Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Papilloma virus: in Spagna 120 casi di reazioni contrarie a vaccino


Papilloma virus: in Spagna 120 casi di reazioni contrarie a vaccino
12/02/2009, 18:02

Dall'inizio della campagna di vaccinazioni contro il virus del papilloma umano fino allo scorso 10 febbraio, sono stati almeno 120 i casi di adolescenti con possibili reazioni contrarie al vaccino, dei quali 45 considerati gravi, secondo i dati diffusi oggi dal Sistema spagnolo di Farmacovigilanza. Sette delle giovani in questione sono state ricoverate, cinque con convulsioni, mentre un terzo del totale ha riportato problemi neurologici come nausee, sincopi o perdita di conoscenza. Fonti del ministero della Sanità assicurano, invece, che si sono registrati solo cinque casi di possibili effetti avversi al vaccino, fra i quali quelli delle due minori ricoverate la scorsa settimana in ospedale, a Valencia, dopo che era stato loro somministrato il vaccino contro il virus del papilloma umano, che provoca il cancro dell'utero. Il Sistema spagnolo di Farmacovigilanza, costituito dai centri di vigilanza farmacologica di ciascuna Comunità autonoma e da personale medico, monitorizza gli effetti avversi o collaterati che può provocare la somministrazione di farmaci. Quindici del 120 casi rilevati sono stati comunicati dalla stessa industria farmaceutica che produce il Gardasil, il vaccino conto il papilloma umano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©