Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Saviano e Berlusconi: torna la pace in 'casa' Mondadori


Saviano e Berlusconi: torna la pace in 'casa' Mondadori
14/05/2011, 15:05

A gran sorpresa arriva la notizia della riappacificazione tra lo scrittore partenopeo Roberto Saviano ed il gruppo editoriale presieduto da Marina Berlusconi, la Mondadori.
Nonostante le continue liti con la figlia del premier e le numerose accuse fatte in tv, Saviano ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di interrompere il contratto con la casa editrice. A renderlo noto è stato l'amministratore delegato di Mondadori, Maurizio Costa. "Saviano non ha mai detto e non ha dichiarato che non è più un autore Mondadori" - ha detto Costa - "anzi pubblicherà il prossimo libro con Einaudi, che come sapete è una casa editrice del gruppo Mondadori. Ho ragione di credere che un percorso iniziato potrà continuare".
"Ci sono stati e ci saranno sempre autori che mostrano tratti di infedeltà" - ha continuato (in modo pungente) il dirigente - "come ad esempio Camilleri, che scrive per diverse case editrici".

Di certo, dopo gli elogi che Saviano fece ai pm milanesi  Ilda Boccassini, Antonio Sangermano e Pietro Forno (che hanno lavorato per l'inchiesta condotta sulla vicenda Rubygate, che ha portato al processo tuttora in corso a carico di Silvio Berlusconi), difficilmente potrà nascere una simpatia con la primogenita del presidente del Consiglio. Ma, almeno per ora, si è ristabilita una convivenza pacifica.

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©