Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Salute: Dermatologi, Rughe? Si combattono a tavola

Dott.ssa Gabriella Fabbrocini svela i segreti in un libro

Salute: Dermatologi, Rughe? Si combattono a tavola
21/06/2013, 11:59

ROMA – Insalata di zucchine, straccetti di pollo, bollito misto al wasabi, pasta di farro alla mentuccia? Non sono solo succulenti ricette ma vere e proprie panacee contro l’invecchiamento della pelle. Lo afferma la riedizione del libro “A tavola non si invecchia” edito da Giunti e a firma di Pucci Romano e Gabriella Fabbrocini in collaborazione con Lorella Cuccarini.

 

Sempre più donne, soprattutto le giovanissime, ricorrono ad “aiutini” per cercare di vincere o comunque di ritardare la corsa contro il tempo della loro pelle. Del resto il settore dell’estetica medica e chirurgica non conosce crisi neppure… di questi tempi. Sono in vertiginoso aumento le donne europee che, oltre a creme supercostose, si concedono trattamenti estetici, lifting, filler ecc. http://www.leparisien.fr/laparisienne/beaute/les-europeens-toujours-attires-par-la-chirurgie-esthetique-31-01-2013-2531257.php. Ma è proprio necessario ricorrere a questi trattamenti artificiali per mantenere la pelle elastica e luminosa quando in realtà basterebbe seguire alcuni accorgimenti di carattere alimentare?

 

Infatti si sa siamo quello che mangiamo ed è importante dunque, soprattutto nel periodo estivo, iniziare a prediligere gli alimenti che oltre ad aiutarci a mantenerci in forma servono a conservare una pelle giovane e soprattutto sana. L’alimentazione svolge un ruolo fondamentale in particolare nel periodo estivo, la pelle risente degli stress ambientali e in primo luogo quello dovuto alle radiazioni solari visto che il sole è un elemento indispensabile per il corretto funzionamento il nostro organismo, ma come ormai è risaputo esporci al sole incondizionatamente provoca alla nostra pelle uno stress eccessivo e un invecchiamento secondo quanto dichiara la Dott.ssa Gabriella Fabbrocini, Docente di dermatologia e venereologia presso l’Università di Napoli Federico II: “L’invecchiamento solare provoca elastosi solare, ossia uno sconvolgimento delle fibre elastiche, collagene e reticolari con conseguente perdita di tono e accentuazione delle terribili rughe.”

 

Ma chi sono i veri responsabili dell’invecchiamento? “L’invecchiamento della pelle è imputabile ai radicali liberi, che colpiscono le strutture più interne delle cellule danneggiandole e procurando uno stress, cioè una rottura dell’equilibro all’interno di esse e questo comporta il rilassamento e la formazione delle rughe”. – spiega la dermatologa, che continua – “L’esposizione prolungata ai raggi solari è un esempio di stress ossidativo che si compie ai danni della pelle, insieme al fumo di sigarette allo stress psicologico al consumo di alcol a una dieta ricca di grassi animali e all’abuso di farmaci.

 

Con il passare degli anni tutti i tessuti e gli organi del nostro corpo infatti subirebbero una potente azione ossidante, una reazione chimica, che a partire dalla molecola di ossigeno presente nei mitocondri porta alla produzione dei cosi detti radicali liberi, molecole tossiche, aggressive e dannose per tutto l’organismo e non solo per la pelle”.

 

“Una delle mosse strategiche per ritardare l’invecchiamento cutaneo è un’alimentazione ricca di Vitamine A, vitamina E, nonché minerali come zinco, potassio, selenio e molecole come flavonoidi e carotenoidi veri e propri paladini della giovinezza”. “Tutte sostanze - evidenzia l’esperta - che ci permettono di mantenere una perfetta funzionalità cellulare per proteggere dalle reazioni di ossidazione a catena innescate dai radicali liberi. Non dimentichiamo inoltre che il nostro corpo è composto per i 2/3 di acqua, fondamentale dunque bere molto. Il consumo e la combinazione di alcuni di essi la scelta della modalità di cottura, la quantità degli alimenti consumati possono rappresentare una vera e propria strategia anti aging”.

 

“In collaborazione con la Dott.ssa Pucci Romano e la showgirl Lorella Cuccarini abbiamo rieditato a tal proposito il libro, già di successo, ‘A tavola non si invecchia’ con i consigli e le ricette per mantenere una pelle giovane e sana” - afferma la Dott.ssa Fabbrocini – “Queste ricette stanno attente non solo all’Orac (Capacità di Assorbimento dei Radicali dell’Ossigeno), ma anche alle calorie, per cercare di coniugare sana alimentazione e bellezza della nostra pelle. Ogni ricetta contiene anche preziose indicazioni nutrizionali sugli ingredienti che la compongono in particolare viene indicata la capacità antiossidante della stessa.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©