Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

450 ore necessarie alla produzione della blindata

Presto disponibile la A8 L Security


Presto disponibile la A8 L Security
20/02/2011, 14:02

La Audi lancia un nuovo modello esclusivo: la Audi A8 L Security. La A8 a passo lungo e con dispositivi speciali di protezione rispetta le più severe normative vigenti per i mezzi civili. La sua possente blindatura è integrata da molti ulteriori equipaggiamenti di sicurezza. Al momento dell’avvio delle vendite la vettura monterà un motore W12 cui seguirà, nel 2012, un’ulteriore motorizzazione. Entrambi i motori coniugano una grande potenza con un’elevata efficienza.

La carrozzeria

La Audi A8 L Security è una grande ed elegante berlina di lusso di 5,27 metri di lunghezza che, dal punto di vista estetico, non si distingue dalla A8 normale se non nei dettagli. I proiettori in tecnologia LED, che utilizzano diodi elettroluminescenti per tutti i vari tipi di illuminazione, conferiscono al suo volto un’espressione decisa. Nella A8 L Security W12 questi gruppi ottici sono parte integrante dell’equipaggiamento di serie.

Già in fase di progettazione della struttura complessiva della A8 si è tenuto conto delle protezioni speciali previste per la A8 Security. In questo modo è nata una vettura che, concepita fin dall’inizio per soddisfare elevate esigenze di sicurezza, è superiore a ogni vettura che sia stata blindata ricorrendo alle soluzioni retrofit attualmente diffuse sul mercato. Tutti i principali elementi costruttivi sono stati esaminati per verificarne le caratteristiche di deformazione. Per questa ragione la A8 L Security ha un comportamento eccellente in caso di crash, a tutto vantaggio anche dell’altro veicolo coinvolto nell’impatto.

Le dotazioni specifiche della berlina corazzata vengono realizzate a mano in un piccolo padiglione protetto da sguardi indiscreti, con porte di sicurezza, in cui è severamente vietato utilizzare telefoni cellulari. Il punto di partenza della lavorazione è costituito da una carrozzeria di serie in alluminio già modificata, realizzata nello stabilimento di Neckarsulm (Germania) utilizzando la tecnica Audi Space Frame.

Il personale altamente specializzato impiega circa 450 ore lavorative per implementare i dispositivi di sicurezza secondo i rigorosi criteri di qualità tipici della Audi. Al termine di questa fase costruttiva la vettura torna negli stabilimenti per l’assemblaggio finale.

La A8 L Security è stata ufficialmente omologata dall’Istituto di Metrologia di Monaco di Baviera. Soddisfa i criteri VR 7 per la resistenza ai colpi di arma da fuoco secondo la classificazione delle vetture antiproiettile BRV 2009 (Bullet Resistant Vehicles). La resistenza alle esplosioni, invece, è stata testata in base ai criteri previsti dalla normativa ERV 2010 (Explosion Resistant Vehicles). La classe VR 7 prevede i requisiti più rigorosi per le vetture blindate civili. Le lamiere e la vetratura della cella abitacolo devono essere in grado di resistere ai colpi di munizioni anticarro della NATO. In alcuni punti la corazzatura della Audi A8 L Security soddisfa addirittura gli standard delle classi 9 e 10.

La cella di sicurezza della vettura blindata costituisce essa stessa una struttura portante della carrozzeria ed è realizzata utilizzando materiali estremamente resistenti e robusti, vale a dire acciaio da corazza lavorato a caldo, fibra di aramide, ceramica, leghe speciali di alluminio e vetro multistrato. Nei punti di raccordo i materiali ad alta resistenza si sovrappongono così da garantire il massimo di protezione a tutta la cella abitacolo. La corazzatura degli interni pesa circa 720 kg.

I sottoporta in alluminio integrano profilati d’acciaio massiccio che contribuiscono a neutralizzare gli effetti di esplosioni. In questo settore, negli ultimi anni, la domanda si è rivolta a prodotti con standard sempre più elevati. La blindatura del sottoscocca è realizzata in una innovativa lega di alluminio e assolve alla stessa funzione dei brancardi. La Audi A8 L Security è in grado di resistere ad assalti con bombe a mano militari. Neppure le cariche esplosive previste dai test di omologazione mettono in pericolo la vita dei passeggeri, come hanno dimostrato i valori rilevati in test di laboratorio eseguiti con dummy a bordo.

I cristalli laterali, il parabrezza e il lunotto sono in un vetro speciale la cui superficie interna è rivestita con una pellicola in policarbonato che ne impedisce la frammentazione. A richiesta, degli alzacristalli elettromeccanici muovono i cristalli rinforzati consentendone la quasi totale apertura. La maggiorazione di peso dovuta a tali vetri è di circa 300 kg. Il dispositivo di chiusura per le portiere, che pesano in totale 360 kg, è di serie. Una cosiddetta “funzione door-stop” consente di far restare aperta la portiera nell’angolazione desiderata.

Un elemento particolarmente importante della A8 L Security è la cosiddetta “centralina di comunicazione”, alloggiata nel vano bagagli. Oltre ai processori dedicati alla gestione della vettura e degli apparati per la comunicazione, essa contiene delle batterie supplementari e le dotazioni optional che aumentano ulteriormente la sicurezza dei passeggeri. La centralina di comunicazione di nuova concezione è dotata di una notevole blindatura, ma ha sportellini di accesso in ceramica relativamente leggeri e una struttura in alluminio. A richiesta possono essere rinforzate anche le pareti di batteria e serbatoio.

Un interfono bidirezionale di serie consente ai passeggeri della A8 L Security di comunicare con il mondo esterno senza dover aprire i finestrini. Si serve di un altoparlante collocato nella griglia del radiatore single-frame e di microfoni posti sia all’interno che all’esterno della vettura.

Malgrado l’elevato grado di sicurezza, la A8 L Security resta, grazie alla tecnologia della struttura leggera impiegata anche per questa Audi, una vettura blindata dal peso relativamente contenuto. Al punto che la A8 L Security con propulsore W12 è la vettura più leggera nella classe d’appartenenza.

Gli equipaggiamenti a richiesta

I Clienti della A8 L Security possono scegliere tra una vasta serie di equipaggiamenti opzionali che aumentano il livello di sicurezza della vettura. Uno di essi è il sistema di uscita di emergenza brevettato dalla Audi.

Quando il conducente o il passeggero posteriore attivano una delle maniglie interne delle portiere dopo aver premuto un interruttore provvisto di sigillo, dei dispositivi pirotecnici collocati nei cardini delle portiere, distaccano queste ultime dalla carrozzeria, cosicché esercitando una piccola pressione le si può far cadere verso l’esterno.

Un ulteriore dispositivo di sicurezza è il sistema antincendio attivabile manualmente premendo un apposito pulsante o mediante un sensore termico. Il materiale estinguente è contenuto in due contenitori disposti nel vano bagagli, giunge agli ugelli passando per due tubi che scorrono lungo il sottoscocca e viene spruzzato nei passaruota, nel sottoscocca, sul serbatoio e nel vano motore.

Il sistema di emergenza per l’aria respirabile si serve di due bombole di ossigeno ospitate in una zona protetta della vettura. Premendo un tasto, attraverso delle bocchette poste sul cielo della vettura l’abitacolo viene provvisto di aria respirabile abbastanza a lungo per attraversare o abbandonare una zona a rischio. La sovrappressione generata dal dispositivo all’interno della vettura impedisce inoltre che penetrino nell’abitacolo gas nocivi. Un ulteriore equipaggiamento è il cosiddetto dispositivo per la partenza di sicurezza, che consente al conducente di accendere il motore a distanza servendosi di un telecomando.

Molte altre soluzioni completano il programma di equipaggiamenti speciali, ad esempio un aspiratore antifumo per l’abitacolo, un impianto di segnalazione in tecnologia LED per trasferimenti in convoglio, lampeggianti flash, una sirena, una predisposizione per comunicazioni con le autorità, un portabandiera, un telefono fisso, una “scatola nera”, una retrocamera supplementare e un parabrezza riscaldabile con finestrini laterali parzialmente riscaldabili. Inoltre la Audi si premura di soddisfare ogni desiderio di ciascun specifico Cliente.

L’abitacolo

L’abitacolo della A8 L Security è caratterizzato da linee delicate ed eleganti e per la sapiente e accuratissima lavorazione dei materiali. Il comfort a bordo è eccellente. Fanno parte delle dotazioni di serie il climatizzatore automatico a quattro zone con ionizzatore (per mantenere sempre fresca l’aria dell’abitacolo), le tendine elettriche per i finestrini posteriori, il raffinatissimo sistema Bose Surround Sound e il sintonizzatore TV. I due posti singoli disposti nel divano posteriore sono dotati di regolazione elettrica. I sedili anteriori comfort, anch'essi regolabili secondo molteplici parametri, sono riscaldabili e, a richiesta, dotati di funzione di massaggio e ventilazione. La A8 L W12 Security è dotata inoltre di un pacchetto pelle completo.

A richiesta la Audi monta il cosiddetto sedile relax, un sedile posteriore destro ampiamente modificabile, con poggiapiedi a regolazione elettrica, ventilazione e funzione massaggio. Disponibile a richiesta anche una consolle centrale con generosi vani portaoggetti completata dal “rear seat entertainment” con due display da 10,2”.

La permanenza dei passeggeri nel vano posteriore può essere resa ancora più confortevole con altri elementi come il tavolino ribaltabile, il frigobar e il riscaldamento supplementare.

I dispositivi di assistenza e i sistemi multimediali

La Audi A8 L con dispositivi speciali di protezione può essere ordinata, di fatto, attingendo a tutta la vasta gamma di tecnologie avanzate messe a punto per la A8 normale. Il sistema di navigazione MMI plus, di serie, è dotato di un disco fisso di grande capacità, di un display a 8” ad alta risoluzione e di un veloce processore grafico 3D. È però soprattutto il touch pad dell’“MMI touch” ad affascinare, perché tramite esso il conducente può controllare intuitivamente numerose funzioni. Per inserire la destinazione, ad esempio, si possono scrivere le lettere sul pad con i polpastrelli.

Il sistema di navigazione MMI plus, interconnesso con gli altri sistemi di assistenza e di sicurezza della Audi A8 L Security, calcola anticipatamente l’andamento del tracciato e trasmette le relative informazioni alle centraline del cambio automatico, dei fari e dell’“adaptive cruise control”, opzionale, con funzione Stop&Go. Grazie alla loro grande “intelligenza”, questi sistemi sono in grado di riconoscere scenari complessi e di assistere preventivamente il conducente.

In molte situazioni il sistema di sicurezza “Audi pre sense” può ridurre l’entità e le conseguenze di eventuali impatti. La A8 L Security è dotata di serie dell’“Audi pre sense basic”, completato dalla funzione “pre sense rear” che, a sua volta, è abbinata al sistema di assistenza al cambio di corsia “Audi side assist”. A richiesta ulteriori sistemi aumentano la sicurezza e il comfort della vettura. Tra essi, ad esempio, l’“Audi pre sense front” (parte integrante dell’“adaptive cruise control con funzione Stop&Go”), il sistema di assistenza alla guida notturna con segnalazione dei pedoni, e l’“Audi lane assist”, in grado di riconoscere le linee di demarcazione della carreggiata.

Un equipaggiamento tecnologico high-end di serie è l’assistente di parcheggio “plus”, con il sistema di telecamere ambientali “Audi top view”. Quatto telecamere monitorano l’area attorno alla vettura, un computer ne elabora le immagini e le presenta in varie modalità di visualizzazione sul monitor di bordo. La funzione “corner view” consente di tenere sotto controllo il traffico che si svolge sulla strada perpendicolare a quella percorsa e si rivela particolarmente utile quando ci si deve immettere in un’altra strada e la visuale è ridotta.

Nell’ambito dei sistemi multimediali, la Audi offre una scelta molto interessante e articolata. La A8 L Security è dotata di serie del telefono veicolare Bluetooth online.

Un modulo UMTS integrato consente di collegare la vettura in modo integrale e rapido a Internet rendendo disponibili a bordo, grazie alla collaborazione con Google, delle funzionalità innovative e di grande utilità. I passeggeri possono collegare i loro dispositivi mobili a un hotspot WLAN. Per garantire la privacy è disponibile anche un ricevitore telefonico separato, a richiesta.

Il motore

La Audi ha dotato la nuova A8 L Security di un gruppo propulsore di assoluta eccellenza: il W12. Il motore a benzina a iniezione diretta deve la sua denominazione al layout “a W” dei suoi cilindri disposti su quattro file, ciascuna di tre cilindri, e raccolti in due bancate. Il W12 dalla struttura compatta e leggera eroga, da una cilindrata di 6,3 litri,una potenza di 500 CV (368 kW) e una coppia di 625 Nm a 4.750 giri.

Il W12 entusiasma per la sua docilità, per le sue sonorità composte e musicali e per le sue prestazioni. Spinge la A8 L Security da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi. Dati i particolari pneumatici della vettura, la velocità massima è autolimitata a 210 km/h. La berlina blindata consuma in media 13,5 litri di carburante ogni 100 km. Si tratta del valore di gran lunga più contenuto tra quelli della concorrenza diretta (i valori relativi al propulsore e ai consumi sono provvisori). Rispetto al modello precedente da 450 CV (331 kW), il consumo si è ridotto di ben 3,0 litri/100 km, vale a dire del 18%.

L’anno prossimo, la Audi lancerà un’ulteriore motorizzazione caratterizzata da una ripresa straordinaria e da una sorprendente efficienza. Il consumo medio si assesterà tra i 10 e gli 11 litri ogni 100 km e sarà, quindi, il più basso di tutto il segmento.
Entrambe le motorizzazioni prevedono l’abbinamento a un cambio tiptronic a otto rapporti dall’ampia spaziatura complessiva. Il comando del cambio, di tipo elettronico, ha luogo tramite un’elegante leva selettrice o tramite bilancieri al volante. La trazione integrale permanente quattro ripartisce la forza motrice su tutte e quattro le ruote. Nella configurazione di base presenta caratteristiche sportive che privilegiano il retrotreno, ma all’occorrenza trasferisce il grosso delle forze sull’asse con la trazione migliore.

L’assetto

La A8 L Security offre un elevato comfort di guida. La Audi ha appositamente ricalibrato il telaio, l’impianto frenante e i sistemi di regolazione elettronici tenendo conto del peso maggiorato della vettura. I bracci delle ruote, ad esempio, sono stati riprogettati e la loro stabilità, i materiali impiegati e il loro spessore sono stati adeguati alle particolari esigenze di sicurezza. Le sospensioni pneumatiche “adaptive air suspension” con sistema di ammortizzazione variabile controllata sono integrate nell’“Audi drive select”, che consente di variare molteplici parametri con grande accuratezza. Lo sterzo dinamico opzionale completa le dotazioni della vettura.

La berlina blindata monta di serie cerchi fucinati da 19” parzialmente lucidati e bicolori. Gli pneumatici sono di dimensioni speciali (255/720) e il loro elevato indice di carico è pari a 117. Degli anelli in materiale sintetico montati sui cerchi consentono di proseguire la marcia anche in seguito a una foratura a una velocità massima di 80 km/h. È di serie anche l’indicatore di controllo della pressione degli pneumatici, che verifica costantemente il mantenimento dei valori impostati. A richiesta è disponibile una ruota di scorta di dimensioni normali.

La Audi A8 L Security W12 sarà disponibile a partire dalla tarda estate. Nel 2012 seguirà la seconda motorizzazione. La Audi assiste la sua Clientela offrendo una vasta serie di servizi e con un training speciale per l’autista e per il proprietario della vettura.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.