Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Emissioni zero e autonomia fino a 300 Km

Presentato a Milano il taxi del futuro


Presentato a Milano il taxi del futuro
31/05/2010, 21:05

MILANO – E' stata presentata oggi a Palazzo Marino, per la prima volta in Italia, la concept car “Milano Taxi”, il prototipo di auto elettrica per il trasporto pubblico ad emissioni zero messo a punto da Volkswagen. Il primo taxi ecologico insomma con un motore elettrico con un picco di 85 chilowatt, velocità massima di 120 chilometri orari e un'autonomia massima di 300 chilometri. La produzione dei primi veicoli elettrici di serie inizierà nel 2013. Il taxi del futuro è il frutto di un protocollo siglato oggi tra “Volkswagen Group Design”, il Politecnico di Milano e la Scuola Politecnica di Design. Un accordo che identifica l'area metropolitana come laboratorio per lo sviluppo di una serie di studi sul tema della mobilità sostenibile e sullo sviluppo di mezzi di trasporto a basso inquinamento. Gli studenti, infatti, lavoreranno principalmente su quattro aree: micro-mobilità innovativa, sistemi people-mover a corto raggio nell'area metropolitana, auto e veicoli commerciali a trazione elettrica e mezzi pubblici elettrici.
Esteticamente il prototipo presentato questa mattina, presenta una linea nero-verde in onore degli antichi taxi meneghini e che richiama il “Samba Bus” degli anni cinquanta.
Soddisfatta il sindaco Moratti. “Milano -ha dichiarato la Moratti- torna a farsi portavoce di una politica ambientale fondata sulla capacità di mettere a sistema competenza scientifica e creatività, ricerca e innovazione, mobilità sostenibile e lotta all'inquinamento. Questo taxi - aggiunge il sindaco di Milano- è un omaggio alla città che unisce le competenze scientifiche del Politecnico, quelle di stile della scuola europea e quelle industriali di un gruppo prestigioso come Volkswagen. Per il momento è soltanto un prototipo ma alle spalle c'è uno studio molto serio che Volkswagen sta portando avanti con il Politecnico e con la nostra scuola europea di design”.
Tra i presenti anche il vice sindaco e assessore alla Mobilità e Trasporti, Riccardo De Corato, l'assessore alla Ricerca e Innovazione, Luigi Rossi Bernardi, l'assessore all'Ambiente, Paolo Massari, il responsabile Design del gruppo Volkswagen, Walter De' Silva, il rettore del Politecnico di Milano, Giulio Ballio e il direttore della Scuola Politecnica di Design, Antonello Fusetti.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.