Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Fischi e schiamazzi per il comico genovese

Sanremo 2013, prima serata: il Berlusconi di Crozza sconvolge l'Ariston


Sanremo 2013, prima serata: il Berlusconi di Crozza sconvolge l'Ariston
13/02/2013, 09:12

Il festival di Sanremo, come dicevano i due bravi conduttori dell'anteprima allo show, ieri sera, è l'unica istituzione italiana a reggere. Il carrozzone mediatico coinvolge l'intero paese e lo scopo, taciuto o dichiarato, degli organizzatori, è in fondo quello di stimolare la discussione, dalla schietta polemica, alla divertita partecipazione, fino all'indignazione o alla riflessione. Fabio Fazio, che si conferma grande professionista, oltre che gentleman, guida con sicurezza la nave, con  al fianco Luciana Littizzetto che alleggerisce, e di molto, l'etichetta sanremese, rigida che neanche a Buckingham Palace. La comica torinese è arrivata all'Ariston a bordo di una carrozza, come se fosse una principessa, salvo poi togliersi velocemente l'abito lungo e tornare la Luciana amata dai suoi fans. Ma la Littizzetto, che quest'anno non è un'ospite ma una conduttrice, si è  tutto sommato contenuta. Maurizio Crozza, invece, aveva avuto carta bianca per la sua ospitata e, infatti, ha sconvolto la platea. Interpretando un Berlusconi più che grottesco, che lancia banconote e con una risata malvagia ammette di odiare l'Italia, Crozza scatena alcuni contestatori in sala che fischiano e gli urlano di andar via. Fabio Fazio interviene da bravo padrone di casa a sedare gli schiamazzi, di pochi, mentre Crozza per qualche minuto è completamente in empasse. Nel resto dell'esibizione sciorina tutto il resto del repertorio di par condicio, da Bersani a Ingroia, fino a Luca Cordero di Montezemolo, con il massimo della capacità, incassando una standing ovation finale.
Ma l'altra novità è stata la presenza di una coppia gay, che sta spopolando in rete, che ha raccontato senza parole, solo con  dei cartelli, la loro storia d'amore, che culminerà domani, nel matrimonio a New York.  Un'intervento, probabilmente, molto più politico di quella di Crozza.
La serata si è chiusa con Toto Cotugno e il coro dell'Armata Russa, sulle note de 'L'italiano'.

Commenta Stampa
di Jgossip.it Riproduzione riservata ©