Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

A causare il blocco alcune caricature di Maometto

Pakistan, oscurato Facebook:"Diffonde materiale blasfemo"


Pakistan, oscurato Facebook:'Diffonde materiale blasfemo'
20/05/2010, 19:05

Galeotto fu quel facebook che, tramite alcuni incauti e troppo libertini utenti, è divenuto infausto e spregevole mezzo di blasfemia. Alcuni iscritti al più noto (e libero) social network al mondo, infatti, hanno nei giorni scorsi pensato di rilanciare una puntata del famoso cartoon South Park nella quale comparivano diverse caricature del profeta Maometto.
Gli integralisti, inorriditi da tale insopportabile offesa, hanno così protestato vivamente ottenendo, alla fine, l'oscuramento fino al prossimo 31 maggio di fb e, in aggiunta, anche il blocco preventivo a youtube.
Abdul Basit, portavoce del ministerdo degli esteri pachistano, ha dunque dichiarato:"Condanniamo con forza la pubblicazione di caricature su Facebook: ha ferito i sentimenti dei musulmani in tutto il mondo". Dunque accesso tagliato a quasi 50 milioni di cittadini che frequentano abitualmente il social network. Il provvedimento, però, non si è fermato al web ed ha portato immediate conseguenze anche in termini di ordine pubblico. Ieri sera, infatti, diverse centinaia di persone sono scese in piazza Karachi intonando cori contro la Danimarca (il paese dove sono comparse le caricature la prima volta) e l'intero occidente.
Nella superintegralista Islamabad, inoltre, sono l'intervento della polizia ha impedito ai manifestanti inferoci di raggiungere ed assediare l'Ambasciata americana. Dal canto loro, gli admin di Facebook, osservano che quello è un "luogo" di libero pensiero dove la censura, soprattutto se di materiale palesemente ironico e satirico, non rappresenta la regola. In ogni caso, però, i responsabili si dicono "rammaricati" per l'oscuramento subito e pronti a rendere non accessibili al Pakistan determinati contenuti considerati offensivi per la religione islamica. Di sicuro, per chi nutrisse ancora dubbi sul suo potere potenziale, il social network ha dimostrato quanto sia capace di uscire dal virtuale per invadere le piazze; nel bene o nel male. Al contempo, gli integralisti islamici, hanno dimostrato ancora una volta il loro decisamente poco spiccato sens of humour.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©