Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Salute, il wi-fi danneggia gli spermatozoi?

Uno studio argentino-americano spiega la relazione

Salute, il wi-fi danneggia gli spermatozoi?
01/12/2011, 11:12

 

Dopo questa notizia, gli uomini farebbero bene a stare lontani dalle connessioni wi-fi. Secondo uno studio americano-argentino, pubblicato sul giornale “Fertility and Sterility”, la connessione senza fili può provocare danni agli organi riproduttivi maschili. Secondo gli esperti infatti, quattro ora di lavoro in connessione wi-fi, bastano per danneggiare gli spermatozoi. Lo studio è stato condotto sul seme di 29 volontari, la metà a contatto con connessione senza fili, l’altra metà senza alcuna vicinanza a computer portatile. Il risultato è stato che il 25% degli spermatozoi vicini al wi-fi hanno perso la loro motilità. “I dati in nostro possesso ci suggeriscono che posizionare un computer portatile connesso a Internet tramite wi-fi vicino agli organi riproduttivi maschili può portare a un abbassamento della qualità dello sperma. Al momento non sappiamo se questo effetto venga indotto da qualunque laptop, né quali siano le condizioni precise che lo mettono in moto”, queste le parole scritte da Conrado Avendano di Nascentis Medicina Reproductiva di Cordoba, a capo dello studio. Molte le critiche all’esperimento, anche in Italia. In ogni caso: uomini attenti a non tenere sulle gambe per troppe ore un pc portatile connesso. Oltre agli spermatozoi, fa male alla schiena e alla salute in generale.

Commenta Stampa
di Emmeggì
Riproduzione riservata ©