Cyber, scienza e gossip / Alieni

Commenta Stampa

Ma le autorità dicono che non c'è alcuna prova

Pilota inglese: "Un Ufo mi ha costretto a manovra di emergenza"


Immagine d'archivio
Immagine d'archivio
06/01/2014, 20:36

LONDRA (INGHILTERRA) - Negli ultimi giorni c'è una storiella che sta girando su Internet. Un pilota inglese, ovviamente anonimo, ha raccontato un episodio che sarebbe accaduto lo scorso 13 luglio 2013 verso le 18.30. Il pilota in questione era in servizio su un Airbus 320A ed era poco lontano dall'aeroporto londinese di Heathrow, quando è comparso quello che viene descritto come un "oggetto dalla forma allunga, a sigaro, tendente all'ovale, color argento brillante", diretto a fortissima velocità verso l'aereo. Il pilota ha scansato l'impatto con una brusca manovra, andando in picchiata, cosa facile volando a 34 mila piedi (circa 11 mila metri). 
Il problema è che nulla di questo risulta dai radar o dalla scatola nera dell'aereo, nè c'è conferma di un pallone sonda o altri oggetti che possano giustificare il presunto avvistamento. E da tempo il Ministero della Difesa ha chiuso l'ufficio, aperto negli anni '50, dove si esaminavano questi avvistamenti per verificarne l'autenticità.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©