Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Un cucchiaino in meno per evitare brutte sorprese

Occhio al sale: è più pericoloso del fumo e del grasso


Occhio al sale: è più pericoloso del fumo e del grasso
14/05/2011, 20:05

ROMA – Per gli amanti della buona cucina e soprattutto del sale cattive notizie. Secondo infatti i medici cardiologi riuniti a Firenze, mangiare troppo salato proprio non fa bene. Basterebbe infatti un solo cucchiaino in meno per evitare cattive sorprese come infarti ed ictus. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, il consumo giornaliero non dovrebbe superare i 5 grammi, ma gli italiani che ne adoperano quasi il doppio, proprio non ne vogliono sapere. Ad assumere correttamente la quantità giornaliera, solo il 14% del gentil sesso e il 4% dei maschietti. La situazione, drammatica da nord a sud, è davvero nera nelle regioni meridionali. In Basilicata, Calabria e Sicilia, l’utilizzo del sale è infatti di due grammi superiore alla media. Tutto questo, sebbene i problemi legati ad un’alimentazione eccessivamente salata, siano addirittura superiori a quelli dei fumatori e degli obesi.
Secondo, invece, Coldiretti sarebbe utile riscoprire l’uso delle piante aromatiche, “che nono solo insaporiscono i cibi ma hanno anche importanti proprietà. Le foglie del prezzemolo hanno azione diuretica e stimolano la digestione”.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©