Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

PORSCHE GT ATTO SECONDO


PORSCHE GT ATTO SECONDO
28/01/2008, 16:01

Dopo la GT3, a nessuno era passato per la testa che fosse in arrivo la coupè tedesca marchiata GT2. Anzi, diciamocela tutta, che bisogno c'era sovraccarricare ancora di più un auto che già con l'allestimento '3' aveva stracciato in pista la regina turbo? Gli ingegneri della Porsche, non potendo spremere più di tanto il 3.8 cilindri boxer, hanno pensato di dotare con due turbocompressori la nuova creatura portando così il motore dai circa 430 cv della gt3 ai 530 cv della GT2. Cinquanta CV in più della turbo con una differenza sostanziale: la trazione. Fa venire i brividi al giono d'oggi vedere auto così potenti spinte solo dalle ruote posteriori, ma bolidi del genere prediligono una precisione chirurgica dello sterzo al confort, pur essendo dotate di tutti i sistemi di gestione elettronica che danno sicurezza e salvano la vita in casi estremi. Mentre il pilota da Turbo è una persona che ama sedersi alla guida di una porsche esclusiva, quello da gt è sicuramente un amante della guida sportiva, uno che va in pista e adora affrontare i tracciati con un auto difficile da domare che segna tempi lontani per auto 4x4 equipaggiate ocn la stessa cavalleria. Ed è proprio il caso di una Lamborghini Gallardo Superleggera o di una stessa Porsche Turbo che lontanamente rendono in pista quanto una GT2 che stenta nell'acellerare affidandosi alle sole ruote posteriori, ma, una volta che ha preso aderenza, il veicolo mostra una progressione impressionante che lo fa uscire alla velocità di 286 kmh un km dopo una partenza da fermo. Il cambio manuale, il peso ridotto, il sistema di freni in carbonceramica ed un telaio ad alta teconologia settato per la pista caratterizzano un auto per intenditori della perfezione sul circuito.

Porsche GT2

Motore: 3.800 Biturbo 530 CV (6500)
Trazione: Posteriore con cambio manuale 6 marce
Lunghezza:4469mm
Larghezza:1852mm
Altezza:1285mm
Peso:1440kg
Serbatoio:90l
Bagagliaio:105l

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©