Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Panda 4x4 Antartica insieme al ‘simbolo’ del Polo Sud


Panda 4x4 Antartica insieme al ‘simbolo’ del Polo Sud
24/10/2013, 13:49

È on air sulle principali emittenti televisive italiane - progressivamente negli altri Paesi europei -  il nuovo  spot dedicato alla Fiat Panda 4x4 Antartica, la Limited Edition presentata al salone di Francoforte 2013 che celebra i 30 anni del modello venduto in più di 500.000 unità.

Declinata su TV, stampa, affissione e web, la campagna realizzata dall'agenzia Leo Burnett è in perfetta sintonia con il concept creativo 'Esageratamente Panda' che da sempre contraddistingue la comunicazione del modello Fiat. In particolare, l'originale serie speciale è protagonista di un divertente filmato insieme ai  'sovrani' dell'Antartide: i pinguini. Ma a differenza di questi simpatici animali ai quali spesso capita di fare grandi scivoloni e buffe cadute, l'inarrestabile Panda 4x4 Antartica si trova completamente a proprio agio su neve e ghiaccio.

Disponibile con il turbodiesel 1.3 Multijet II da 75 CV con sistema Start&Stop, in Italia la nuova Panda 4x4 Antartica ha un prezzo di listino di 19.600 euro  e avrà una produzione limitata a 200 unità.

Inoltre,  grazie anche al contributo della Rete di vendita Fiat, fino al 31 ottobrela gamma Panda 4x4  sarà oggetto di una vantaggiosa promozione: infatti, oltre alla già ricca dotazione di serie, nel prezzo saranno inclusi climatizzatore automatico, sensori di parcheggio e sistema Blue&Me con Usb/Aux-In e comandi al volante per un valore di 2.500 euro per le vetture presenti presso gli showroom Fiat, oltre alla possibilità di richiedere un vantaggioso finanziamento a tasso zero.

In particolare, all'esterno, la Panda 4x4 Antartica si caratterizza per la carrozzeria bicolore - bianco e tetto nero - e da alcuni particolari elementi che aggiungono ancora più personalità alla piccola city car 4x4: cerchi in lega da 15" grigi diamantati con coprimozzo arancione, cristalli posteriori e lunotto  Privacy, calotte degli specchi verniciati arancione e badge dedicato sul montante centrale e sensori di parcheggio posteriori.

All'interno, spicca l'abbinamento cromatico grigio e arancione per i rivestimenti in tessuto ed ecopelle mentre le caratteristiche di versatilità e abitabilità, così apprezzate dal pubblico di Panda, sono confermate dal sedile posteriore a 3 posti con schienale abbattibile 60/40,  oltre al climatizzatore automatico e al sistema Blue&Me con comandi al volante.

 Confermati sulla Serie Speciale, ovviamente, tutti i punti di forza del modello 4x4 che lo scorso anno è stato Insignito del prestigioso titolo 'SUV of the Year 2012' dalla rivista inglese Top Gear. Ad iniziare dall'adozione del sistema di trasmissione "torque on demand" che entra in funzione automaticamente quando occorre, permettendo di superare con disinvoltura qualunque situazione. Inoltre, Panda 4x4 propone di serie il sistema ESC (Electronic Stability Control) completo di funzione ELD (Electronic Locking Differential), un ulteriore ausilio alla guida e allo spunto in partenza su percorsi a scarsa aderenza.

 

La Panda Antartica dispone di tutte quelle caratteristiche dinamiche e di comfort che le consentono di superare comodamente percorsi lunghi e impegnativi grazie soprattutto allo schema delle sospensioni rinnovate - a ruote indipendenti di tipo Mc Pherson per l'anteriore, a ruote interconnesse tramite ponte torcente al posteriore -  e all'adozione di pneumatici Winter specifici 175/65 R15 84T M+S.

Unica city-car a proporli di serie, gli pneumatici specifici Snow Flake sono stati progettati per l'uso su ghiaccio e neve, ma anche su strada e sterrato. In questo modo la capacità di trazione su fondi a bassa aderenza è migliorata del 20% rispetto al modello precedente. Senza contare che questa massima flessibilità d'uso non incide sui consumi e sui costi di gestione in quanto, in puro stile 'Simply More', il cliente di Panda 4x4 Antartica non deve preoccuparsi di sostuire il treno di gomme ad ogni cambio di stagione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©