Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Saltare, atterrare, raccogliere gli applausi: MINI mostra agli snowboarder come si effettua il perfetto salto mortale all’indietro


Saltare, atterrare, raccogliere gli applausi: MINI mostra agli snowboarder come si effettua il perfetto salto mortale all’indietro
22/02/2013, 16:25

Monaco. Una MINI fa sempre di più. Può vincere due volte di seguito la Parigi-Dakar, può conquistare più di 100 mercati mondiali. Ma cosa dire quando, sfidando le leggi di gravità, mostra agli snowboarder come effettuare il perfetto salto mortale all’indietro? Il campione estremo, sciatore di freestyle e pilota di rally Guerlain Chicherit si è presentato nel resort di sport invernali di Tignes per dimostrare che MINI può fare anche questo. Chicherit è riuscito nella prima manovra di questo genere in assoluto con un auto utilizzando una rampa fissa. Il pilota e la sua MINI hanno “toccato terra” – o, più precisamente un letto di neve fresca – senza danni dopo un salto mortale all’indietro eseguito perfettamente su una pista preparata ad hoc. Il salto si potrà ammirare in tutta la sua spettacolarità sul canale MINI YouTube a www.youtube.com/mini.

La riuscita evoluzione aerea per Chicherit è il coronamento di una carriera già ricca di successi negli sport estremi. Il 34enne Chicherit si trova a suo agio sia sulla neve sia dietro il volante di un’auto da rally. Quattro volte campione mondiale di sci freestyle, ha anche vinto due volte il campionato francese rally. Questo pilota è anche un veterano del Team X-raid (che si è assicurato due titoli nel Rally Dakar a gennaio 2013 con la MINI ALL4 Racing), dopo aver fatto il suo debutto nel 2006 con il team tedesco. Nel 2011, Chicherit era al volante quando la MINI ALL4 Racing ha per la prima volta corso in Sud America nel rally più duro del mondo.

Lo spettacolo MINI Backflip a Tignes ha offerto a Chicherit la possibilità di unire tutti gli aspetti della sua passione per gli sport estremi. Tignes è una delle più conosciute località di sport invernali della Francia ed è stata sede delle competizioni di sci freestyle nei Giochi Olimpici Invernali del 1992.

Il salto mortale all’indietro era stato già tentato da altri piloti. Ma Chicherit è diventato ora non soltanto il primo “artista” a bordo di un’auto ad eseguire un atterraggio perfetto, il tutto senza alcun supporto: in altre parole, senza l’aiuto di una rampa speciale con elementi mobili per accentuare il movimento rotatoria della vettura. Per il suo decollo, Chicherit ha utilizzato una rampa statica (fissa) che ha la stessa sagoma di un trampolino quarterpipe in un percorso di freestyle. Grazie all’angolatura perfetta della rampa, a Chicherit sono bastati soltanto un colpetto di acceleratore ed una MINI super molleggiata e con un passo esuberante per portare a termine la manovra con successo.

 

Il BMW Group                 

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2012 volumi di vendita di 1,85 milioni di automobili e oltre 117.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©