Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Lo studio è stato condotto da alcuni ricercatori norvegesi

Salute, l'anoressia usata come errato contraccettivo


Salute, l'anoressia usata come errato contraccettivo
26/11/2010, 19:11

Da uno studio pubblicato su Obstetrics & Gynecology emerge che chi soffre di anoressia ha molte probabilità di avere un concepimento indesiderato.
I ricercatori dell'Università del Nord Carolina e dell'Istituto norvegese di sanità hanno preso in considerazione 60mila donne norvegesi. Tra queste circa sessanta soffrivano di anoressia. Sono state proprio loro a dichiarare di aver avuto gravidanze indesiderate e di essere ricorse all'aborto.
Tra le donne che invece non soffrivano di disturbi alimentari le percentuali di aborti e gravidanze risultavano più basse. L'anoressia, bulimia e disturbi del comportamento alimentare sono in crescita nel mondo occidentale e l'amenorrea cioè l'interruzione o la scarsa regolarità del ciclo mestruale è considerata spesso come un errato metodo contraccettivo.
Le gravidanze indesiderate sono legate infatti alla scarsa attenzione delle donne che soffrono di disturbi alimentari durante i rapporti sessuali.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©