Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Paris Hilton dal chirugo plastico anche per il piccolo cihuahua


Paris Hilton dal chirugo plastico anche per il piccolo cihuahua
14/12/2010, 13:12


MILANO - Una vera e propria mania delle dive di Hollywood quella di prendersi cura, spesso in maniera morbosa, del proprio amico a quattro zampe. Dall’America arrivano alcune indiscrezioni che confermerebbero un ultimo trend: chirurgia plastica anche per i cani. Nessuno conferma. Eppure i sospetti ricadono sulla biondissima Paris Hilton: da sempre amante dei cani di piccola taglia, i suoi chihuahua sono ormai diventati il marchio di fabbrica dell’ereditiera più famosa d’America. Il suo cucciolo più famoso, Tinkerbell, ha creato un vera e propria tendenza di micro-cani ed è salito agli onori della cronaca dopo che Paris ha dato 5.000 dollari di ricompensa per riaverlo. Forse il piccolo animale di Paris inizia a mostrare i primi segni del tempo? E allora perché non concedersi un ritocchino per distendere le odiate rughe d’espressione? Ebbene sì, l’ereditiera si sarebbe rivolta al proprio chirurgo di fiducia per un consulto rapido in merito alle prime rughe d’espressione del nano peloso. Il rimedio: punturine di botox e via ogni pensiero! Paris è stata anche vista dargli da bere acqua Bling H20, un’acqua da 30 dollari a bottiglia. (Daily Mail (GB)). Com’è noto, Tinkerbell e gli altri sono da sempre sottoposti a veri e propri trattamenti di bellezza che vanno dalla toelettatura allo smalto sulle unghie (già qualche mese fa il Mail Online aveva pubblicato una foto del bulldog dei Beckham a passeggio, con le unghie ricoperte di smalto rosa.
Cosa ne penseranno le associazioni che difendono a spada tratta i diritti degli animali? Secondo l'organizzazione "Quattro zampe", negli ultimi tre anni il numero di esperimenti di Botox sugli animali è aumentato notevolmente. Si stima un aumento da zero a 28.000 test. Il Botox è una neurotossina che ha l’effetto di rilassare i muscoli. In questi ultimi anni è stato impiegato nell’industria cosmetica, ma soprattutto nella chirurgia estetica, per eliminare le rughe. L’organizzazione punta il dito su una lacuna normativa comunitaria che permette questi test e che classifica il Botox come farmaco, ad esempio analgesico, e non come cosmetico.
Ma Paris non è l’unica vip ad essere ossessionata dai micro-cani. Solo per fare qualche nome: Miranda Kerr ha un piccolo Yorkshire, già protagonista di copertine internazionali come quella di Vogue, Ashley Tisdale un Caniche Toy, Mickey Rourke un chihuahua obeso e Sharon Stone un bassotto di nome Puppy. Molti i personaggi che preferirebbero un animale piccolo con cui condividere la cena. Pare, infatti, che questi vip portino i propri cani direttamente a tavola per condividere con loro uno dei momenti di maggiore relax della giornata, come riporta il sito gossip francese Dontmiss. In Italia, per fortuna, nessun vip, almeno per il momento, avrebbe pensato di rivolgersi a un chirurgo plastico per frenare l’incombente vecchiaia degli animali tanto amati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©