Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Oncologia, al via la tre giorni Goim a Ischia


Oncologia, al via la tre giorni Goim a Ischia
25/05/2010, 16:05


ISCHIA (Na) - Gli ultimi passi mossi sul terreno dell'oncologia, gli aggiornamenti, le nuove possibilità terapeutiche, il supporto della ricerca di base e transazionale. Se ne discute ad Ischia, nell'ambito del IV congresso regionale del Goim (Gruppo Oncologico dell'Italia Meridionale), che si è aperto questo pomeriggio presso l'Hotel Continental Terme per chiudersi giovedì con le conclusioni del presidente Salvatore Del Prete. Alla tre giorni, organizzata dallo stesso Del Prete, primario di Oncologia presso l'Ospedale di Frattamaggiore, insieme al responsabile scientifico e ricercatore Sun Michele Caraglia, partecipano le divisioni di oncologia, sia ospedaliere che universitarie, dell'Italia centrale e meridionale. “Aggiornamenti in oncologia nel 2010: dalla ricerca alla clinica”, questo il titolo della manifestazione, che si è aperta con i saluti di Francesco Rossi, preside di Medicina della Seconda Università degli Studi di Napoli, ed è proseguita con il segretario nazionale Goim Fernando De Vita. Ad inaugurare i lavori Giuseppe Pistolese della Lilt ed Antonio Pedicini, direttore generale dell'Istituto nazionale tumori “Pascale”. Molto attesa è la giornata di domani, che prenderà il via con l'intervento di Alberto Abruzzese, docente della Seconda università degli Studi di Napoli, tutto incentrato sull'interazione fra le proteine ed il dna nella formazione dei tumori. Ospite internazionale della sessione sarà Webster Cavenee, editor di numerose riviste scientifiche e docente dell'Università di California, il quale terrà una relazione sugli avanzamenti delle terapie biologiche basate sull'utilizzo di agenti intelligenti. Di nuove terapie nel trattamente dei tumori celebrali parlerà invece Raffaele Addeo dell'Ospedale di Frattaminore.La tre giorni si concluderà giovedì con una sessione sulle comunicazione e i casi clinici.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©