Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Pesca con martello e scalpello a Napoli, 3 arresti


Pesca con martello e scalpello a Napoli, 3 arresti
20/02/2009, 17:02

Nelle acque antistanti il Molosiglio e dopo lunghi appostamenti, il personale militare della Guardia Costiera di Napoli ha sorpreso, in flagranza di pesca abusiva, tre persone che, nelle prime ore della mattina, con pesanti martelli e scalpelli operavano sott'acqua distruggendo la roccia ed i fondali marini per estrarre datteri di mare. Sono stati trovati e sequestrati oltre 15 chili di mitili, nascosti sul fondo del mare, insieme a tutte le attrezzature adoperate tra cui compressori d'aria e respiratori subacquei. L'operazione, che nelle fasi dell'arresto dei pescatori di frodo si e' svolta con la collaborazione dei carabinieri della compagnia Napoli Centro, si inquadra nell'ambito dell'attivita' svolta dalla Capitaneria di Porto di Napoli, diretta dall'ammiraglio Picone, finalizzata alla tutela dell'ambiente marina e al controllo della filiera della pesca. I tre pescatori di frodo arrestati, gia' noti per precedenti specifici, saranno sottoposti a processo per direttissima.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©