Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Piloti e motori: gioie e dolori


Piloti e motori: gioie e dolori
04/12/2010, 13:12

Cornice ideale ed interventi illuminanti per un talk show brillante che ha aperto una finestra nuova sul mondo piloti, mettendo in evidenza da una nuova prospettiva peculiarità ed aspetti poco noti di questa realtà. L’incontro di oggi si inserisce in un tour intrapreso da LGS Sport Lab, giovane società che offre servizi innovativi al mondo dello sport, che tocca tutte le principali città italiane affrontando di volta in volta tematiche di particolare interesse. Un modo per entrare a contatto con il mondo-sport e mettere a disposizione la propria professionalità al fine di fornire completo supporto personalizzato agli operatori del settore, da atleti a dirigenti, da singoli a team.

L’incontro di oggi è stato reso possibile dalla collaborazione fra LGS SportLab e GL events Italia, un talk show dal quale sono emersi spunti molto interessanti su cui riflettere.
Brillantemente moderato da Fabrizio Binacchi, Direttore della sede Rai per l’Emilia Romagna, il confronto ha voluto porre l’attenzione sul pilota, non solo dal punto di vista sportivo, dello show, ma anche sotto l’aspetto umano, delle emozioni. E soprattutto si è posto l’accento sulla gestione del passaggio dall’attività agonistica al post carriera, un momento particolarmente delicato nella vita di ogni atleta. Thomas Biagi, pilota di automobilismo ancora in attività pensa già al suo futuro e sottolinea come sia importante lavorare su se stessi per una crescita completa: “si pensa che per andare forte serva incoscienza ed invece serve molta coscienza e preparazione, sia fisica sia mentale. E’ per questo che mi sono attivato nella progettazione di uno strumento che simuli al meglio la gara”. Percorso intrapreso assieme all’Ing. Mazzola, che vanta un’esperienza come dirigente Ferrari, il quale evidenzia come attitudine al cambiamento, passione e leadership siano elementi fondamentali per vivere al meglio la fase di transizione di uno sportivo. Formazione e Coaching, sono altri due termini usciti dal suo intervento e che trovano pieno appoggio da Lorenza Guerra Seràgnoli, socio fondatore e Presidente di LGS SportLab, che rimarca come esse siano due macroaree, assieme alla Consulenza, su cui la sua società fonda la propria attività. Aiutare e supportare gli atleti, soprattutto nei momenti più delicati, è quanto si propone di fare Lgs Sport Lab e l’infortunio nella vita di uno sportivo rientra sicuramente tra questi. Lo sa bene Franco Uncini, responsabile della commissione di sicurezza della MotoGP, il quale è uscito da un infortunio molto serio e del quale dice “infortunarsi è come rompere un mosaico. Avere qualcuno come LGS che ti aiuta a ricomporre i pezzi è molto utile per una ripresa più rapida e completa”. A proposito di infortuni il prezioso intervento del Dottor Costa, fondatore della celeberrima “Clinica Mobile”, il quale riporta la sua testimonianza su come lo sport sia una palestra di vita, per i valori trasmessi e per le opportunità che offre “confronto con le diversità, incontro con il sudore, gioia delle vittorie ma anche delusione delle sconfitte, dalle quali nascono però le imprese sportive.” Lucio Cecchinello, Team Manager LCR Honda MotoGP, prosegue sulla stessa linea e cita autostima, senso di sacrificio e raggiungimento degli obiettivi come principali valori aggiunti acquisiti da uno sportivo ed essi rappresentano un patrimonio personale che sarebbe un peccato disperdere. LGS aiuta proprio a convogliare questo patrimonio acquisito in un’attività del post carriera adatta a sfruttare al meglio il potenziale che ogni atleta porta dentro di sé. Concetto appoggiato anche dall’avvocato Italo Giorgio Minguzzi, professore e avvocato, grande appassionato di motori, che afferma come gli atleti siano persone forti ma allo stesso tempo fragili, e che quindi avere vicino una figura come Lgs possa essere di grande aiuto per loro.

LGS Sport Lab inizia a muovere i primi passi verso il mondo motori, avendo anche posto le basi per una collaborazione con la FMI, e l’obiettivo è ora affermarsi in modo forte in questo settore che per filosofia e valori si sposa benissimo con l’attività di questa giovane società, la quale può essere descritta in tre parole: INEDITA perché offre servizi innovativi, GLOBALE perché rivolta a tutto il mondo sportivo, PERSONALE perché allo stesso tempo focalizza i propri servizi sulla persona a seconda delle diverse necessità.


LGS SportLab ringrazia Olio Cuore per il supporto nella realizzazione dell’evento, GL events Italia per l’ospitalità e Atleticom per la diretta in streaming del talk show.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©