Cyber, scienza e gossip / Religione

Commenta Stampa

“No all’odio fratricida e alle sue menzogne”

Papa Francesco: “No alla guerra per vendere armi”


Papa Francesco: “No alla guerra per vendere armi”
08/09/2013, 17:05

"No all'odio fratricida e alle menzogne di cui si serve, alla violenza in tutte le sue forme, alla proliferazione delle armi e al loro commercio illegale". Sono queste le parole di Papa Framcesco nel corso del consueto Angelus domenicale. "Dobbiamo combattere contro chi segue altri interessi se non quelli della pace e del bene comune. Preghiamo perché cessi subito la devastazione in Siria", ha dichiarato ancora Bergoglio che ha ringraziato quanti ieri hanno accolto il suo invito alla preghiera e al digiuno.
"Sempre rimane il dubbio se questa guerra di qua o di là è davvero una guerra o è una guerra commerciale per vendere queste armi, o è per incrementarne il commercio illegale?”, ha dichiarato ancora il Pontefice.
"Preghiamo anche - ha aggiunto il Papa - per gli altri Paesi del Medio Oriente, particolarmente per il Libano, perché trovi la desiderata stabilità e continui ad essere modello di convivenza; per l'Iraq, perché la violenza settaria lasci il passo alla riconciliazione; per il processo di pace tra Israeliani e Palestinesi: progredisca con decisione e coraggio. E preghiamo per l'Egitto, affinché tutti gli egiziani, musulmani e cristiani, si impegnino a costruire insieme la società per il bene dell'intera popolazione".
“Vorrei ringraziare - ha detto il Papa al termine dell'Angelus - tutti coloro che, in diversi modi, hanno aderito alla veglia di preghiera e digiuno di ieri sera. Ringrazio - ha aggiunto - tante persone che hanno unito l'offerta delle loro sofferenze. Ringrazio le autorità civili, come pure i membri di altre comunità cristiane o di altre religioni, e uomini e donne di buona volontà che hanno vissuto, in questa circostanza, momenti di preghiera, digiuno, riflessione".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©