Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

La 20enne Mariah Yeater ha ritirato ogni accusa

Presunta paternità di Bieber: tutto falso


Presunta paternità di Bieber: tutto falso
18/11/2011, 11:11

LONDRA - Per settimane Mariah Yeater ha sostenuto che Justin Bieber era il padre di suo figlio di pochi mesi. Ora la ragazza, vent’anni, ha ritirato ogni accusa nei confronti del teen-idol, 17 anni, il quale nel frattempo aveva acconsentito a fare un test di paternità per chiarire ogni cosa e riappacificarsi con la fidanzata-star Selena Gomez. I legali di Mariah, Lance Rogers e Matt Pare, avrebbero abbandonato la loro cliente, dopo che l’avvocato dei vip ingaggiato da Bieber, Howard Weitzman, aveva minacciato una controdenuncia. In seguito a ciò l’accusa di paternità contro il cantante canadese ha cominciato lentamente a cadere fino a scomparire del tutto. All’inizio di novembre la ragazza californiana è finita in tv e sulla copertina del magazine di gossip Star, sostenendo che suo figlio Tristyn, nato il 6 luglio 2011, era frutto di un rapporto sessuale non protetto con Bieber, all’epoca 16enne, consumato nel backstage dello Staples Center di Los Angeles. La signorina Yeater non aveva fatto i conti con il fatto che, secondo la legge della California, i rapporti sessuali con i minori, con più di tre anni di differenza, prevedono fino a un anno di carcere.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©