Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

PRIMO CASO DOCUMENTATO DI CYBER-SONNAMBULA


PRIMO CASO DOCUMENTATO DI CYBER-SONNAMBULA
15/12/2008, 12:12

Sulla rivista specializzata Sleep Medicine è apparso il primo caso di "cyber-sonnambulismo" di cui si abbia notizia: una donna di 44 anni, durante la notte si è alzata, ha acceso il PC collegandosi ad Internet, è entrata nella propria casella di posta elettronica digitando correttamente username e password e ha mandato una e-mail a tre dei contatti della sua rubrica. Il testo era scritto in maniera abbastanza corretta, anche se non del tutto logico e con una alternanza non corretta di maiuscole e minuscole. Il giorno dopo, interpellata da una delle persone che aveva ricevuto l'e-mail, la donna non ricordava nulla, caratteristica comune tra i sonnambuli. La cosa meno comune è l'articolazione dei movimenti compiuti: accendere il PC, aspettando i tempi necessari, collegarsi ad Internet, e soprattutto digitare correttamente username e password negli appositi riquadri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati