’utilizzo di attivatori di frenata lineari rende possibile l’attivazione del controllo. Il sistema VDIM distribuisce la forza frenante adeguata a ciascuna ruota, assicurando una continua stabilità al veicolo mediante il contenimento preventivo della tendenza rotante, contribuendo così a garantire prestazioni di frenata superiori.
Nell’eventualità di frenate in curva ancora più energiche, il bloccaggio e la perdita di aderenza delle ruote posteriori può provocare una sottosterzata. Ma ancora una volta, grazie al controllo indipendente della forza frenante di ciascuna ruota mediante il sistema EBD, il VDIM aiuta a prevenire il bloccaggio e a bilanciare nuovamente il veicolo, offrendo un controllo uniforme fino all’attivazione delle funzioni convenzionali ABS e VSC.
Oltre a ciò, mediante l’attivatore dell’EPS, il VDIM garantisce un’assistenza di sterzata per ridurre la coppia durante le frenate su superfici con livelli differenti di aderenza, così come un’assistenza alla coppia variabile sia in condizioni di sottosterzo che di sovrasterzo, aiutando il guidatore ad ottimizzare l’angolo di sterzata delle ruote anteriori e mantenere la stabilità del veicolo con un input minimo.
Illuminazione Adattiva Intelligente Anteriore (I-AFS)
La nuova IS 250C è equipaggiato con il Sistema di Illuminazione Adattiva Intelligente Anteriore (I-AFS) di Lexus, in grado di far ruotare un proiettore (che copre sia la funzione abbagliante che quella anabbagliante) dei fari con Scarica ad Alta Intensità (HID) su un raggio di 15 gradi, aiutando ad illuminare la curva una volta che esse viene impegnata. Un otturatore elettro-meccanico garantisce poi all’illuminazione degli anabbaglianti un taglio superiore più preciso possibile.

Sistema di Assistenza al Parcheggio di Lexus
Il Monitor per l’Assistenza al Parcheggio di Lexus presenta una videocamera installata sul bordo della targa posteriore, che proietta un’immagine a colori dell’ambiente circostante all’interno dello schermo ‘Multi-Informazione’ della console centrale. La precisione della manovra è ulteriormente migliorata dalle linee guida generate all’interno dello schermo, le quali indicano il percorso potenziale del veicolo basandosi sulla posizione dello sterzo, sia in caso di parcheggi in serie che di quelli in parallelo.

Sensori per la Retromarcia
La IS 250C è inoltre equipaggiata con Sensori per la Retromarcia anteriori e posteriori i quali avvertono dell’eventuale vicinanza di oggetti durante le manovre a bassa velocità e di parcheggio. Questo sistema indica la posizione e la distanza di qualsiasi ostacolo rilevato sia all’interno dello schermo ‘Multi-Informazione’ che mediante un cicalino, con suono prima intermittente e poi continuato.

SICUREZZA PASSIVA

Struttura della Scocca
Andando a riflettere gli straordinari standard di compatibilità agli impatti tra veicoli propri del marchio Lexus, numerosi cambiamenti della struttura della scocca sono stati incorporati all’interno dell’IS 250C in grado di migliorare la resistenza agli impatti, la protezione nei ribaltamenti e la rigidità torsionale, minimizzare le scosse da imbardata ed ottimizzare il controllo del telaio.
Il montante anteriore è costruito con resistenti lamine di acciaio ad alta elasticità, il montante anteriore basso incorpora una struttura con piastra centrale e piastra del bagagliaio combinate, mentre il montante centrale basso presenta l’aggiunta di una piastra in grado di evitare la deformazione della superficie, solitamente dovuta alla differenza di altezza tra la superficie superiore del pannello sottoporta e traversa rinforzata del piano posteriore. Lo stesso pannello sottoporta possiede una sezione trasversale più grande, più alta di 55 mm e più ampia di 29 mm rispetto a quella della IS, per una maggiore rigidità torsionale e flessionale ed una maggiore resistenza alle collisioni.
La parte anteriore è oggi composta da lamine d’acciaio ad alta elasticità, e sono state incorporate traverse posteriori collocate sia in alto che in basso, mentre i rinforzi che uniscono la parte superiore del montante centrale alle traverse posteriori presentano una struttura deformabile, nel caso di impatti laterali. Oltre a ciò, una serratura montata sotto il bordo longitudinale della trave della portiera riesce a trasmettere l’energia dell’impatto laterale al montante centrale basso, riuscendo così a migliorare ulteriormente le caratteristiche di sicurezza.
Sottopianale del telaio
Per poter mantenere la stabilità di maneggevolezza ed il comfort di viaggio della gamma IS, la rigidità generale del nuovo veicolo Lexus è stata ulteriormente valorizzata mediante il posizionamento di numerose componenti di rinforzo nella parte inferiore del veicolo. Queste includono: una scatola anteriore della coppia, rinforzi trapezoidali con forma a ‘V’, un rinforzo con forma a ‘M’ collocato sotto il serbatoio, una scatola posteriore della coppia e rinforzi per le sospensioni con forma a ‘V’.
Un rinforzo trasversale in acciaio posto sotto al pianale elimina gli scossoni della scocca e del tetto rigido, garantendo alla IS 250C in veste coupé quasi le stesse caratteristiche di NVH della IS.
Oltre a ciò, un vasto assortimento di coperture nel sottoscocca, insieme al nuovo rinforzo inferiore, diventano fondamentali per l’aerodinamica e per la gestione del flusso del vento della IS 250C. Questi aero-pannelli nel sottoscocca hanno un ruolo chiave nel conseguimento di un coefficiente di resistenza aerodinamica di soli 
0.29 Cx, riuscendo a garantire un’eccellente stabilità a velocità sostenute ed una minima intrusione di turbolenze, per un ambiente interno il più silenzioso possibile.
Airbag
La IS 250C è equipaggiata di serie con 6 airbag con Sistema di Contenimento Supplementare (SRS). In caso di collisione, il loro impiego viene ottimizzato a seconda della forza dell’impatto, della posizione del sedile a dallo stato di allacciamento delle cinture di sicurezza. Gli airbag doppi anteriori per le ginocchia restano unici per questo segmento, mentre i nuovi airbag ‘Testa & Torso’ per i sedili anteriori presentano un disegno più ampio rispetto ai modelli precedenti. Dei due airbag anteriori con Sistema di Contenimento Supplementare (SRS) a doppia fase, quello per il passeggero presenta un design a doppia camera.
L’airbag a doppia camera ha una struttura avanzata, basata sul concetto di ‘Omni-Support’ di Lexus. Una volta gonfiatesi, le doppie camere creano una depressione nella parte centrale dell’airbag, andando ad abbracciare le zone del viso più sensibili come il naso e la bocca, ma disperdendo l’impatto fisico dell’airbag su di numerose altre parti, come la testa, le spalle e i punti di contatto del corpo.
Sedili con Riduzione degli Infortuni dovuti ai Colpi di Frusta (WIL)
Insieme ai pretensionatori ed ai limitatori di forza delle cinture di sicurezza dei sedili anteriori e posteriori, la nuova Lexus IS 250C presenta anche la seconda generazione del concetto di sedili con Riduzione degli Infortuni dovuti ai Colpi di Frusta (WIL). Il nuovo sistema presenta una nuova struttura degli schienali ed un nuovo design dei poggiatesta. Questi ultimi sono stati studiati perché poggiassero il più vicino possibile alla testa del passeggero durante l’utilizzo normale mentre, in caso di impatto posteriore, la parte bassa dello schienale spinge in avanti, andando a chiudere il gap tra la testa dell’occupante ed il poggiatesta, riducendo in maniera significativa il rischio di colpi di frusta dovuti all’eccessivo movimento della testa.
Sistema di Avvertimento della Pressione dei Pneumatici
Un sistema di avvertimento della pressione dei pneumatici segnala al guidatore l’eventuale abbassamento della pressione dell’aria di ogni pneumatico mediante una luce di avvertimento collocata all’interno del quadro strumenti. La pressione dell’aria all’interno di ogni pneumatico viene misurata mediante un sensore posizionato nella valvola del pneumatico stesso, consentendo al guidatore di accorgersi dell’abbassamento della pressione tempestivamente. Questo sistema non soltanto elimina il rischio di un logoramento anormale del pneumatico e degli sprechi di consumi associati a pneumatici sgonfi, ma garantisce anche al guidatore il tempo sufficiente per scegliere un luogo sicuro, se necessario, per il cambio del pneumatico.
 
CARATTERISTICHE TECNICHE
DIMENSIONI & Peso
IS 250 C
Dimensioni esterne

Carreggiata Anteriore (mm) 1.535
Posteriore (mm) 1.525
Sgombero terreno di marcia min. (mm) 130

Dimensioni interne
Lunghezza (mm) 1.605
Larghezza (mm) 1.480
Altezza (mm) 1.130
Spazio superiore Anteriore (mm) 973,5
Posteriore (mm) 917,5
Spazio inferiore Anteriore (mm) 862
Posteriore (mm) 403,5
Spazio per le spalle Anteriore (mm) 1.377,80
Posteriore (mm) 1.136,40
Punto Anca Anteriore (mm) 1.378,40
Posteriore (mm) 1.101
Capacità di Stivaggio (metodo VDA) Copertura alzata (l) 420
Copertura abbassata (l) 165
Capacità di Stivaggio Copertura alzata (l) 583
Copertura abbassata (l) 235

Peso
Peso in Ordine di Marcia (Min - Max) Totale (kg) 1.730 - 1.750
Massa complessiva del Veicolo Totale (kg) 2.075

Altro
Capacità del Serbatoio (l) 65
Coefficiente di Resistenza Aerodinamica (Cx) 0,29
Motore & Trasmissione
IS 250 C
Motore
Cilindrata (cm³) 2.500
Tipo di motore V6
Tipo di carburante Benzina, 95 o + ottani
Distribuzione 24v; DOHC con Dual VVT-i
Alesaggio x corsa (mm) 83,0 x 77,0
Rapporto di compressione (:1) 12
Potenza max. (CV/kW@rpm) 208/153@6.400
Coppia max. (Nm@rpm) 252@4.800

Trasmissione
Tipo Trazione posteriore
6 A/T
Rapporti al cambio 1^ 3,538
2^ 2,060
3^ 1,404
4^ 1,000
5^ 0,713
6^ 0,582
Retromarcia 3,168
Rapporto al differenziale 3,909

Freni
Dischi Ventilati Anteriori (mm) Ø296 x 28
Dischi Ventilati Posteriori (mm) Ø310 x 18
ABS Si
EBD (Distribuzione Elettronica della Forza Frenante) Si
BA (Assistenza di Frenata) Si
TRC (Controllo di Trazione) Si
VSC (Controllo della Stabilità del Veicolo) Si
VDIM (Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo) Si

Sospensioni
Anteriore Doppio Braccio Oscillante
Posteriore Multi-link
Barra Stabilizzatrice (Anteriore/ Posteriore) Standard/Standard

Sterzo
Tipo Cremagliera & Pignone
Rapporto 14,6
Raggio di sterzata (da angolo a angolo) 3,16
Tipo di Servosterzo EPS
Raggio Minimo di Sterzata (m) 5,1

Pneumatici
Ant: 225/40 R18
Post: 255/40 R18

Prestazioni
Velocità Max. (km/h) 210
Accelerazione 0 a 100km/h (sec.) 9,0
0 a 400 m (sec.) 16,5

Consumi
Combinato (l/100 km) 9,3
Extra urbano (l/100 km) 7,1
Urbano (l/100 km) 13,1

Emissioni di CO2*
Combinato (g/km) 219
Extra urbano (g/km) 167
Urbano (g/km) 308

* I valori relativi ai consumi ed alle emissioni di CO2 sono misurati in un ambiente controllato, secondo le norme della Direttiva 80/1268/EEC incl. i suoi emendamenti, su un veicolo con equipaggiamento conforme allo Standard Europeo. Per maggiori informazioni a proposito di questo veicolo, prego contattare la vostra sede locale Lexus PR.
I valori relativi ai consumi ed alle emissioni di CO2 potrebbero variare rispetto a quelli qui riportati. Il comportamento di guida, così come altri fattori (quali le condizioni della carreggiata, il traffico, le condizioni del veicolo, l’equipaggiamento, il carico, il numero di passeggeri,...)recitano un ruolo determinante per i consumi e le emissioni di CO2 di un veicolo.
Lexus Europe reserves the right to alter any details of specifications and equipment without notice. Details of specifications and equipment are also subject to change to suit local conditions and requirements. Please enquire at your national Lexus PR department of any such changes that might be required for your area.
Vehicles pictured and specifications detailed in this publication may vary from models and equipment available in your area. Vehicle body colour might differ slightly from the printed photos in this publication.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.