Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Previsti servizi di accoglienza e cura

Nuove dipendenza, Asl Na2 Nord inaugura due sportelli


.

Nuove dipendenza, Asl Na2 Nord inaugura due sportelli
15/09/2012, 14:24

FRATTAMAGGIORE –  Nuovo servizio per l’Asl Napoli 2 Nord: da oggi il distretto sanitario offre ai cittadini della Campania due ambulatori di accoglienza e cura per i soggetti affetti dalle nuove dipendenze comportamentali come ad esempio lo shopping compulsivo, il gioco d’azzardo, la dipendenza da lavoro e da studio, le dipendenze da tecnologia (cellulare e internet), le dipendenze relazionali e affettive, e alcuni disturbi alimentari.

“Questo  è il primo servizio dedicato alle dipendenze, è una idea innovativa qui – spiega il dottor Andrea Rocco, dirigente medico e referente  ambulatorio nuove dipendenze Asl Napoli 2 Nord – esiste un centro simile solo all’estremo  nord. Per trovarlo bisogna andare in Piemonte, Lombardia o in Emilia Romagna. Questo è un nuovo campo dove ci si può dedicare anime e corpo per trovare strade concrete per questo tipo di patologie”.

Il servizio è totalmente gratuito, viene erogato dopo prenotazione effettuata sia direttamente presso gli ambulatori dell’Asl sia per telefono e non è necessaria la richiesta del medico curante. Gli ambulatori sono aperti al pubblico la mattina, dal lunedì al venerdì.

“Per il momento – specifica il dottor Rocco – il servizio è aperto solo ai residenti della provincia a Nord di Napoli, in totale sono 37 comuni coperti, ma ci stiamo adoperando per accordi anche con le altre Asl della Campania in modo da rendere ancor più esteso il servizio”.

La necessità di adoperarsi per la realizzazione dei nuovi sportelli, è stata dettata dal velocissimo cambiamento nel campo dei consumi, degli stili di vita e  delle comunicazioni che non ha avuto solo risvolti positivi. E tra mille difficoltà, la Regione Campaniasi è comunque adoperata per affrontare tale questione.

“Da quando siamo giunti in Regione – dice Michele Schiano Di Visconti, presidente  della commissione Sanità della Regione Campania – abbiamo cercato di valorizzare le eccellenze e le professionalità che avevamo a disposizione. Abbiamo davvero dei professionisti che possono dare tanto, questo servizio è una dimostrazione che senza spese si possono utilizzare le potenzialità delle nostre Asl e dalla Regione”.

 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©