Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Salone di Francoforte 2011: le novità della SKODA


Salone di Francoforte 2011: le novità della SKODA
14/09/2011, 17:09

Scatta l’offensiva con l’anteprima mondiale della MissionL, un’anticipazione della nuova berlina compatta.  Sesto modello della gamma ŠKODA  Spazio abbondante con un ottimo rapporto qualità/prezzo  Prosegue la crescita a livello internazionale  Nella prima metà del 2011 la ŠKODA è tra i migliori brand per vendite, fatturato e utili - Tanti successi nel rally per celebrare i “110 anni di Motorsport” Con l’anteprima mondiale della MissionL all’edizione 2011 del Salone dell’Auto di Francoforte, la Casa automobilistica ceca presenta all’edizione 2011 del Salone dell’Auto di Francoforte la concept di una berlina compatta, prossima alla produzione di serie, dando così il via a un’offensiva di modelli. La nuova berlina, sesto modello con il Marchio della Freccia Alata, sarà introdotta in Europa e in mercati in forte espansione come Russia, Cina e India, con specifiche varianti a livello regionale. Con questo nuovo lancio, la ŠKODA porta avanti la propria strategia 2018: per quella data, la Casa di Mladá Boleslav punta a raddoppiare le proprie vendite, arrivando a 1,5 milioni di unità all’anno nel mondo. Nei primi mesi del 2011, la ŠKODA ha segnato un’ottima performance: da gennaio ad agosto le vendite sono aumentate del 18,3% rispetto all’anno precedente; al contempo, nel primo semestre del 2011 il fatturato è cresciuto di oltre un quarto e il risultato operativo dell’81,5% rispetto al 2010. Intanto, la ŠKODA sfreccia a tutto gas anche nel mondo delle corse. A questo punto della stagione, i team alla guida delle Fabia Super 2000 sono in testa alle classifiche sia nel Campionato S-WRC sia nell’Intercontinental Rally Challenge (IRC). L’offensiva di modelli: punto di partenza per un’ulteriore espansione Le luci dello stand ŠKODA, che sorge su una superficie di 1.732 m2 all’interno Padiglione 3 del Salone di Francoforte, saranno puntate sulla concept car MissionL. “La MissionL è un’anticipazione concreta della nuova berlina compatta, il cuore pulsante della nostra offensiva di modelli”, dichiara Winfried Vahland, Presidente della ŠKODA. “Con la nostra attuale gamma modelli stiamo ottenendo ottimi risultati nei vari mercati. La nuova berlina compatta e le altre novità continueranno a garantire un ritmo di crescita elevato. La ŠKODA procede a tutta forza: nell’immediato futuro verrà lanciata una nuova vettura ogni sei mesi”. 3 La nuova berlina compatta sarà introdotta in Europa e in mercati in ascesa come Russia, India e Cina, e si inserirà nel segmento tra la Fabia e la Octavia, offrendo la grande spaziosità tipica delle auto ŠKODA, oltre a numerose soluzioni in linea con il claim del Marchio: “Simply Clever”. La grande praticità e l’ottimo rapporto qualità/prezzo contribuiranno a rendere questa vettura particolarmente interessante per le famiglie. La MissionL presenta gli elementi fondamentali anche di altri modelli futuri. Le forme pulite, essenziali e attraenti sono in linea con il nuovo linguaggio stilistico della ŠKODA: la griglia del radiatore è composta da listelli disposti verticalmente, il logo completamente reinterpretato non è più inserito nella calandra, ma spicca sulla parte anteriore del cofano motore. I parafanghi pronunciati e i cerchi in lega da 18” conferiscono un’immagine solida a questa quattro porte lunga quasi 4,5 metri. Prosegue il processo di internazionalizzazione Con l’introduzione di nuovi modelli, la ŠKODA porta avanti con determinazione la propria strategia di crescita mondiale. Nel periodo compreso tra gennaio e agosto di quest’anno, le consegne della Casa ceca hanno raggiunto le 583.600 unità complessive, con un +18,3% rispetto al 2010. Sempre nello stesso periodo, il Marchio ha fatto registrare risultati record in Cina, India e Russia. In Cina le vendite sono incrementate del 29,2%, in India e Russia rispettivamente del 50,4 e 44,0%. “Nell’ambito della nostra strategia di crescita, nei prossimi anni intendiamo intensificare ulteriormente la nostra presenza proprio in questi Paesi”, commenta Vahland. A tal fine, la Casa ceca sta rafforzando le proprie attività produttive a livello internazionale. Dalla metà del 2013 le Yeti destinate ai Clienti cinesi saranno costruite in loco e, in collaborazione con la Volkswagen Shanghai, la ŠKODA darà il via anche alla produzione della nuova berlina compatta, portando a cinque il numero di modelli prodotti in Cina. In Russia, grazie alla partnership del Gruppo Volkswagen con il costruttore GAZ Group, l’assemblaggio della Yeti nell’impianto GAZ di Nizhny Novgorod inizierà nell’ultimo trimestre del 2012. In India, la Casa ceca darà il via alla produzione della nuova berlina compatta entro la fine di quest’anno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©