Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Articolo21 rilancia con "Rimbalza l’immaturo”

"Rimbalza il clandestino", il gioco della Lega su Facebook


'Rimbalza il clandestino', il gioco della Lega su Facebook
21/08/2009, 19:08

Se sei un vero leghista, devi riuscire a mandare via tutti i clandestini che arrivano in Italia. Altrimenti, “game over”. E’ questa la ‘trama’ del videogioco “Rimbalza il clanestino”, comparso su una pagina del popolare social network Facebook ed attribuita alla Lega Nord. Il videogame, ideato alcuni mesi fa da Renzo Bossi (nella foto), il figlio del Senatur salito alla ribalta delle cronache perché ‘respinto’ più volte agli esami di Maturità, con grafica semplice e comandi intuitivi dimostra, in tutto il suo splendore (o squallore, a seconda dei punti di vista) la politica della Lega, reinterpetata dal ragazzo in chiave videoludica, nei confronti degli immigrati clandestini. Il funzionamento è semplice: c’’è una mappa dell’Italia da ‘difendere’, cliccando col mouse (da 1 a 5 volte, a seconda della dimensione) sulle imbarcazioni di clandestini che compaiono in diversi punti ed impedendo così lo sbarco. Una barra in alto a destra segnala il punteggio e, allo scadere del tempo, il responso: livello successivo o fine del gioco. Nel secondo caso, però, c’è anche un incoraggiamento: “Hai perso. Prova ancora, vedrai che la prossima volta riuscirai a dimostrare di essere un vero leghista”. Un videogame, almeno si spera, probabilmente ideato per scherzare in modo grottesco sull’argomento, ma che diventa ancora più inopportuno nei giorni in cui dal canale di Sicilia arrivano tragiche notizie di decine di disperati morti mentre cercavano di raggiungere le coste italiane.
Il direttore di Articolo21, Stefano Corradino, ha proposto di utilizzare la stessa piattaforma per un altro videogioco, da chiamare “Rimbalza l’immaturo” e incentrato proprio sulla figura di Renzo Bossi. I volenterosi utenti di Facebook che volessero cimentarsi nell’impresa hanno già le linee guida fornite da Corradino, che ha spiegato anche come dovrebbe funzionare: “clicca sul mouse e fai rimbalzare il figlio di Bossi, tre volte bocciato all’esame di maturità, nelle facoltà universitarie italiane di Giurisprudenza. Vince chi lo farà restare più a lungo incollato sui libri di diritto”. Una risposta ironica per un videogame di cui, di certo, non si sentiva la mancanza.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©