Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

PEDOFILIA: SI SPOGLIA IN WEB CON UN AGENTE PENSAVA FOSSE UNA 11ENNE


PEDOFILIA: SI SPOGLIA IN WEB CON UN AGENTE PENSAVA FOSSE UNA 11ENNE
29/03/2008, 11:03

Anche dietro un insospettabile impiegato 40enne di un’azienda, può celarsi il volto di un pedofilo. Un uomo, è stato arrestato grazie alla collaborazione tra la Polizia Postale e quella partenopea, che ne hanno seguito le tracce. L’impiegato cercava morbosamente una ragazzina catanese  appena 11enne, conosciuta via web, la inseguiva tra le chat molestandola con domande volgari. I genitori, resisi conto della gravità della situazione, hanno sporto denuncia passando tutto nelle mani del sostituto procuratore Giancarlo Cascino, che ha autorizzato gli agenti ad avviare un’ indagine sotto copertura.
Gli investigatori hanno anche avuto il sostegno del provider, in particolare Microsoft gestore del servizio chat, fondamentale per localizzare il pedofilo.
Il maniaco, convinto di parlare con  la ragazzina è arrivato a spogliarsi in webcam ma si trovava, invece, faccia a faccia con gli agenti. Arrestato, l’uomo ha lasciato una confessione al magistrato.
 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©