Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Sono stati creati anche oro, platino, uranio e altro

Osservato lo scontro tra due stelle di neutroni a 130 milioni di anni luce


Osservato lo scontro tra due stelle di neutroni a 130 milioni di anni luce
17/10/2017, 11:11

Le prime avvisaglie c'erano state nel 2015, quando i telescopi registrarono un'onda gravitazionale proveniente dalla costellazione dell'Idra, che si trova a 130 milioni di anni luce dalla terra. Un'onda gravitazionale che era stata seguita da un "lampo gamma", cioè da una emissione potente e improvvisa di raggi gamma. La cosa ha spinto gli scienziati a concentrare i loro sforzi sull'osservazione del fenomeno e così si è potuto scoprire che l'onda gravitazionale proveniva dlalo scontro di due stelle di neutroni. Si tratta di una stella formata dal rimasuglio di una stella esplosa ed è formata da un insieme di neutroni tenuti insieme dalla forza gravitazionale. E' una stella piccola, ma con elevatissima densità. 

Lo scontro, oltre all'emissione di vari tipi di energia, ha prodotto anche numerose particelle, comprese immense quantità di oro, platino, uranio ed altri metalli pesanti. Una creazione veramente insolita, dato che normalmente nelle stelle vengono creati solo materiali leggeri. In questo caso ha contribuito probabilmente il fatto che fossero due stelle ad elevatissima densità: una parte dei neutroni si sono scissi in protoni ed elettroni, creando i materiali suddetti; il resto del materiale si è trasformato in energia. 

Uno scontro cosmico come mai si era visto in precedenza, e che è stato esaminato da oltre 100 telescopi disseminati in tutto il mondo, ognuno con i suoi strumenti peculiari, che hannopermesso di osservare ogni aspetto dell'accaduto. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©