Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Peepul: la vela per il diversamente abili


.

Peepul: la vela per il diversamente abili
02/07/2011, 13:07

L’apertura all’handicap di molti settori della società, una volta ritenuta impensabile,
è oggi innegabile, per quanto molto spesso solo teorica, ed è frutto di un lungo cammino che coinvolge un’infinità di attori e di contesti diversi. Un cammino che passa attraverso leggi, battaglie per i diritti, mass media e sviluppo culturale e , e che porta ad una
rappresentazione sociale del fenomeno, radicalmente diversa e più umana. La storia dell’handicap, e di come questo venga percepito dalla società, è una lunga
storia di esclusione, di segregazione e di diritti negati.
È dal 2005 che l'associazione Peepul realizza con successo progetti dedicati ai corsi di vela per diversamente abili. Progetti che all'origine sembravano troppo difficili da poter realizzare ma che hanno dimostrato che la vela è uno sport che può essere praticato da chiunque. Un pezzo di costa a disposizione dei diversamente abili. è questo l'importante risultato ottenuto dall'associazione Peepul grazie anche alla grande tenacia del presidente dell’associazione Ileana Esposito Lepre che giorno dopo giorno continua a combattere le ingiustizie nei confronti dei diversamente abili perpetrate in ogni contesto della vita quotidiana. L’integrazione realizzata deve passare attraverso l’inserimento dei disabili in tutti gli ambiti della società moderna. Non più solo disabili, ma lavoratori, artisti, sportivi.

Commenta Stampa
di Ilaria Nacciarone
Riproduzione riservata ©