Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

SALONE DELL'AUTO PARIGI 2008, PEUGEOT: INNOVAZIONE ED ECOSOSTENIBILITÀ


SALONE DELL'AUTO PARIGI 2008, PEUGEOT: INNOVAZIONE ED ECOSOSTENIBILITÀ
02/10/2008, 12:10

Al « Mondial de l’Automobile 2008» di Parigi Peugeot evidenza, ancora una volta, la sua volontà e la sua capacità di unire efficacia ambientale ed emozione automobilistica.

La creatività e le competenze tecnologiche e concettuali del Marchio sono evidenziate dalle concept car e dai veicoli della gamma esposti.
Forte di numerosi anni di ricerca a favore dell’ambiente, Peugeot presenta quest’anno al Mondial quattro concept car che illustrano la sua tecnologia HYmotion, che abbina un motore termico ad uno elettrico e che costituisce un vero passo avanti in termini di riduzione di consumo di carburante e di emissioni di CO2.
 
RC HYmotion 4: la magia in azione…
 
Elegante, potente e sportiva, la concept car RC HYmotion4 è una coupé Gran Turismo anello di congiunzione tra le concept car RCª e RC¨ proposte nel 2002 e la 908 RC, protagonista del Salone di Parigi 2006. E’ un laboratorio di diverse idee stilistiche, meccaniche, tecnologiche in gestazione per il futuro.
Con le sue quattro porte, i quattro posti, le quattro ruote motrici, conseguenza dell’impiego di uno schema meccanico ibrido innovativo denominato HYmotion 4 - questa concept car è la sintesi tra il piacere automobilistico ed il rispetto dell’ambiente. Dispone di un motore benzina 1,6 litri THP da 160 kW (218 CV) montato posteriormente, al quale se ne aggiunge uno elettrico anteriore da 70 kW (95 CV).
L’insieme eroga una potenza massima di 230 kW (313 CV), ed emette solo 109 g/km di CO2 nel ciclo misto e zero nella modalità completamente elettrica.
 
PROLOGUE HYmotion 4 : geneticamente ibrida
 
La concept-car PROLOGUE HYmotion 4 anticipa le linee di un crossover di nuova generazione all’interno della gamma del Marchio.
 
Con una carrozzeria che ha in sé le caratteristiche dei Suv, delle monovolume, delle berline, questa concept car propone un abitacolo che abbina l’ambiente di una coupé alto di gamma con equipaggiamento high tech (come visualizzazione a testa alta, Distance Alert…) ad una modularità pratica ed efficace.
 
Il veicolo propone la tecnologia ibrida HYmotion 4, a quattro ruote motrici. Grazie a una trazione assicurata da un motore 2.0 litri HDi FAP® e ad una propulsione elettrica, questa concept car dall’ampio volume, con una potenza di 147 kW (200 CV), emette una quantità di emissioni di CO2 particolarmente contenute: solamente 109 g/km nel ciclo misto, che si azzera nella modalità completamente elettrica. 
 
HYmotion 3 compressor : un’altra offerta di mobilità
 
Lo studio HYmotion 3 compressor è una proposta originale a 3 ruote per facilitare la mobilità urbana.
Abbina un motore benzina da 125 cc(quello che equipaggia lo scooter Peugeot Satelis compressor) posizionato posteriormente, a due motori elettrici, montati su ciascuna ruota anteriore. Questa motricità integrale offre dunque una maggiore sicurezza e un maggior piacere di guida.
HYmotion 3 compressor abbina economia di utilizzo e rispetto dell’ambiente, grazie a soli 47 g/km di CO2 emessi nel ciclo misto, che scendono a zero nella modalità completamente elettrica.
                                                         
 308 HYmotion 2 : fonte d’ispirazione …
 
Questa 308 ibrida, con motore elettrico posizionato nell’anteriore del veicolo, accanto ad un 1,6 litri HDi FAP® 80 kW (110 CV), è stata battezzata Hymotion 2 perché progettata per un veicolo a trazione anteriore.
La 308 dotata di questa tecnologia è un vettore nella ricerca e contribuisce a convalidare soluzioni per la produzione in serie, al fine di ottenere in futuro significative riduzioni dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2. Nel ciclo misto emette solo 90 g/km di CO2.
           
908 HYmotion 2
 
Peugeot Sport ha presentato a Silverstone, nell’ultima tappa del campionato Le Mans Series, una 908 Hybride spinta da una meccanica ibrida elettrica/ HDi FAP® .
La tecnologia HYmotion 2 permette, durante le fasi di frenata, di recuperare e di immagazzinare un parte dell’energia cinetica delle vettura. Tale energia , su richiesta del pilota, può essere disponibile per far funzionare la vettura in modalità completamente elettrica (ad esempio nella corsia dei box), per ridurre i consumi (dal 3 al 5%), o per ottenere un aumento temporaneo di potenza (in uscita di curva, in fase di sorpasso…).
Questa energia, che in una vettura non ibrida è perduta per dissipazione di calore nei freni,  permette di migliorare il rendimento in due differenti modi:
-       riducendo i consumi e salvaguardando le prestazioni grazie all’energia meccanica ibrida resa disponibile
-       aumentando le prestazioni a parità di energia consumata, utilizzando l’energia meccanica ibrida supplementare del motore termico
Il sistema che equipaggia questo dimostratore ibrido è composto da tre elementi principali;
1.    un motore – generatore elettrico con una potenza di 60 kW (82 cv), situato al posto del motorino di avviamento e trascinato dal cambio tramite una serie di pignoni,
2.    delle batterie che permettono di immagazzinare l’energia grazie a 600 cellule litio – ioni raggruppate in dieci pack, 6 nell’abitacolo e 4 nel fondo piatto sinistro.
3.    un’elettronica di potenza che permette di gestire i flussi di energia tra il motore – generatore e le batterie. La centralina è posizionata nel retro dell’alettone anteriore sinistro.
Se il nuovo regolamento 2009, in fase di redazione da parte dell’Automobile Club de L’Ouest, prenderà in considerazione le vetture ibride, sarà possibile utilizzare questa tecnologia nelle condizioni estreme di una competizione endurance di alto livello. Ciò permetterà di ottenere importanti informazioni per lo sviluppo delle vetture di serie del domani,
 
Oltre che sulla tecnologia HYmotion, Peugeot lavora anche su alternative che consentono di ridurre le emissioni di CO2, come la micro-ibridazione denominata STOP & START.
 
308 STOP & START
 
Questa tecnologia, che sarà introdotta su vasta scala nella gamma Peugeot nel 2011, permette di mettere il motore in stand-by quando il veicolo si ferma (a un semaforo, negli ingorghi…) e di farlo ripartire istantaneamente in modo totalmente “trasparente” per i suoi occupanti.
Illustrato sullo stand con una 308 STOP & START, dotata di un motore 1,6 litri HDi FAP® di 82 kW (112 CV) abbinata a un cambio meccanico pilotato a sei marce (BMP6), questo sistema permette al veicolo di avere consumi di soli 4,1l/100 km, pari a 109 g/km di CO2 nel ciclo misto.
308 CC
 
La 308 CC, presentata in prima mondiale al Salone parigino, interpreta la passione e consacra il know-how di Peugeot nel campo delle coupé-cabriolet.
Le prestazioni in termini di rigidità determinano qualità essenziali per una coupé cabriolet; il comfort acustico e vibrazionale è stato particolarmente studiato e conferisce alla vettura un comportamento stradale eccezionale e un piacere di guida che si apprezza
La 308 CC, in venti secondi, offre la possibilità della di passare dalla configurazione coupè a quella cabriolet e viceversa.
La 308 CC sottolinea la sua immagine alto di gamma grazie al sistema « Airwave » (sistema di riscaldamento della nuca) o ai LED rossi utilizzati per i gruppi ottici posteriori.
I suoi equipaggiamenti di sicurezza comprendono, tra l’altro, gli airbag « per la testa » e i roll bar a sganciamento pirotecnico.
La 308 CC è equipaggiata con motorizzazioni prestazionali, versatili e rispettose dell’ambiente – il motore 1.6 THP turbocompresso a iniezione diretta benzina da 110 kW (150 CV) o il motore diesel 2.0 HDi FAP® da 103 kW (140 CV) Euro5.
 
La seduzione continua con la presentazione della Nuova 407, che da quest’estate offre un aggiornamento del suo stile. Semplici ritocchi estetici ne rendono più attuale il look, sempre dinamico e audace, che ci guadagna in eleganza e robustezza.
La Nuova 407 riafferma le sue doti di grande stradista e il suo rispetto dell’ambiente, grazie al motore HDi FAP® da 2.0 litri 103 kW (140 CV) in linea con la futura normativa Euro 5. Il primo semestre 2009 registrerà l’arrivo di un’evoluzione del motore 1.6 HDi FAP® da 80 kW (110 CV) che permetterà di contenere le emissioni a soli 130 g/km di CO2.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©