Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Un sistema che potrebbe interessare anche la camorra

Riciclare fino al99% guadagnando?Ecco come fare



Riciclare fino al99% guadagnando?Ecco come fare
14/08/2009, 11:08

E' un paese incredibilmente strano il nostro, fatto di eccellezze ed avanguarde mondiali e vergogne ed arretratezze altrettanto globali. Ci muoviamo per il nucleare con trent'anni di ritardo, affidandoci ad un know how francese risalente agli anni 70/80 e concediamo la costruzione delle centrali ad una ditta come la Impregilo.
Una ditta che vince miracolosamente tutti gli appalti per le più grandi opere sul nostro territorio. Una ditta che costruisce l'ospedale dell'Aquila (quello crollato come un castello di carte); che si occupa della Salerno-Reggio (tristemente nota in tutto il paese); che gestisce l'emergenza rifiuti in Campania (e sappiamo bene come); che si occupa della Tav (la cui lentezza di realizzazione è costata miliardi allo Stato e quindi a noi); che ha avuto, sempre miracolosamente, l'appalto per il ponte sullo stretto e per la costruzione dell'inceneritore di Acerra.
Ecco: questa è la parte del paese di cui io mi vergogno a parlare; quella odiosa, miope, "furbetta" ed autolesionista che fa da freno a mano ad una nazione, la nostra, probabilmente tra le prime al mondo per le eccellenze individuali, per i ricercatori, gli scienziati; gli artisti. In questo panorama così tetro e colluso/fuso con la criminalità organizzata, stentano a brillare realtà meravigliose e molto più concretamente realizzabili su vasta scala di quanto non si creda come il centro di riciclio di Vedelago (Tv).
Un impianto che riesce a ricilclare il 99% dei rifiuti che raccoglie. Non solo, nato dallo studio collaborativo di ricercatori universitari e tecnici d'impiantistica, la struttura riesce anche a garantire ottimi guadagni a chi la gestisce e, udite udite, ad utilizzare con vantaggio economico, rivendendola, la parte di spazzatura non differenziata che arriva. Non stiamo parlando di utopie ecologiste che si illudono di trasformare gli affaristi (e i malavitosi) in benefattori dell'umanità, ma di un sistema che, impossibile negarlo, garantisce grandi guadagni con investimenti modesti (circa 5 milioni di euro ad impianto). 
Guardando il video allegato, di meno di 10 minuti, si comprendono infatti le modalità di investimento che tale sistema di riciclo permette e il fatto che, per far soldi, non è per forza necessario distruggere la terra in cui si è nati e causare tumori e malformazioni ai neonati. Del resto, se non si vuol credere alle parole di chi scrive, basta pensare a chi ha progettato, avallato e costruito tale struttura: i Veneti. Non ci si venga a dire che i Veneti non sono buoni affaristi e che, 5 milioni, sono un investimento troppo costoso...basta chiedersi infatti quanto è costato il dannosissimo inceneritore di Acerra. Italiani, soprattutto del sud, svegliatevi. Della vita libertina del Premier, a nostro avviso, si è parlato fin troppo: ora è il momento di salvare quel che resta del nostro futuro come paese, come popolo; come uomini.
 

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©