Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Omaggio a “Ultimo Tango a Parigi” per la nuova collezione Autunno - Inverno 2011/12 di Mariella Burani


Omaggio a “Ultimo Tango a Parigi” per la nuova collezione Autunno - Inverno 2011/12 di Mariella Burani
03/03/2011, 09:03

Mariella Burani omaggia il grande capolavoro di Bernardo Bertolucci “Ultimo tango a Parigi” per la sua nuova collezione Autunno-Inverno 2011/12. In un’atmosfera languida e glamour la sua donna indossa con prorompente sensualità uno stile e un carattere di grande classe.

Forte e irriverente la donna di Burani porta i capi rubati al proprio uomo mixandoli ad abiti estremamente femminili e dal sapore retrò-chic. Si intravede la corsetteria da diva anni ’50: è il Must di Mariella Burani, oggetto identificativo di pura seduzione che ritorna in tutta la collezione.

Le forme eleganti e senza tempo evocano la sartorialità italiana degli atelier di lusso. Lo styling moderno rielabora le linee Seventies attraverso abiti chemisier e gonne folk dai volumi importanti. Il punto vita sempre enfatizzato dall’accessorio in abiti sinuosi, la linea aderente delle giacche, degli abiti, della maglieria e delle bluse giocano al contrasto coi capispalla leggermente maxi di linea maschile. L’opulenza chic della collezione Mariella Burani ritorna nella scelta strategica dei colori: il mix di stampe animalier si anima con le sfumature dei rossi granata che si fondono all’ocra e al viola vino.

I tipici toni maschili dei tweed e dei grigi antracite sono illuminati dal rosa nude, dal bianco candido e dalle stampe floreali, dal tocco giallo acido e rosa cipria. Il bianco e nero diventano un elegante daywear mentre il fucsia, l’ocra e il turchese si miscelano sapientemente in grafiche floreali dal gusto retrò impreziosite, per la sera, da un malizioso tocco di oro anticato.

Per i materiali è un trionfo di creatività, seduzione ed impareggiabile eleganza: lane dagli aspetti maschili, tweed con dettagli di pizzo, tartan e imbottiti jacquard. Il jersey lavorato jacquard col pizzo crea un mix esclusivo tra guepiere e lingerie, mentre il jersey organzino disegna sinuosamente la linea del corpo. Per i tailleur morbidi ed eleganti la scelta cade sul crêpe di lana, l’envers satin e tweed chenè di seta-lana. Le stampe animalier dei giacconi, degli abiti, delle gonne e delle camicie si animano sui fondi in seta e lana per un mix&match opulente e di lusso.

Per gli abiti morbidi e voluminosi, e chemisier dal gusto retrò - chic Mariella Burani sceglie la seta e il raso leggero. I mix di pizzi su raso di seta arricchiti da applicazioni macramè rievocano atmosfere folk di lusso. Le maglierie sono articolate in merinos extrafine lavorato a pizzo o intarsiato a rose, un soffice mohair a jacquard punto piuma e un cachemire con bottoni gioiello. Il lusso della pelliccia a intarsio con grafiche folk o floreali in rabbit rex e soffici applicazioni su nylon, trasforma la classica pelliccia in volpe in un piumino moderno e reinventato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©