Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Nei prossimi mille anni mare più altro di 4 metri

Riscaldamento globale, almeno fino al 3000


Riscaldamento globale, almeno fino al 3000
10/01/2011, 11:01

Secondo quanto stabilito dalle tesi di una ricerca effettuata dall’equipe di studiosi dell'Università di Calgary e del Canadian Centre for Climate Modelling and Analysis presso l'Università di Victoria, attraverso lo studio di un modello che simula i cambiamenti climatici del pianeta terra su un arco di tempo di mille anni che pone le basi su di uno scenario a "emissioni zero" di CO2, tutti gli effetti dell'aumento di CO2 emesse nell’atmosfera ne risentiranno fino al 3000, questo effetto di riscaldamento del pianeta, duraturo nel tempo, porterà allo scioglimento dei ghiacciai dell'Antartide occidentale con un eventuale innalzamento dei livelli del mare di quattro metri. per l’elaborazione del modello scientifico da studiare, i ricercatori canadesi, secondo quanto afferma Shawn Marshall: "Siamo partiti da una serie di domande. Che cosa succederebbe se smettessimo completamente di utilizzare combustibili fossili, cessando di aumentare il CO2 in atmosfera? Quanto ci vorrebbe per invertire l'attuale tendenza al cambiamento climatico?" Nelle simulazioni effettuate nello studio, le regioni al nord del pianeta, con una latitudine simile a quelle del Canada, con grande stupore inizierebbero a registrare un'inversione di tendenza prima dei mille anni. "L'oceano globale e parte di quelli dell'emisfero meridionale hanno una notevole inerzia e quindi i cambiamenti sono molto più lenti. L'inerzia nelle correnti profonde e intermedie dell'Atlantico meridionale comportano che quelle acque stiano iniziando a riscaldarsi soltanto ora in seguito alle emissioni di CO2 dell'ultimo secolo. Le simulazioni hanno mostrato che questo riscaldamento continuerà e non si fermerà né tenderà a invertirsi su una scala temporale di mille anni.". A risentirne dei cambiamenti climatici di surriscaldamento del pianeta, sarebbero anche le correnti atmosferiche: "Ciò potrebbe aumentare la miscelazione delle acque oceaniche, trasferendo una maggior quantità di calore dall'atmosfera all'oceano."

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©