Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Stabilito il progetto per la creazione di una base fissa

Russia: entro il 2030 un cosmonauta sulla Luna


Russia: entro il 2030 un cosmonauta sulla Luna
01/05/2012, 11:05

MOSCA (RUSSIA) - La società aerospaziale russa Roscosmos ha annunciato che entro il 2030 manderà dei cosmonauti sulla Luna. Se ci riuscisse, sarebbe un ritorno dopo oltre 50 anni dall'ultima spedizione Apollo con equpaggio che sbarcò sul nostro satellite.
Nell'annuncio è stato anche annunciato quali saranno i passi intermedi: il lancio entro il 2015 di una sonda, già in costruzione, chiamata "Luna-Glob", a cui seguirà un'altra sonda automatica, la "Luna-Resurs". Quest'ultima, in particolare è una sonda importantissima, perchè avrà il compito di esplorare il sottosuolo lunare alla ricerca di minerali da poter usare sulla Terra. In particolare dovrà verificare la possibilità di raccogliere il cosiddetto elio-3 (cioè un atomo di elio che ha un solo neutrone, al posto dei due dell'elio normale), molto utile nel caso si sviluppassero centrali nucleari a fusione. Il tutto in previsione di quello che è l'obiettivo definitivo della missione: la creazione di una base permanente sul nostro satellite. Un obiettivo per cui è stato chiesto l'aiuto anche di Cina, Usa ed Unione Europea, dovendo affrontare problemi finora sconosciuti. Ma se la Cina ha dato il suo ok, gli Usa hanno nicchiato, dato che Obama non condivide l'idea di spendere soldi nell'esplorazione dello spazio, così come l'Unione Europea, troppo divisa al suo interno. Tra quelli favorevoli allo spazio c'è la Germania, che sta progettando un modulo automatico da inviare sulla Luna. Ma tutto dipenderà dai prossimi governi, che devono decidere se finanziare il progetto fino in fondo o no.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©