Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Oceani ed Alieni possibili sul pianeta degli anelli

Saturno e i suoi misteri



Saturno e i suoi misteri
29/06/2009, 23:06

Saturno è un pianeta che ha sempre affascinato l'interesse di grandi e piccini per il suo aspetto difforme dagli altri pianeti del sistema solare essendo dotato di uno strato di anelli che regala la sensazione di essere un pianeta circondato da un'aureola fatta di un arcobaleno ghiacciato. Quello che sorprende sono le scoperte fatte fino ad oggi su questo pianeta e le sue lune che rendono ancora più magica la storia di Saturno, della sua orbita e dei suoi "visitatori". Saturno è il sesto pianeta distante dal sole, ha una massa molto grande, ma non quanto quella di Giove e possiede un elevato numero di satelliti naturali: 61 di cui se ne conoscono 49 tra confermati e probabili, 12 dei quali scoperti solo nel 2005 grazie al telescopio giapponese Subaru; solo 30 sono attualmente dotati di nomi propri. Non sarà mai possibile quantificare con precisione il loro numero, perché tecnicamente tutti i minuscoli corpi ghiacciati che compongono gli anelli di Saturno sono da considerarsi satelliti. Il satellite saturniano più interessante è di gran lunga Titano, l'unico satellite del sistema solare a possedere una densa atmosfera e ricoperto da uno strato di ghiaccio che ha fatto credere per molto, grazie alle immagini scattate dalla sonda Cassini, che ci fosse acqua al di sotto dei 300 km di crosta ghiacciata.

L'ACQUA SU ENCELADO - Proprio in questi giorni pare che sia stata fatta una scoperta rivoluzionaria dalla sonda Cassini: su Encelado c’è acqua. La scoperta è stata fatta analizzando dei getti di vapore acqueo ghiacciato, a detta di un gruppo di scienziati, che fuoriuscivano dal sottosuolo della sesta luna del pianeta degli anelli. Questo ha comportato sgomento negli scienziati che, grazie alla tecnica del contrasto, sono riusciti ad analizzare le particelle che comprendono questi strani getti dal forte impeto. Infatti, si disperdono definitivamente dopo aver percorso 300 km e sono granelli ghiacciati composti da sodio, quindi sotto la crosta ci sarebbero degli oceani d’acqua salata ed il cloruro di sodio è presente in una concentrazione pari a quella esistente negli oceani terrestri. Ciò significa che, tra i flutti, potrebbe anche essere presente qualche forma di vita. Molti i diffidenti, a quanto pare i geyser ghiacciati sono già conosciuti e contengono poco sale da poter dire che s sono formati in eventuali oceani sottostanti.

STRANE VISITE – Le sorprese su Saturno non finiscono qui. A quanto pare, molti patiti di astronomia si sono imbattuti in filmati che raffiguravano strani oggetti vicino al pianeta degli anelli. Infatti, ogni corpo planetario ha oggetti, o detriti spaziali nel caso della Terra, che orbitano intorno alla sua massa. Ma quel che lascia perplessi è il repentino cambio di velocità che subiscono tali oggetti non identificati da un istante all’altro. Molti suggeriscono da tempo che il pianeta sia visitato ed abitato, ovviamente, il sottoscritto prende le distanze da tale dichiarazione, ma si permette di allegare un video che vi farà sognare od immaginare per un istante che non siamo soli nell’universo.
 

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Saturno e le sue lune
Geyser ripresi dalla sonda Cassini su Encelado
Encelado
Titano