Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

L'appuntamento è sabato 3 e domenica 4 marzo

Sclerosi multipla: una gardenia per sostenere la ricerca


Sclerosi multipla: una gardenia per sostenere la ricerca
01/03/2012, 10:03

Sabato 3 e domenica 4 marzo torna nelle principali piazze italiane l'appuntamento con la "Gardenia dell'AISM" per sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla, grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, invalidante ed imprevedibile, che oggi in Italia colpisce oltre 63mila persone, la maggior parte delle quali sono donne e giovani tra i 20 e i 30 anni.

Questa malattia neurodegenerativa che danneggia la mielina, ovvero la guaina che riveste i neuroni, è ancora oggi in gran parte sconosciuta. Non esistono, infatti, farmaci che possano portare alla guarigione, ma soltanto terapie che permettono di ridurre l'infiammazione e migliorare temporaneamente il quadro sintomatologico.

Delle 63mila persone in Italia affette da sclerosi multipla, ben 42mila sono donne. Ed è proprio all'universo femminile che l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla dedica l'iniziativa, svolta sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, come sempre in occasione della Festa della Donna. I fondi raccolti verranno destinati alla ricerca scientifica e all'incremento dei servizi sociali e sanitari per le persone colpite dalla malattia, al fine di migliorarne per quanto possibile la qualità di vita, con particolare attenzione ai programmi speciali dedicati alle donne.

Sabato e domenica saranno circa 10mila i volontari che scenderanno nelle tremila piazze più importanti d'Italia per distribuire oltre 250mila piante di gardenia a fronte di una donazione di 13 euro. Ad affiancare i volontari ci saranno, inoltre, la Protezione Civile, l'Associazione Nazionale Bersaglieri, l'Associazione Nazionale Carabinieri, l'Unione nazionale Sottufficiali Italiani.

Sono testimonial di questa campagna di sensibilizzazione sulla sclerosi multipla il campione olimpionico di nuoto Massimiliano Rosolino e la sua compagna, la ballerina Natalia Titova, che invitano tutti a partecipare all'iniziativa di sabato 3 e domenica 4 e a donare una pianta di gardenia in occasione della Festa della Donna, quale simbolo di solidarietà verso tutte le donne affette da sclerosi multipla. Ma a sostenere il messaggio dell'AISM ci sono anche tante altre donne, tra le quali Valentina Vezzali, Michela Andreozzi, la cantante Noemi e Antonella Ferrari, attrice, scrittrice, opinionista e giornalista che lotta da anni contro questa terribile malattia.

Oltre che attraverso l'iniziativa "Gardenia dell'AISM", sostenuta da una forte campagna di informazione e sensibilizzazione, per contribuire alla raccolta fondi entro l'11 marzo è possibile anche donare 1 euro inviando un sms al numero 45599 da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca. Oppure è possibile donare 2 euro chiamando il numero 45599 da rete fissa TeleTu, o ancora 2 o 5 euro per chiamate fatte da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©