Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

PENSANDO NON SI CONSUMANO ENERGIE


PENSANDO NON SI CONSUMANO ENERGIE
13/11/2008, 11:11

Da uno studio condotto in Canada risulta confermata la tesi per la quale l'attività cerebrale stimola la fame, ma non consuma energia. La ricerca canadese, ha coinvolto 14 studenti . A loro è stato chiesto di svolgere 3 attività in momenti diversi: stare seduti e rilassati senza far nulla, completare dei test di memoria, leggere e riassumere dei testi. Dopo sessioni di 45 minuti di ciascuna delle attività, i volontari sono stati invitati a servirsi ad un buffet dove potevano prendere tutto ciò che volevano e ad ognuno sono state misurate le calorie ingerite. Le attività intellettuali hanno comportato un consumo di sole 3 calorie in più rispetto al riposo totale, ma una volta di fronte al cibo le cavie umane non si sono trattenute.

Dunque, anche se il lavoro intellettuale consuma calorie, l'abbuffata dopo l'ufficio non è consentita, dal momento che la sensazione di fame è solo una risposta al consumo degli zuccheri dei neuroni, anche se l'energia consumata è pochissima. Di qui l'allarme ribadito dagli studiosi canadesi circa il rischio di obesità ladddove al solo lavoro intellettuale siano associate grandi mangiate e poco moto.

Commenta Stampa
di Lucrezia Girardi
Riproduzione riservata ©