Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Babyconsumatori nella "base" virtuale di Torre Annunziata

Pusher su Facebook: consigli sulle migliori piazze di spaccio


Pusher su Facebook: consigli sulle migliori piazze di spaccio
19/09/2009, 13:09

Il consumo degli stupefacenti tra i giovani dai 15 anni ai 24 è una vera e propria piaga. Ma a Torre Annunziata, una delle principali piazze dello spaccio di droga, il consumo di marijuana è inneggiato addirittura su internet. La notizia è sconvolgente. Sul social network più importante della rete Facebook è stato fondato un gruppo i cui iscritti condividono la passione per l’uso di stupefacenti. Infatti, Facebook negli ultimi mesi ha incrementato gli iscritti grazie al metodo semplice ed efficace di entrare in contatto con le persone, potremmo definirlo una piazza virtuale dove si possono incontrare persone che non si vedono da anni come i compagni delle scuole elementari oppure fare nuove conoscenze costruendo una sorta di rete di amicizie. Ma sul social network ci sono anche dei gruppi nei quali gli iscritti condividono le loro passioni i video girati con i cellulari e le foto. Si trova veramente di tutto ma non si poteva immaginare che ci fosse un gruppo la cui principale passione è il skunk, una nuova variante della più nota marijuana che è l’ingrediente principale per confezionare gli spinelli. Il gruppo si chiama “Super Skunk” e raccoglie circa 120 persone. Tutti giovani tra i 15 e i 26 anni che si scambiano le informazioni più svariate su come procurarsi la droga nelle piazze della città oplontina.
Addirittura è partito un bizzarro concorso per eleggere il miglior spacciatore della zona quello che per alcuni iscritti li fa stare meglio ed il riferimento è allo sballo che può dare la sostanza stupefacente.
Il sindaco di Torre Annunziata Giosuè Starita ha commentato questo fenomeno come intollerabile e denuncerà tutto alle autorità competenti
 

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©