Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Scienza: La genetica dell’innocenza. L’IGB-CNR incontra Greg Hampikian


Scienza: La genetica dell’innocenza. L’IGB-CNR incontra Greg Hampikian
05/06/2012, 09:06

"The Genetics of Innocence: DNA lessons from the Amanda Knox case” sarà il tema dell’incontro che si terrà domani presso l’Istituto di Genetica e Biofisica del Consiglio Nazionale delle Ricerche con Greg Hampikian, genetista molecolare e noto esperto di genetica forense della Boise State University, coinvolto nella risoluzione di casi giudiziari di ampio richiamo per l’opinione pubblica.

Hampikian spiegherà come le nuove tecnologie per l’analisi del DNA genomico possono essere utilizzate e applicate alla risoluzione di casi forensi anche controversi.

Partendo dalla discussione di casi concreti, come quello di Amanda Knox, con un approccio critico, il biologo forense illustrerà come le tecniche di analisi del DNA, per quanto sofisticate, non siano tuttavia infallibili e come non sia possibile ottenere dall’analisi dei campioni risultati incontrovertibili.

Attualmente il Prof. Hampikian dirige anche il progetto internazionale "Idaho Innocence Project" per promuovere la diffusione dei test genetici nella giustizia, si discuterà, quindi, dell’importanza dei dati scientifici che possono avere un certo grado di ambiguità e possono essere intrepretati in maniera erronea.

Hampikian spiegherà come questo possa dipendere anche dalle informazioni contestuali che vengono fornite ai biologi forensi sui casi da esaminare, che possono far scattare il cosiddetto cognitive bias, ovvero il pregiudizio che deriva dal condizionamento esercitato dalla conoscenza dei dettagli dei casi trattati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©